Come aprire un Nido

La normativa della Regione Lombardia ha definito quattro diverse tipologie di Unita d’Offerta rivolte alla prima infanzia (0-3 anni) e ha stabilito le norme e le modalità che i gestori devono seguire per la loro apertura. In particolare vengono previste le seguenti tipologie:

  • Nido d’Infanzia
  • Micronido
  • Centro Prima Infanzia
  • Nido Famiglia.

Servizio di tipo diurno, pubblico o privato, di capacità ricettiva da 11 a massimo 60 bambine/i dai tre mesi ai tre anni, con finalità educative e sociali assicurato in forma continuativa attraverso personale qualificato, presso strutture, anche aziendali (Nido Aziendale). Collabora con le famiglie alla crescita e formazione dei minori, nel rispetto dell’identità individuale, culturale, religiosa. Svolge anche servizio di mensa e riposo.

I Gestori che intendono aprire un Nido d’Infanzia devono presentare la Comunicazione Preventiva di Esercizio (CPE).

Servizio di tipo diurno, pubblico o privato, oltre che promosso e gestito da associazioni di famiglie, di capacità ricettiva massima di 10 bambine /i dai tre mesi ai tre anni, con finalità educative e sociali assicurato in forma continuativa attraverso personale qualificato, presso strutture, anche aziendali (Micro nido Aziendale). Collabora con le famiglie alla crescita e formazione dei minori, nel rispetto dell’identità individuale, culturale, religiosa. Svolge anche servizio di mensa e riposo.

I Gestori che intendono aprire un Micronido devono presentare la Comunicazione Preventiva di Esercizio (CPE).

Strutture similari al Nido d’Infanzia che offrono un servizio temporaneo di assistenza educativa e di socializzazione, accogliendo, in maniera non continuativa, bambine/i e da zero a tre anni in numero non superiore a 30 eventualmente con la presenza di genitori e/o adulti di riferimento, e per un massimo di quattro ore consecutive. Non possono fornire servizio di somministrazione dei pasti.

I Gestori che intendono aprire un Nido d’Infanzia devono presentare la Comunicazione Preventiva di Esercizio (CPE).

Nido domiciliare, con finalità educative e sociali per un massimo di 5 bambine/i da zero ai tre anni, svolto senza fini di lucro, promosso da famiglie utenti associate / associazioni familiari, scegliendo il modello educativo e gestionale ritenuto più idoneo nel rispetto dell’identità individuale, culturale, religiosa.

Il Nido famiglia è promosso da associazioni familiari (ai sensi della l.r. 23/99) o da famiglie/utenti associate costituite in osservanza all’ordinamento delle associazioni non riconosciute e quindi regolate dagli accordi tra gli associati anche mediante la stipulazione di una scrittura privata secondo la normativa vigente.

I Gestori che intendono aprire un Nido Famiglia devono presentare la Comunicazione Preventiva di Esercizio (CPE).

Utilizza i servizi