Statistiche sull’agricoltura milanese

Fonte: Istat, 6° Censimento Generale dell’Agricoltura, 2010

La produzione agricola nel Comune di Milano interessa una fascia significativa dell’area cittadina complessiva. Su un’estensione di 18.175 ettari, la Superficie Agricola Utilizzata (SAU) consiste in 2.910 ettari. Il Piano di Governo del Territorio 2019 prevede che all’agricoltura siano destinati 3.225.735 mq.

Con le sue 117 aziende attive, la concentrazione di attività agricole sul territorio milanese è tra le maggiori del comparto.

Il suolo è destinato in prevalenza a seminativi (cereali e foraggere avvicendate), prati e pascoli e, in minima parte, a coltivazioni legnose. Le principali coltivazioni consistono in Seminativi (89%) e Prati permanenti (8,5 %).

Le produzioni più diffuse riguardano prodotti grezzi come riso e mais, che necessitano di lavorazione in stabilimenti industriali.

Il canale distributivo prevalente è quello della GDO (Grande Distribuzione Organizzata), anche se la vendita diretta è comparsa in maniera decisa come fenomeno di attualità.

Aziende Agricole

  • che coltivano terreni a Milano: 117
    - con centro aziendale a Milano: 91
    - che coltivano seminativi: 76

Superficie agricola

  • Totale (SAT): 3.175,11 ha
  • Utilizzata (SAU): 2.910,68 ha

Principali coltivazioni

  • Seminativi: 2.600,92 ha
  • Prati permanenti e pascoli: 242,35 ha
  • Vite: 41,61 ha
  • Coltivazioni legnose agrarie, escluso vite: 24,85 ha
  • Orti familiari: 0,95 ha
  • Arboricoltura da legno annessa ad aziende agricole: 3,33 ha
  • Boschi annessi ad aziende agricole: 43,42 ha
  • Superficie agricola non utilizzata e altra superficie: 217,68 ha

Allevamenti:

  • Bovini e bufalini: 18
  • Suini: 4
  • Ovini e caprini: 6
  • Avicoli: 11
  • Altri allevamenti (equini, struzzi, conigli, api ecc.): 20