Multe e sanzioni: avvisi bonari

L’avviso bonario viene emesso per:

  • pagamento della sanzione non effettuato o versato in misura inferiore al dovuto 
  • pagamento della sanzione ridotta del 30% effettuato dopo il 5° giorno dalla notifica 
  • pagamento della sanzione oltre il 60° giorno dalla notifica 
  • nessun pagamento in assenza di un ricorso regolarmente inoltrato entro i 60 giorni dalla notifica 

Oltre all'importo della sanzione amministrativa (infrazioni al codice della strada e ai regolamenti comunali), l'avviso bonario comprende anche il recupero di eventuali spese di accertamento e notificazione.

Il pagamento, se effettuato nei termini, darà la possibilità di corrispondere la somma dovuta senza la maggiorazione, pari al 10% per ogni semestre, prevista dall’art. 27 della L. 689/1981. La maggiorazione è calcolata dalla data di esecutività del verbale (sessantesimo giorno) e fino all'emissione dell’ingiunzione di pagamento.

L’avviso bonario è un atto informativo e pertanto non è impugnabile. Tuttavia, interrompe i termini per la prescrizione del credito.

Puoi visionare online i dettagli dei verbali contenuti nell'avviso bonario e le relative cartoline di notifica.

Per l'accesso al servizio bisogna disporre di un'utenza SPID oppure della registrazione al sito del Comune di Milano con profilo completo.

Guarda ora »

Il pagamento deve essere effettuato entro sessanta giorni dalla data di notifica, utilizzando esclusivamente il PagoPa allegato all'avviso. Segui le istruzioni nella sezione Accedi al servizio.

Se il giorno di scadenza è sabato o festivo, il termine è prorogato al primo giorno seguente non festivo.

In caso di mancato pagamento della somma indicata nell'avviso bonario, il Comune di Milano emetterà successivamente un’ingiunzione di pagamento.

In caso di temporanea difficoltà socio-economica è possibile chiedere la concessione, la proroga o la revisione della rateazione del pagamento.
Per tutti i dettagli visita la pagina Rateazione di imposte comunali e di altri pagamenti

L’amministrazione può annullare o modificare i propri atti, in misura parziale o totale, qualora risultino viziati dalla presenza di errori. Presentando istanza di autotutela, puoi segnalare al Comune di Milano eventuali errori presenti nell'avviso bonario oppure comunicare che hai già pagato l'importo richiesto. 

Ricorda che l'istanza di autotutela:

  • può essere presentata in carta libera dal destinatario dell'avviso bonario
  • non sospende i termini per il pagamento dell’atto
  • non prevede una tempistica di risposta per l’amministrazione.

L’avviso bonario è fondato su atti divenuti definitivi ai sensi della normativa vigente. L'eventuale riesame potrà pertanto riguardare solamente:

  • vizi di forma e di notificazione dell'atto;

  • sopravvenienza di fatti estintivi del diritto oggetto di esecuzione e non più il merito del provvedimento che ha dato origine al credito (verbale originario).

Per presentare autotutela, vai alla sezione Info e assistenza di questa pagina e clicca il tasto "Scrivi".

Accedi al servizio

Puoi pagare il PagoPa allegato all'avviso, utilizzando il servizio di home banking. Verifica se il tuo istituto di credito aderisce al pagamento Cbill/PagoPa

Puoi pagare il PagoPa allegato all'avviso presso:

  • sportelli automatici bancomat senza costi aggiuntivi
  • sportelli di qualsiasi banca sull'intero territorio nazionale senza costi aggiuntivi
  • tabaccherie convenzionate con Banca ITB (la banca dei tabaccai), con una commissione a carico del cittadino.

Verifica quali sportelli aderiscono al circuito.

Per ulteriori informazioni
Telefona allo 02.02.02, attivo dal lunedì al sabato, dalle 8:00 alle 16:00 (festivi esclusi)
Se preferisci, puoi prenotare la chiamata. Verrai contattato dal servizio di assistenza telefonica, nel giorno e nell'orario da te scelto.


Per ricevere assistenza personalizzata
clicca sul pulsante e invia una richiesta agli operatori

Aggiornato il: 17/11/2021