head Piano Quartieri

Porta Genova

Le aree pedonali della piazza - tra via Ventimiglia e via Barbavara - sono passate da 1.200 a 4.100 metri quadrati e sono diventate più vivibili grazie alla posa di panchine, rastrelliere e vasi fioriti.

Grazie alla collaborazione con "Retake Milano" e "Colorificio Sammarinese", il percorso dall’uscita della fermata della metropolitana verde M2 alla passerella di BikiMi è stato colorato con strisce bianche e blu, alcune delle quali indicano le diverse direzioni dei luoghi di maggiore interesse nel quartiere. La riqualificazione non ha comportato modifiche alla circolazione tra via Vigevano, corso Colombo e via Valenza, è stato vietato il transito nella piazza ai veicoli privati, la fermata dei taxi è stata spostata all’esterno dell’area pedonale, mentre è stata riqualificata la fermata della linea tranviaria n. 2 e del bus n. 74.

Valorizzare le piazze rendendoli punti di aggregazione al centro dei quartieri, migliorare lo spazio pubblico, ampliare le aree pedonali e fruibili e promuovere forme sostenibili di mobilità a beneficio dell'ambiente e della qualità della vita in città.

L’intervento "Porta Genova" rientra nel progetto “Piazze aperte”, volto a perseguire gli obiettivi di sostenibilità e rigenerazione urbana di Milano 2030.

Dopo piazza Dergano e piazza Angilberto, il 6 aprile 2019 è stato inaugurato il piazzale di Porta Genova.

Da luogo caotico e di passaggio (stazione della metropolitana verde M2), il piazzale è diventato uno spazio di sosta, una “pausa urbana” a pochi passi da uno dei luoghi della cosiddetta "movida" per eccellenza e nel cuore del distretto storico della "Design week".