Trattamento Sanitario Obbligatorio TSO

A cosa serve
Il Trattamento Sanitario Obbligatorio consiste nella richiesta di ricovero per pazienti che:

  • non hanno coscienza del proprio stato di malattia
  • si oppongono alle cure necessarie
  • necessitano di interventi terapeutici urgenti
  • non possono fruire di cure extra-ospedaliere.

Il ricovero è finalizzato alla somministrazione di terapie psichiatriche.

Condizioni per richiedere il TSO
Per procedere al Trattamento Sanitario Obbligatorio è necessaria:

  • una richiesta scritta del medico curante a seguito di una visita
  • una successiva visita di un secondo medico appartenente alla struttura sanitaria pubblica.

Come richiederlo 

  1. La documentazione medica deve essere recapitata entro 48 ore dal rilascio alla Centrale Operativa della Polizia Locale insieme al modulo di richiesta (vedi sez. modulistica)
  2. L’Ufficiale di turno esegue il controllo di conformità, predispone la documentazione amministrativa necessaria che dovrà essere siglata dal Sindaco.
  3. Dopo la visita di convalida, l’Ufficiale provvede all'accompagnamento del paziente presso la struttura sanitaria indicata per il ricovero.

Se il paziente è un minore o una persona sottoposta a tutela, alla Centrale Operativa dovrà recarsi il genitore o chi esercita la potestà per redigere un atto di assenso.

Se le condizioni di un paziente risultano pericolose per se stesso o per gli altri (manifestazioni violente, tentato suicidio, ecc.) è possibile contattare direttamente la Polizia per trasportarlo a un Pronto Soccorso, farlo visitare e poi richiedere un eventuale Trattamento Sanitario Obbligatorio.

Accedi al servizio

Consegnare la richiesta del medico alla Centrale Operativa 

Argomenti: