Esonero Tari per gravi condizioni di disagio economico

Possono presentare richiesta di esonero:

  • persone nullatenenti o in condizioni di accertato grave disagio economico, come ad esempio i titolari esclusivamente di pensioni sociali o minime erogate da INPS
  • persone assistite in modo permanente dal Comune
  • persone con reddito, per l’anno in cui si richiede l’esenzione, non superiore alle soglie massime di esenzione fissate dall'art. 4 del D. Lgs. 29.4.1998 n. 124. L’esenzione vale solo per l’abitazione principale, da cui sono esclusi quelli eventualmente subaffittati.

Non possono presentare richiesta di esonero:

  • i proprietari di immobili (diversi dall’abitazione principale e relative pertinenze) con quota di proprietà maggiore di 1/3 su un singolo immobile o terreno
  • i contribuenti con limiti di reddito superiori a quelli indicati nella sezione Allegati.

La richiesta, se accolta, avrà effetto a partire dall'annualità successiva.

La richiesta resterà valida anche per gli anni seguenti, senza necessità di rinnovo.

Nella sezione Modulistica è disponibile il modulo da compilare. Occorre indicare anche il saldo e la giacenza media dei conti correnti per ogni componente del nucleo familiare e allegare la documentazione indicata.

Se cambiano le condizioni economiche, verrà meno il diritto all'esonero.

In questo caso sarà indispensabile inviare una autocertificazione per chiedere la revoca del beneficio, per evitare di incorrere in successivi recuperi del tributo e nell’applicazione di sanzioni.

Accedi al servizio

Invia la documentazione a
agevolazionitassarifiuti@comune.milano.it

Per consegnare la documentazione a mano è indispensabile fissare un appuntamento presso:

Invia la documentazione con raccomandata A/R a
Comune di Milano - Area Fiscalità e Controlli
Unità Tributi Immobili e Rifiuti - Ufficio Agevolazioni
via Pellico,16 - 20121 Milano

Allegare sempre una fotocopia leggibile del documento d’identità del dichiarante.

Le istanze inviate con questa modalità saranno considerate presentate il giorno di spedizione.

Argomenti: 

Aggiornato il: 18/11/2021