Pass per la sosta e la circolazione di persone con disabilità

Il Comune di Milano rilascia ai residenti il contrassegno di sosta e circolazione nel formato europeo.

A cosa serve
In generale, il contrassegno consente di:

  • sostare nelle aree destinate alle persone con disabilità che non siano riservate ai possessori di uno specifico contrassegno
  • sostare gratuitamente negli spazi riservati alle persone con disabilità che si trovano nei parcheggi in struttura.

Inoltre, nella Città di Milano autorizza a:

  • chiedere l’istituzione di un’area di sosta personalizzata residenziale
  • chiedere l’istituzione di un’area di sosta sul luogo di lavoro
  • sostare nelle aree di sosta riservate ai residenti, contrassegnate da strisce di colore giallo
  • sostare gratuitamente in ogni parcheggio pubblico a pagamento, sia su aree delimitate da strisce blu, sia in strutture che dispongono di stalli dedicati
  • previa comunicazione della targa al Comune di Milano:
    • accedere ad Area B, Area C e alle Zone a traffico limitato (ZTL) e ottenere esenzioni e deroghe per Area C
    • transitare nelle corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico
    • circolare in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione, quando siano previsti obblighi e divieti, temporanei o permanenti, anti-inquinamento, come le domeniche ecologiche o la circolazione a targhe alterne.

I vantaggi consentiti dal Pass sono validi se:

  • l’intestatario del Pass è a bordo del veicolo durante la circolazione
  • il contrassegno è esposto in modo visibile sul cruscotto
  • per l’accesso ad Area C, ZTL e corsie preferenziali è indispensabile che la targa sia stata comunicata agli uffici del Comune prima dell’utilizzo del pass.

Il contrassegno è strettamente personale.

L’uso improprio (ad esempio la circolazione senza disabile a bordo) e qualsiasi altro abuso accertato comportano - oltre alle sanzioni previste - il ritiro immediato del permesso e l’interruzione dell’accesso ad Area C, ZTL e corsie preferenziali. Il contrassegno ritirato potrà essere richiesto nuovamente agli uffici di emissione.

Non sono ammesse fotocopiature, scansioni o contraffazioni. In tali casi si incorre nel sequestro del documento non originale, nella sanzione pecuniaria ed amministrativa e, in caso di contraffazione, anche nella denuncia penale.

Il contrassegno va restituito al Comune di Milano:

  • alla scadenza
  • in caso di cessato utilizzo il contrassegno
  • in caso di decesso del titolare
  • se vengono meno le necessità di mobilità del disabile.

tel. 02.02.02
attivo dal lunedì al sabato (festivi esclusi), dalle 8:00 alle 20:00

  • Sportello

Chi può chiederlo

  • Il diretto interessato
  • una persona munita di delega scritta
  • un parente fino al terzo grado (in caso di impossibilità a firmare)
  • il legale rappresentante del disabile, qualora sia stato nominato un tutore/procuratore/amministratore di sostegno.

Costo
1 euro in contanti per rimborso spese.

Validità del contrassegno
È quella stabilita nella documentazione medica presentata. In ogni caso, non la durata massima è di 5 anni.

Accedi al servizio

Sportello Unico per la Mobilità
via Beccaria, 19 - piano terra
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:00

Modulistica e documenti

1. Documentazione generica

  • foto recente della persona con disabilità, in formato tessera e stampata su carta fotografica
  • documento d’identità della persona con disabilità e dell’eventuale delegato
  • libretto di circolazione del veicolo da adibire al trasporto prevalente del disabile, per consentire l’accesso in Area C, ZTL e corsie preferenziali
  • in caso di delega
    - delega in carta semplice, oppure atto di nomina a legale rappresentante del disabile
    - documento d’identità del delegato

2. Documentazione sanitaria

  • certificato di deambulazione sensibilmente ridotta in originale, rilasciato dalla ATS di competenza, servizio di Medicina legale (vedi indirizzi ATS nel box Allegati)

In alternativa al certificato di deambulazione è possibile presentare:

  • verbale di invalidità
    oppure
  • verbale handicap L.104/92

che dimostrino il possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • condizione di disabilità ai sensi dell’art. 381 del DPR 495/92
  • condizioni per l’ottenimento del contrassegno parcheggio disabili
  • indennità di accompagnamento per invalidità al 100%, con necessità di assistenza continua o impossibilità a deambulare senza accompagnatore, stabilita e riconosciuta ai sensi di legge
  • cecità (condizione di cieco assoluto o cieco parziale, stabilita e riconosciuta ai sensi di legge).

Importante: unitamente ai verbali va sempre consegnata la Dichiarazione sostitutiva dell’Atto di notorietà >> che attesta l’autenticità e la validità del verbale consegnato.

  • Sportello

Il rinnovo del contrassegno non è automatico.
È possibile richiedere un nuovo permesso in prossimità della scadenza.

Accedi al servizio

Sportello Unico per la Mobilità
via Beccaria, 19 - piano terra
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:00

Modulistica e documenti

Per tutti

  • il pass scaduto o in scadenza
  • la documentazione generica indicata nella scheda Richiedere il pass
  • la documentazione sanitaria, con le modalità indicate di seguito

Documentazione sanitaria

  • se la documentazione sanitaria presentata per il rilascio aveva validità temporanea o era soggetta a revisione:
    - nuovo certificato di deambulazione sensibilmente ridotta
    oppure
    - verbale Invalidità o Handicap L.104/92 in corso di validità con uno dei requisiti specificati nella scheda Richiedere il pass
  • se la documentazione sanitaria era un verbale con validità permanente (con riconoscimento dell’art 381 o dei requisiti per il pass) oppure un certificato di deambulazione sensibilmente ridotta con validità permanente:
    - certificato del medico curante attestante che: “Alla data odierna persistono le condizioni sanitarie che hanno portato al rilascio del contrassegno disabili”
  • se la documentazione sanitaria era un verbale con validità permanente con riconoscimento dell’indennità di accompagnamento o di cecità:
    - presentare nuovamente il verbale di invalidità civile in corso di validità
    oppure
    - il certificato del medico curante attestante che: “Alla data odierna persistono le condizioni sanitarie che hanno portato al rilascio del contrassegno disabili”.

Importante: unitamente ai verbali va sempre consegnata la Dichiarazione sostitutiva dell’Atto di notorietà >> che attesta l’autenticità e la validità del verbale consegnato.

  • Sportello

Tutti i vecchi pass arancioni non sono più validi dal 15 settembre 2015, indipendentemente dalla data di scadenza riportata.

I residenti a Milano e i nuovi residenti ancora in possesso di un pass arancione rilasciato dal Comune di Milano possono sostituirlo con quello emesso nel nuovo formato europeo.

Accedi al servizio

Sportello Unico per la Mobilità
via Beccaria, 19 - piano terra
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:00

Modulistica e documenti

Per tutti

  • vecchio pass
  • foto recente in formato tessera del titolare del contrassegno, stampata su carta fotografica
  • documento di identità del disabile

Inoltre, in caso di delega

  • Sportello

1. Presenta la denuncia
In caso di smarrimento o furto del contrassegno bisogna presentare una denuncia agli organi di polizia.

Il permesso di accesso ad Area C, ZTL e corsie preferenziali, verrà interrotto a partire dalla data di furto o smarrimento.

2. Chiedi il duplicato
Per ottenere un duplicato bisogna presentare una richiesta. Le modalità da seguire sono le stesse descritte nella scheda Richiedere il pass.

Anche per il costo vale quanto riportato nelle indicazioni per la prima emissione del Pass.

Accedi al servizio

Sportello Unico per la Mobilità
via Beccaria, 19 - piano terra
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:00

Modulistica e documenti

  • produrre nuovamente la documentazione generica prevista per la richiesta (vedi il box Richiedi il Pass)
  • denuncia di furto o smarrimento del pass

La documentazione sanitaria in questo caso non è necessaria.