Esumazione ordinaria

Cos'è l’esumazione ordinaria?

L’esumazione ordinaria è il disseppellimento della salma al termine del ciclo di sepoltura di almeno dieci anni in un campo inumativo. Si effettua anche per le salme che, esumate una prima volta, sono state nuovamente inumate poiché indecomposte.

Come faccio a informarmi?
Il Comune comunica i programmi annuali o semestrali e informa la cittadinanza mediante affissione pubblica di manifesti per almeno 90 giorni consecutivi prima di avviare le operazioni di esumazione. I manifesti vengono affissi presso l’albo pretorio comunale, agli ingressi dei cimiteri, nelle delegazioni anagrafiche, negli spazi pubblici comunali, nei Consigli di Municipio e in tutte le strutture pubbliche di maggior affluenza oltre che in questa sezione del sito web.

L'affissione ha valore, a tutti gli effetti, di notifica agli interessati, in ottemperanza alle vigenti normative.

Dopo la pubblicazione dei manifesti, spetta ai cittadini interessati verificare il calendario programmato e fissare un appuntamento con gli uffici comunali per definire la destinazione dei defunti esumati e organizzare le operazioni necessarie. Sul manifesto sono anche indicati i periodi e modalità per ritirare i ricordi personali posti sulle sepolture. 

Per il ritiro di piante, foto, oggetti e dei segni funebri posti sulle sepolture è sufficiente sottoscrivere una domanda in carta semplice, che andrà presentata agli uffici del cimitero. Nella domanda bisognerà indicare quale oggetto si intende ritirare. Il ritiro deve comunque avvenire da parte delle persone titolate e nei giorni stabiliti nell'avviso pubblico.

Per la salvaguardia e il recupero del monumento, invece, occorre chiedere una specifica autorizzazione al Comune, poiché i monumenti nella loro interezza o nelle parti non decorative non sono considerati ricordi strettamente personali. In mancanza di tale autorizzazione, l’esumazione comporta la distruzione del monumento.

Per definire la destinazione dei defunti esumati e organizzare le operazioni necessarie occorre fissare un appuntamento con l’Ufficio Rinnovi Sepolture, Esumazioni, Estumulazioni.
Telefonare allo 02.02.02, attivo dal lunedì al sabato (festivi esclusi).

Per la destinazione dei defunti esumati vedi la pagina Rinnovare, cambiare o dismettere la sepoltura.

Se i familiari o altre persone non attivano le procedure per dare al defunto esumato una nuova destinazione, il Comune mantiene i resti ossei in deposito presso il cimitero per un periodo di almeno 30 giorni dalla data di esumazione. Se dopo tale periodo permane il disinteresse, procede col conferimento nell'ossario comune.

Se invece la salma è indecomposta, viene nuovamente inumata nel “campo indecomposti” dello stesso cimitero per un periodo non inferiore a due anni, in attesa della sua completa mineralizzazione.

Le operazioni di esumazione ordinaria, di inumazione delle salme indecomposte e di deposito di ceneri e resti ossei sono a carico dei parenti del defunto o di chi si occupa della sepoltura dello stesso. 

Per informazioni per programmazione esumazioni ed appuntamenti rivolgersi a:

Ufficio Rinnovi Sepolture, Esumazioni, Estumulazioni
via Larga, 12 – 1° piano - stanza 104/B
orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30 -  
(presentarsi almeno 30 minuti prima della chiusura dell’ufficio)

telefoni: 02 884.62163 / 61791


Per informazioni per programmazione esumazioni ed appuntamenti può essere anche inoltrata una mail all'indirizzo DSC.funebriconcessioni@comune.milano.it


Per informazioni per svolgere pratiche a seguito di esumazione rivolgersi a:

Ufficio Rinnovi Sepolture Esumazioni, Estumulazioni

via Larga, 12 – 1° piano - stanza 107
orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 15:30 - 
(presentarsi almeno 30 minuti prima della chiusura dell’ufficio)

tel. 02 884.62150 / 62174
orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 13.30 alle ore 15.30

Per informazioni per svolgere pratiche a seguito di esumazione può essere anche inoltrata una mail all'indirizzo DSC.funebriconcessioni@comune.milano.it