Disabili: tutela giuridica

Su disposizione del Tribunale Ordinario il Comune esercita la funzione di tutore, curatore e amministratore di sostegno a favore delle persone disabili.

Il servizio, denominato Spazio Informativo Tutele, si rivolge alle persone di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con invalidità civile superiore al 45% certificata dalla competente Commissione ATS, con esclusione delle patologie psichiatriche.
 

Il Comune esercita il mandato del servizio svolgendo le seguenti attività:

  • decide la più idonea soluzione abitativa e logistica o di inserimento in strutture residenziali degli utenti, assicurando tutti gli indispensabili interventi di assistenza e cura
  • presta consensi informati per cure ed interventi chirurgici
  • monitora i progetti socio educativi (inserimenti in attività diurne)
  • monitora l’inserimento lavorativo degli utenti che lavorano, assistendoli nella gestione del contratto di lavoro
  • intrattiene rapporti con l’Autorità Sanitaria e con altri Enti Pubblici, ivi compresi Magistratura e Forze dell’Ordine
  • rappresenta i beneficiari in controversie giudiziali conferendo mandati difensivi necessari per la difesa degli stessi
  • riscuote le entrate di loro spettanza a titolo di pensione, indennità o ad altro titolo ed operare a debito sui conti correnti per far fronte alle spese ordinarie di mantenimento, assistenza e cura
  • effettua le procedure di accettazione eredità
  • gestisce beni mobili (investimenti) e beni immobili (gestione ordinaria, locazione a terzi e compra-vendita di appartamenti).

I compiti descritti sono attuati in stretto raccordo con la Magistratura: il servizio deposita presso la Cancelleria del Giudice Tutelare periodiche relazioni circa le condizioni personali e di salute degli utenti, nonché il rendiconto annuale della gestione patrimoniale svolta.

Il servizio fornisce anche consulenza sui procedimenti di interdizione/ inabilitazione nei confronti di persone maggiorenni, nonché sull'avvio delle procedure per la nomina dell’amministratore di sostegno.
 

In data 10.10.2019 è stato sottoscritto un Protocollo d'intesa tra il Comune di Milano ed il Tribunale di Milano, con il quale si sono definiti i presupposti e le modalità di corresponsione, da parte del Comune, di una indennità in favore di professionisti che assumono il ruolo di ADS, tutori, curatori di persone adulte residenti o domiciliate in Milano in particolari condizioni di fragilità, disabilità ed indigenza. 

I documenti sono presenti nella sezione Allegati

Si informa che le risorse stanziate dal Comune di Milano per la contribuzione delle attività di cui al protocollo d'intesa siglato con il Tribunale di Milano per la contribuzione dei professionisti ADS, Tutori, Curatori del 10.10.2019, a far data dal 3.12.2020 (v.documento nella sezione Allegati), sono attualmente esaurite. 
Non è pertanto possibile procedere all’attribuzione di nuovi contributi per nuove nomine.
Si darà avviso di eventuali ulteriori stanziamenti, compatibilmente ai termini ed agli adempimenti contabili previsti. 
 

Per informazioni rivolgersi a

Ufficio Tutele e ADS
Direzione Politiche Sociali
Largo Treves, 1

email pss.adstutele@comune.milano.it

Accedi al servizio

Presso lo Spazio Informativo Tutele un operatore sociale offre alle persone con disabilità assistenza e supporto nell’applicazione degli strumenti di protezione giuridica (Tutela - Curatela - Amministratore di Sostegno).

Spazio Informativo Tutele
presso la IX Sezione Civile del Tribunale di Milano
via S. Barnaba 50 - stanza 27 - piano terra

Lo Sportello è aperto nelle giornate di lunedì e martedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Argomenti: