Centri Prima Infanzia

Il Centro Prima Infanzia accoglie le bambine e i bambini dai tre mesi ai tre anni che non frequentano un Nido d’Infanzia, una Sezione Primavera, un Tempo per le Famiglie, una Ludoteca/Spazio gioco.

Il Centro Prima Infanzia accoglie un massimo di 30 bambini al mattino e altrettanti al pomeriggio, fino a un massimo di 4 ore consecutive, da 1 a 5 giorni alla settimana.

Le famiglie possono scegliere tra due tipologie di frequenza:

  1. bambini accompagnati dall'adulto di riferimento
  2. bambini non accompagnati dall'adulto di riferimento.

È possibile iscrivere ai Centri Prima Infanzia i bambini che alla data della presentazione della domanda di iscrizione:

  • appartengono a nuclei familiari che risultino residenti all'anagrafe cittadina del Comune di Milano; il requisito richiesto deve essere mantenuto per l’intero periodo di frequenza del Servizio. Qualora il nucleo familiare del minore risulti emigrato in altro Comune, il minore potrà terminare l’anno educativo, se già iniziato, ma non sarà possibile effettuare la conferma per l’anno educativo successivo
  • appartengono a nuclei familiari che abbiano inoltrato domanda di trasferimento della residenza da altro Comune verso il Comune di Milano entro il termine della presentazione delle domande di iscrizione. Nel caso in cui la richiesta di residenza venga respinta la domanda di iscrizione viene annullata d’ufficio
  • sono presenti abitualmente nel Comune di Milano e privi di una iscrizione anagrafica
  • sono ospitati, con o senza genitore, presso una Comunità situata a Milano e residenti in altri Comuni.

Non è possibile accogliere domande da parte di nuclei familiari residenti in altri Comuni.

Per i bambini iscritti al Centro Prima Infanzia non accompagnati è previsto uno specifico percorso di ambientamento, con la presenza di un familiare/figura di riferimento  per circa due settimane.

Le date degli inserimenti sono comunicate alle famiglie dalla Responsabile del Servizio e/o sua delegata al momento dell’accettazione del posto.

Il periodo d’inserimento è considerato parte integrante del servizio.

La famiglia è garante della regolarità della frequenza e può, in qualsiasi momento, rinunciare al posto presentando al Responsabile del Servizio frequentato una dichiarazione scritta di rinuncia.

Nel caso di assenza ingiustificata superiore ai trenta giorni consecutivi, il bambino perde il diritto alla frequenza del Servizio. In questo caso viene inviato un avviso scritto alla famiglia.

Le certificazioni accolte in relazione all'assenza sono quelle rilasciate per malattia del minore e vanno consegnate al Responsabile del Servizio frequentato.

Per il ritiro e/o la permanenza nel servizio dei bambini da parte di persone diverse dai genitori/tutore/affidatari al termine dell’attività educativa sono obbligatorie le deleghe.

Il modulo della delega, compilato in tutte le sue parti, deve essere predisposto alla presenza del Responsabile del Servizio all'inizio dell'anno educativo oppure ritirandolo presso la sede del Servizio, riconsegnandolo debitamente compilato, con allegate fotocopie dei documenti di identità (art. 38 Legge 445/2000) dei firmatari.

Le deleghe sono da ritenersi valide per tutto il periodo di frequenza del bambino nel Servizio o fino ad eventuali diverse comunicazioni da parte della famiglia.

Le persone delegate al ritiro dei bambini devono essere maggiorenni.

Il servizio estivo nel mese di luglio viene proposto solo ai bambini iscritti e frequentanti.

Le sezioni estive funzionano con la stessa articolazione oraria concordata durante l’anno.

Occorre iscriversi tramite modulo di partecipazione, come verrà indicato nel Comunicato "Partecipazione alle Sezioni estive per Centri Prima Infanzia, Tempi per le Famiglie e Ludoteche/Spazi gioco luglio 2020".

Per poter frequentare tutti i Servizi all'Infanzia i bambini e le bambine devono essere in regola con le vaccinazioni, come disposto dalla legge del 31 luglio 2017, n.119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”.Per poter frequentare tutti i Servizi all'Infanzia i bambini e le bambine devono essere in regola con le vaccinazioni, come disposto dalla legge del 31 luglio 2017, n.119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”.

Per poter frequentare tutti i Servizi all'Infanzia i bambini e le bambine devono essere in regola con le vaccinazioni, come disposto dalla legge del 31 luglio 2017, n.119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”.Per poter frequentare tutti i Servizi all'Infanzia i bambini e le bambine devono essere in regola con le vaccinazioni, come disposto dalla legge del 31 luglio 2017, n.119, recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”.

Per poter frequentare tutti i Servizi all'Infanzia i bambini e le bambine devono essere in regola con le vaccinazioni, come disposto dalla Legge del 31 luglio 2017 n. 119, recante "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci.

A garanzia della salute dei bambini, il Centro Prima Infanzia richiede e mantiene rapporti con i servizi sociali e sanitari, intervenendo con questi in caso di necessità per situazioni particolari.

Le norme sanitarie, alle quali i servizi educativi si attengono, sono stabilite in accordo con ATS (Agenzia di Tutela della Salute).

Alle famiglie è richiesta l’osservanza delle indicazioni igienico-sanitarie previste dall'ATS per tutelare la salute e il benessere dei bambini e di tutta la collettività.

Previa richiesta e relativa autorizzazione da parte dell'ATS si può introdurre nel Centro Prima Infanzia latte materno e latte di formula a seconda della necessità e anche la somministrazione di farmaci “salva-vita”, seguendo le corrette indicazioni presenti nei rispettivi protocolli.

Il Centro Prima Infanzia si pone l’obiettivo di rispondere al bisogno delle famiglie di strutture educative integrative flessibili.
Il Centro Prima Infanzia si propone come spazio presso il quale ogni bambino, supportato dagli educatori e dall'adulto che lo accompagna, può:

  • favorire le prime importanti relazioni sia con gli adulti che con i pari
  • esplorare e sperimentare spazi appositamente studiati e l’uso di materiali e  giochi adatti all'età
  • avviare e sviluppare le proprie potenzialità e competenze e avviare i primi passi verso l’autonomia.

Il Centro Prima Infanzia è inoltre luogo in cui è possibile favorire e sostenere il ruolo dei genitori attraverso:

  • la condivisione e il confronto delle esperienze
  • la possibilità di poter osservare il proprio bambino in un luogo educativo appositamente pensato per lui.

Procedura step by step

1 - Iscrizioni

Chi può iscriversi

Chi può iscriversi
Per l’anno 2019/20 possono frequentare i Centri Prima Infanzia i bambini nati dal 1° gennaio 2017 al 31 maggio 2019.

Le iscrizioni sono aperte dal 10 al 21 giugno 2019 consegnando al Centro Prima Infanzia di proprio interesse l'apposito modulo d'iscrizione.

I bambini vengono ammessi alla frequenza nel limite dei posti disponibili, osservando l'ordine delle domande presentate sulla base della data di ricevimento da parte dell'Unità di Coordinamento dei Servizi Integrativi.

Anno successivo
La domanda di conferma dell’iscrizione per l’anno scolastico successivo va effettuata dalla famiglia tutti gli anni.

2 - Quote e pagamenti

Quote e pagamenti

Per le iscrizioni ai Centri Prima Infanzia è prevista una quota di iscrizione non rimborsabile di € 52,00.

Nel caso in cui il bambino venga iscritto con la presenza dell’adulto di riferimento, la famiglia dovrà corrispondere solo € 52,00 della tassa di iscrizione.
Se invece l’iscrizione non  prevede la presenza dell’adulto di riferimento, la famiglia dovrà corrispondere, per ciascun bambino:

  • € 8,00 al giorno fino a un massimo di 10 giorni frequentati nel mese
  • € 100,00 al mese per una frequenza superiore ai 10 giorni nel mese.

Il versamento della tassa di iscrizione per la frequenza al Centro Prima Infanzia non è da ritenersi valido per l’eventuale assegnazione successiva a Nidi d’Infanzia o Sezioni Primavera, che comporterà il pagamento di un'ulteriore tassa di iscrizione.

Come pagare
Il pagamento avviene contestualmente all'accettazione del posto assegnato.

3 - Orari e calendario

Orari e calendario

Il Centro Prima Infanzia è aperto da settembre a fine luglio, secondo un calendario scolastico annuale stabilito dall'Amministrazione comunale. Il calendario, con l’indicazione dei periodi di chiusura, viene comunicato alle famiglie all'inizio dell’anno scolastico.

Orario

  • bambini accompagnati dall'adulto di riferimento
    • dal lunedì al venerdì  alle 8,30/9,00 alle 12,30/13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 per un massimo di permanenza di 4 ore consecutive.
    • non è prevista la merenda a metà mattina o a metà pomeriggio.
  • bambini non accompagnati dall'adulto di riferimento
    • dal lunedì al venerdì dalle 8,00/8,30/9,00 alle 12,00/12,30/13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 per un massimo di permanenza di 4 ore consecutive
    • è prevista la somministrazione di una merenda a metà mattina o a metà pomeriggio

Il pasto per i bambini non è previsto.

Riferimenti normativi

Legge del 31 luglio 2017 n. 119, Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci