Calcolo Canone Unico

Il Canone Unico è calcolato in base a:

  • importanza delle aree e degli spazi pubblici sui quali si effettua l'occupazione
  • superficie occupata, espressa in metri quadrati o lineari
  • durata dell’occupazione, così come indicata nell’atto di concessione, espressa in giorni, nel caso di occupazioni di natura temporanea, o in anni solari, nel caso di occupazioni di natura permanente
  • valore economico della disponibilità dell’area, sacrificio imposto alla collettività dall'occupazione stessa e tipo di attività esercitate dai titolari delle concessioni, anche in relazione alle modalità di occupazione.

Formula per determinare il Canone Unico

Moltiplicare tra loro i seguenti fattori:

  • tariffa base
  • coefficiente relativo alla classificazione viaria
  • coefficiente per specifica attività
  • superficie occupata x giorni di durata (i giorni solo per le occupazioni temporanee).

Dall'ammontare complessivo del canone dovuto si detrae l’importo di altri canoni previsti da disposizioni di legge, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi.

Il canone può essere maggiorato di eventuali oneri di manutenzione e di ogni altra spesa derivante dall'occupazione dello spazio pubblico.

Nel provvedimento autorizzativo sono indicati la tariffa applicata, l'importo complessivamente dovuto e le modalità di pagamento del canone.

Accedi al servizio

Clicca sul pulsante per raggiungere il sito dedicato al calcolo del Canone Unico dove è possibile determinare in pochi semplici passaggi l'importo dovuto.

Accedi al servizio

Aggiornato il: 04/05/2021