Autorizzazione paesaggistica semplificata - DPR n. 31 del 2017

Con il d.p.r. n. 31 del 13 febbraio 2017 (che abroga il previgente d.p.r. n. 139 del 2010) sono state introdotte sostanziali modifiche alla normativa vigente in materia di autorizzazione paesaggistica semplificata e vengono ampliate le categorie di opere ed interventi per i quali non è necessario acquisire l’autorizzazione paesaggistica.

Oltre alle disposizioni normative (20 articoli) con il d.p.r. sono approvati gli allegati:

  • A (31 interventi ed opere esclusi dall'autorizzazione paesaggistica);
  • B (42 tipologie di interventi di lieve entità assoggettati ad autorizzazione paesaggistica semplificata);
  • C (facsimile istanza autorizzazione paesaggistica semplificata);
  • D (relazione paesaggistica semplificata).

La nuova procedura di autorizzazione paesaggistica semplificata prevede che il procedimento amministrativo debba concludersi entro il termine tassativo di 60 giorni (art. 10). Sulla base del combinato disposto dell'art. 11, comma 10 del DPR 31/2017 e dell'art. 81, comma 3, lettera a) della LR 12/2005, i procedimenti di autorizzazione paesaggistica semplificata in Regione Lombardia continuano ad essere soggetti al parere obbligatorio della Commissione per il Paesaggio.

Allegato A

  • 31 tipologie di interventi ed opere non assoggettati ad autorizzazione paesaggistica: opere interne; interventi sui prospetti o sulle coperture degli edifici; interventi di consolidamento statico e adeguamento antisismico; interventi eliminazione barriere architettoniche, installazioni impianti (condizionatori, parabole, antenne, ecc.); installazione manufatti amovibili a carattere stagionale; installazione di tende su terrazze; installazione pannelli solari (temici o fotovoltaici); monumenti, lapidi, edicole funerarie; manutenzione alvei, sponde e argini corsi d’acqua; ecc. Per alcune di queste tipologie l’esonero scatta solo se gli interventi interessano aree assoggettate a tutela con specifico decreto dotato di criteri di gestione.

Allegato B

  • 42 tipologie di interventi di lieve entità soggetti ad autorizzazione paesaggistica semplificata.

  • Online

Per richiedere un'autorizzazione paesaggistica semplificata è indispensabile la registrazione sul portale OnlyOne-Pratiche Edilizie

E' indispensabile recarsi personalmente presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dello Sportello Unico per l'Edilizia per completare il processo di identificazione utile all'attivazione dell'utenza richiesta.

Accedi al servizio

Se hai già un'utenza valida accedi ad OnlyOne-Pratiche Edilizie e seleziona il link “Domanda elettronica”, inserisci le credenziali di accesso e tra i dati specifici pratica paesaggistica seleziona la voce “autorizzazione paesaggistica”. 

Al termine della procedura clicca su “Prenota appuntamento” per fissare un appuntamento utile all’accettazione e conseguente protocollazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica semplificata.

Accedi al servizio

Il professionista/avente titolo verrà avvisato attraverso e-mail per il ritiro dell’autorizzazione.

L’autorizzazione potrà essere ritirata presso l’Ufficio Rilascio.
Importi (diritti di segreteria e marca da bollo) da corrispondere al momento del ritiro sono indicati nella relativa pagina.

N.B. Si ricorda che per il ritiro degli atti, in caso di persona diversa dall'avente titolo, occorre presentarsi con la relativa delega.

  • Pec
  • Mail

Accedi al servizio utilizzando uno dei canali elencati di seguito

Inoltrare un email all'indirizzo: suepaesaggio@pec.comune.milano.it

Inoltrare un email all'indirizzo: St.UffBeniAmbientali@comune.milano.it 

Aggiornato il: 28/12/2020