Ascensori: messa in esercizio e numero matricola

L’Ufficio Ascensori assegna il numero di matricola per gli impianti ascensori, montacarichi e apparecchi di sollevamento rispondenti alla definizione di ascensore, in servizio privato.

Per assegnare il numero di matricola, l’Ufficio effettua esclusivamente il controllo della documentazione presentata insieme alla comunicazione di messa in esercizio degli ascensori e dei montacarichi o apparecchi di sollevamento rispondenti alla definizione di ascensore, in servizio privato.

L'Ufficio può adottare provvedimenti repressivi nei casi previsti dagli artt. 13 (comma 2), 14 (comma 1 e 2), 15 (comma 7) del D.P.R. 162/99.

Si precisa che la fase transitoria prevista dall'art. 19 del D.P.R. n. 162/99, che disponeva come termine ultimo il 30 settembre 2002 per il collaudo degli impianti preesistenti, è inderogabilmente scaduta e non sono state concesse proroghe dalle autorità competenti. Di conseguenza la predetta previsione normativa non risulta più applicabile.

E’ possibile trasmettere tardivamente alla Amministrazione Comunale  la comunicazione di messa in esercizio per i citati impianti secondo le procedure definite con la nota del Ministero dello Sviluppo Economico - Prot. 0069816 del 24.04.2013.

  • Online
  • Pec
  • Sportello
  • Posta

La comunicazione di messa in esercizio degli ascensori, montacarichi e apparecchi di sollevamento rientranti nella definizione di ascensori (prevista dall'art. 12 D.P.R. 162/99) deve essere effettuata dal proprietario dell'immobile o da un suo legale rappresentante.

In base all'art. 12 del D.P.R. 162/99 la comunicazione deve contenere:

  • l'indirizzo dello stabile ove é installato l'impianto; 
  • la velocità, la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento;
  • il nominativo o la ragione sociale dell'installatore dell'ascensore o del fabbricante del montacarichi o dell'apparecchio di sollevamento rispondente alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s, ai sensi dell'articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 17;
  • copia dichiarazione di conformità UE di cui all’art. 4 - bis, comma 2, DPR 162/99 ovvero della dichiarazione di conformità CE di cui all’art. 3, comma 3,  lettera e), Decreto Legislativo  27 gennaio 2010 n. 17.
  • l'indicazione della ditta, abilitata ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37, cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell'impianto, che abbia accettato l'incarico; 
  • l'indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche sull'impianto, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, che abbia accettato l'incarico;
  • copia dichiarazione accettazione incarico per l’effettuazione della manutenzione;
  • copia dichiarazione accettazione incarico per l’effettuazione delle verifiche periodiche;
  • copia del Documento di identità del proprietario e/o dell’avente titolo.

N.B. Qualora la comunicazione di messa in esercizio venga effettuata oltre il termine di 60 gg dalla data della dichiarazione di conformità dell'impianto,  la stessa deve essere integrata da un verbale di verifica straordinaria di attivazione dell'impianto effettuata dal competente organismo notificato incaricato dalla proprietà.

Allegati:

Accedi al servizio utilizzando uno dei canali elencati di seguito. Scegli il servizio on line: più facile, più veloce

Il servizio permette di inviare la comunicazione di messa in esercizio di ascensori, montacarichi e apparecchi di sollevamento rispondenti alla definizione di ascensore, in servizio privato unitamente alla documentazione da allegare ai sensi della vigente normativa.

Il servizio richiede la firma digitale per la sottoscrizione e l'invio dell'istanza.

Visualizza le istruzioni per la registrazione al servizio, le modalità di funzionamento e le modalità di pagamento >>>

Accedi al servizio

Ufficio Protocollo 
Via Edolo, 19
1° piano - stanza 103
Aperto al pubblico per la protocollazione
dal lunedì al giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Raccomandata indirizzo

Comune di Milano
Ufficio Ascensori
Via Edolo, 19 - Milano

  • Sportello
  • Telefono

Il provvedimento di assegnazione del nr. di matricola verrà trasmesso, a cura dell’Amministrazione Comunale, direttamente al richiedente nonché all’Organismo Notificato incaricato dalla proprietà giusti i disposti art. 12 D.P.R. 162/99.

Utilizza i canali indicati e segui le istruzioni

Ufficio Ascensori 
Via Edolo, 19
2° piano - stanza 213
Aperto al pubblico per le informazioni
il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 15.30

Tel. 02.884.66724 e 02.884.66805

  • D.P.R.162/99
  • Nota del Ministero dello Sviluppo Economico - Prot. 0069816 del 24.04.2013 relativamente agli impianti di cui all’art.19 D.P.R. 162/99