Trasparenza: obblighi

Regolamento in materia di obblighi di trasparenza dei titolari di cariche elettive e di Governo e degli obblighi di trasparenza degli enti pubblici vigilati, degli enti di diritto privato in controllo pubblico e delle società di diritto privato partecipate.
Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 3 del 2 febbraio 2015

Successivamente all'approvazione del Regolamento è intervenuta la deliberazione dell'Autorità Nazionale AntiCorruzione n. 10 del 21 gennaio 2015, pubblicata in data 4 febbraio 2015, che ha posto in capo alla stessa ANAC la competenza ad avviare il procedimento sanzionatorio e ad accertare, contestare e notificare le sanzioni.
Pertanto la procedura per l'irrogazione delle sanzioni  descritta nel Regolamento (cfr. il titolo V ed in particolare l'articolo 13 che individua il Segretario Generale come Autorità competente) è stata sostituita da quella prevista nella citata delibera ANAC. 
Tuttavia permane l'obbligo per l'Amministrazione comunale di segnalare all'ANAC eventuali irregolarità riscontrate, e restano confermate le attività di presidio e di vigilanza disciplinate dal Regolamento stesso (cfr. articoli 9, 10, 11 e 12).

In occasione dell'approvazione del presente Regolamento il Consiglio Comunale ha approvato un emendamento che, subordinatamente alla posizione del Garante della Privacy, prevedeva la pubblicazione dei dati patrimoniali di dirigenti non di ruolo e di consulenti e collaboratori.
Il Garante della Privacy, con l'allegato provvedimento n. 377 del 25 giugno 2015, ha  evidenziato la non compatibilità con il Codice in materia di Protezione di Dati Personali della pubblicazione di tali dati.