Tassi di assenza

Consulta le percentuali di assenza e presenza del personale comunale distinte per Aree di livello Dirigenziale. Il prospetto è composto da cinque colonne: la prima riporta il numero dei dipendenti presenti nella struttura organizzativa di riferimento, le due successive riportano i dati senza considerare le ferie effettuate nel periodo considerato e le restanti due riportano i dati con le ferie incluse.

Per il calcolo delle percentuali di assenza sono stati considerati i giorni lavorativi del mese con l'esclusione dei sabati, delle domeniche e delle eventuali festività infrasettimanali.

Nel conteggio delle assenze sono inclusi tutti i giorni di mancata presenza lavorativa verificatasi a qualsiasi titolo (Es. ferie, malattia, permessi, aspettativa, congedo obbligatorio, ecc.).

Con delibera della Giunta Comunale n. 1118 del 17 aprile 1998, e successive modificazioni e integrazioni, è stato approvato il Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi del Comune di Milano.

Per una più agevole interpretazione dei dati si sottolinea come il tasso di assenza, in quanto calcolato sulla media delle presenze del personale in servizio, sia particolarmente flessibile a oscillazioni in strutture con un numero contenuto di dipendenti.

A titolo esemplificativo:
•    se in un’Area che ha in carico solo 8 dipendenti 3 di questi sono assenti in quanto in aspettativa per maternità per un totale di 37 giorni complessivi nel mese il tasso di assenza raggiunge il 20,11%
•    se in un’Area che ha in carico 489 dipendenti 3 di questi sono assenti per lo stesso motivo (aspettativa per maternità) per un totale di 37 giorni complessivi nel mese il tasso di assenza raggiunge lo 0,32%
L’esempio dimostra chiaramente che più è basso il numero di dipendenti in un’Area maggiore è la forbice di percentuale di assenteismo. 

Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n. 33 - art. 16, c. 3,  così come modificato e integrato dal D.Lgs.97/2016