Parco La Spezia

Informazioni 

Municipio 6
Indirizzo: via la Spezia, via Rimini
Ingresso dalle 6.30 alle 23, orario estivo
Come arrivare: MM Famagosta: 95, 71, 74, 46
 Superficie: 53.600 mq
Anno di realizzazione: 1975
Progetto: Ufficio Tecnico Comune Milano

Cosa fare al parco

  • 2 aree gioco grandi
  • passeggiare
  • sosta e relax
  • correre e andare in bicicletta
  • 2 campi da basket
  • area cani

Il parco in breve 

Il parco La Spezia è adatto alla sosta e ad attività ricreative come sportive. Ci sono due campi da basket, uno dei quali è coperto e illuminato con la struttura Expo di Coca Cola. Il giardino, con abeti, aceri, cedri si trova accanto all'antica Cascina Moncucco, ora ristrutturata e divenuta residenza per studenti.

Il parco è situato nella zona nota per la presenza dell’antica Cascina Moncucco, caratterizzata da un insediamento rurale composto da abitazioni, rustici e un mulino.

L’area verde attuale, acquistata dal Comune a metà degli anni ‘50 e utilizzata parzialmente per la costruzione del quartiere IACP La Spezia nel 1967, diventa parco nel 1976. L’area è stata piantumata con diverse specie arboree per ombreggiare la zona a prato.

Nel 1979 viene allestito, nell’ambito delle iniziative per l’Anno internazionale del bambino, il Centro per il Tempo Libero (oggi chiamato CAM, Centro Aggregativo Multifunzionale) allo scopo di consentire attività aggregative e sportive al coperto in ogni stagione. Recentemente l’area adiacente la Cascina Moncucco è stata connessa al parco, sono state rinnovate le aree gioco esistenti e si è realizzata la recinzione completa con orari di chiusura notturni.

Un ulteriore progetto riguarda l’espansione dell’area verde con lo smantellamento del parcheggio che separa il giardino da largo Nuvolari.

La Cascina Moncucco, di proprietà del Comune, sarà oggetto di restauro per diventare sede di attività di tipo sociale, culturale e aggregativo.

Principali specie arboree, abete (Picea abies), acero riccio (Acer platanoides), acero argentato (Acer saccharinum), acero di monte (Acer pseudoplatanus), albero dei tulipani (Liriodendron tulipifera), bagolaro (Celtis australis), carpino bianco (Carpinus betulus), catalpa (Catalpa bignonioides), cedro dell’Himalaya (Cedrus deodara), ciliegio da fiore (Prunus cerasifera ‘Pissardii’), farnia (Quercus robur), liquidambar (Liquidambar styraciflua), ontano bianco (Alnus incana), ontano nero (Alnus glutinosa), orniello (Fraxinus ornus), paulonia (Paulownia tomentosa), pioppo cipressino (Populus nigra ‘Italica’), platano comune (Platanus x acerifolia), quercia rossa (Quercus rubra), tiglio (Tilia hybrida). 
 

Coltura e Cultura
Alberi protagonisti: due esemplari di pioppo bianco (Populus alba) ombreggiano il campo di basket

Benessere e sport

  • Area giochi: 2 aree gioco, di cui una molto grande (3.700 m²) con due lunghi scivoli a forma di dinosauro
  • Correre nel parco: è possibile fare jogging lungo i percorsi
  • Andare in bicicletta: è consentito a velocità limitata lungo i percorsi
  • Campi sportivi: 2 campi da basket

Pausa e caffè
Chioschi e bar: non sono presenti strutture fisse ma saltuariamente chioschi mobili

Utilità e Servizi

  • Area cani: 1, per una  superficie di 2.500 m²
  • Sicurezza: il parco è recintato; periodicamente è previsto un servizio di sorveglianza a cura delle GEV
  • Pavimentazione: asfalto, calcestre e autobloccanti
  • Toilette: in primavera-estate postazione con servizi igienici mobili (anche per disabili).

Info e gestione
Associazioni presenti: CAM Centro Aggregativo Multifunzionale con finalità socio-culturali, tel. 02.88455332