Parco Anfiteatro romano e Antiquarium Alda Levi

Informazioni

Municipio: 1
Indirizzo: via  De Amicis 17
Ingresso esclusivamente dal Museo:  dalle 9.30 alle 14, dal martedì al sabato 
Come arrivare:  tram 2, 3, 14 ; bus 94
Superficie: 22.300  m2
Lavori in corso
Progettisti: Soprintendenza  dei Beni Archeologici Lombardia con studio Land e Gaianè Gasnati

Cosa fare al parco

  • passeggiare ed osservare
  • correre
  • visitare il Museo Archeologico “Alda Levi”

Il parco in breve

E’ uno spazio verde all’interno del centro città, dove è possibile rilassarsi osservando i resti dell’antico anfiteatro romano oppure accedere al Museo Archeologico che illustra la storia dell’area e i reperti archeologici scoperti. 
Il Museo e. il parco dell’Anfiteatro si collocano  all’interno di un più vasto progetto di sito archeologico che collegherà tutte le aree dove sorgeva la parte più antica della città, la Milano romana, sede, con Treviri, dell’Impero romano d’Occidente fino al 400 DC. 
La Milano romana, tra via De Amicis, l’Antiquarium e via Arena, si estende all’incirca dalle Colonne di San Lorenzo, con i mosaici della cappella di Sant’Aquilino, al parco delle Basiliche con Sant’Eustorgio, fino all’Anfiteatro Imperiale, il più grande d’Italia dopo quello di Roma e di Capua.

L’Anfiteatro, originariamente grande quasi come il Colosseo con un’altezza di 36 metri e una capienza di 35 mila posti veniva usato per i duelli dei gladiatori e le venationes, combattimenti tra uomini e animali. Distrutto durante le invasioni barbariche del V secolo, parte delle rovine superstiti fu utilizzata per la costruzione della chiesa di San Lorenzo.

Il Comune di Milano ha dato alla Sovrintendenza, in comodato d’uso gratuito, l’area dell’anfiteatro compresa tra via De Amicis 17 e via Arena per la realizzazione di un parco archeologico innovativo. Con il supporto di Italia Nostra, In questo spazio la Sovrintendenza sta portando a termine il progetto di creare un Amphitheatrum naturae, un viridarium, dove gli elementi architettonici mancanti saranno evocati da parti arboree presenti in epoca romana.

L’idea sottesa è quella del verde che integra e definisce le rovine, con elementi archeologici, sia quelli già noti sia quelli che stanno emergendo con gli scavi, in armonia le siepi di bosso, mirto e ligustro e a filari di cipressi.

Storia e Architettura:
Il parco, realizzato dalla Soprintendenza Archeologica a seguito di un accordo di programma con il Comune di Milano e grazie all’utilizzo di fondi ministeriali, è collocato nel luogo dove sorgeva un grande anfiteatro romano a pianta ellittica, lungo 155 metri e largo 125, in grado di ospitare fino a 35.000 spettatori e che fu distrutto dalle invasioni barbariche nel V secolo. Le fondamenta furono scoperte durante scavi archeologici iniziati nel 1931 completati negli anni ‘70. Dall’ingresso del parco, da Santa Maria della Vittoria, un percorso pavimentato in stabilizzato conduce all’area degli scavi delle antiche fondamenta, mentre sul lato di via Arena è stato costruito un terrapieno che riprende e rievoca il vecchio tracciato ellittico dell’anfiteatro.

Musei e beni architettonici:
Fondamenta dell’anfiteatro romano e Antiquarium Alda Levi collocato nel complesso monumentale di Santa Maria della Vittoria, ora sede della Soprintendenza Archeologica della Lombardia.

Tra le specie arboree si segnalano Albero di Giuda (Cercis siliquastrum), faggio (Fagus sylvatica), liquidambar (Liquidambar styraciflua), noce bianco (Juglans regia), sambuco (Sambucus nigra).

 

Coltura e Cultura
Alberi protagonisti: platano (Platanus acerifolia) di notevoli dimensioni al centro del parco

Benessere e sport

  • Correre nel parco: è possibile fare jogging lungo i percorsi
  • Andare in bicicletta: è consentito a velocità limitata lungo i percorsi

Attività e Eventi
Mostre: L’Antiquarium “Alda Levi”, oltre a esporre reperti provenienti dagli scavi, illustra il funzionamento degli anfiteatri romani. Sono messe a disposizione del pubblico più giovane postazioni multimediali con ricostruzioni che conducono alla riscoperta della storia all’anfiteatro.

Utilità e Servizi

  • Area cani: i cani non sono ammessi
  • Sicurezza: il parco è recintato e accessibile solo dall’Antiquarium
  • Parcheggi: lungo la via Conca del Naviglio.

Info e gestione
Associazioni presenti: Volontari del Touring Club Italiano, Corso Italia 10, Milano, referente Dr. Gianmario Maggi che si occupa dell’apertura, sorveglianza e accoglienza al parco

Orario apertura parco: inverno: martedì-venerdì 9:30-16:30, sabato 9-14; estate: martedì-venerdì 9-18, sabato 9-14; dal 16/7 al 31/8 è aperto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18.

Orario apertura Antiquarium Alda Levi: mercoledì, venerdì e sabato 9-14

Indirizzo: via De Amicis 17, tel. 02/89400555