Giardino dei Giusti

Il 24 gennaio 2003 è stato inaugurato a Milano uno spazio dedicato ai Giusti di tutto il mondo, nella grande area verde del Monte Stella.

Il termine Giusto è tratto dal passo della Bibbia che afferma "chi salva una vita salva il mondo intero" ed è stato applicato per la prima volta in Israele in riferimento a coloro che hanno salvato gli ebrei durante la persecuzione nazista in Europa.

Il concetto di Giusto è stato ripreso per ricordare i tentativi di fermare lo sterminio del popolo armeno in Turchia nel 1915 e per estensione a tutti coloro che nel mondo hanno cercato o cercano di impedire il crimine di genocidio, di difendere i diritti dell'uomo nelle situazioni estreme, o che si battono per salvaguardare la memoria contro i ricorrenti tentativi di negare la realtà delle persecuzioni.

L’Associazione per il Giardino dei Giusti, composta da Gariwo, Comune di Milano e Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha per finalità l’individuazione delle figure di rilievo alle quali dedicare un riconoscimento e la relativa piantumazione di un albero nel Giardino dei Giusti.

L’albero può essere dedicato a persone viventi o alla memoria di coloro che si sono distinti per la volontà di opporsi al male estremo in qualsiasi parte del mondo, o che abbiano cercato di difendere la verità e la memoria contro ogni tentativo negazionista.