In caso di deroga igienico-sanitaria è possibile la presentazione del progetto edilizio tramite SCIA? Il sostanziale miglioramento è attestato dal professionista?

Solo in caso di interventi sul patrimonio edilizio esistente, è possibile presentare anche tramite SCIA condizionata al rilascio della deroga, i progetti finalizzati al miglioramento igienico-sanitario, anche se non raggiungono i parametri previsti dalla Parte Quarta Titolo II del RE.

Il miglioramento deve essere attestato dal professionista, che dovrà presentare altresì una relazione circa le soluzioni tecniche adottate per determinare il miglioramento.

L’intervento proposto deve essere conforme a quanto previsto all’art. 46.3 R.E.; il miglioramento igienico sanitario deve essere evidente e non deve pregiudicare il rispetto di ulteriori requisiti igienico sanitari.

Si precisa che gli interventi ammessi in deroga non possono eccedere la categoria del restauro e risanamento conservativo. La deroga potrà essere verificata in relazione alla specifica porzione di intervento.

FAQ SUE n. 67 - Pubblicata il 6 marzo 2020

Argomenti: