Servizi educativi per alunni con disabilità

L’assistenza educativa è funzionalmente distinta, complementare e non sostitutiva dell’attività didattica del docente di sostegno assicurato dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Milano o dalla scuola nel caso sia paritaria e dell’assistenza di base garantita dal personale ausiliario scolastico e fa parte del progetto educativo individualizzato.

Il servizio di assistenza educativa deve consentire agli alunni con disabilità il diritto allo studio in applicazione della normativa nazionale e regionale, che riconosce alla scuola di tutti un contesto formativo adeguato anche per gli utenti con disabilità.

L’obiettivo del servizio generale è lo sviluppo delle potenzialità degli alunni con disabilità nell'apprendimento, nella comunicazione, nelle relazioni e nella socializzazione attraverso un percorso di integrazione scolastica; deve essere strettamente integrato con l’Istituto Scolastico frequentato dagli alunni disabili e con le altre agenzie educative del territorio; deve essere espletato da personale qualificato.

  • assistenza educativa agli alunni con disabilità per l’integrazione scolastica, in collaborazione con il corpo docente e con l’insegnante di sostegno
  • aiuto all'alunno con disabilità in classe, tramite un supporto pratico funzionale per l’esecuzione delle indicazioni fornite dall'insegnante con cui integrare le proprie azioni per la realizzazione del progetto educativo
  • formulazione di un progetto educativo complessivo che tenga conto di tutto il sistema di relazioni
  • assistenza personale durante i momenti di recupero funzionale, anche per interventi semplici o di facilitazione ed in particolare di sostegno alla comunicazione
  • supporto e assistenza nell'area dell’autonomia personale comprensiva di tutte le necessità di carattere fisiologico o conseguenti a particolari patologie
  • supporto all'integrazione scolastica dell’alunno nella vita di relazione
  • assistenza educativa durante le attività extrascolastiche organizzate dalla scuola
  • intervento educativo e di assistenza durante la refezione
  • partecipazione agli incontri di programmazione e di verifica con gli insegnanti di classe o sezione, con i servizi sanitari e con la famiglia e collaborazione nella predisposizione e attuazione dei progetti educativi individualizzati (PEI) e nelle relative verifiche.

  • didattica: espandere e qualificare l’offerta complessiva del servizio, garantendo ai Dirigenti Scolastici uguali sistemi di accesso; valorizzare e sviluppare qualitativamente le risorse professionali educative presenti nel territorio cittadino a favore delle persone con disabilità; sostenere un miglioramento incrementale della valenza del servizio, evidenziando la qualità delle prestazioni e confrontando fra loro le performance ottenute da servizi omogenei e le performance ottenute nel tempo dallo stesso servizio;
  • educativa: assicurare e realizzare il diritto all'educazione e all'istruzione, costituzionalmente garantito, che non può essere impedito o affievolito da difficoltà nell'apprendimento né da altra problematicità derivante dalle disabilità
  • integrazione: valorizzare e sviluppare le risorse della comunità orientandole alla qualificazione continua delle prestazioni educative e alla migliore soddisfazione possibile delle famiglie
  • sostegno alle famiglie: assicurare ai nuclei familiari che hanno al loro interno soggetti in condizioni di disabilità e di svantaggio, un intervento di appoggio e di sostegno
  • qualità del servizio: garantire la libera scelta da parte dei Dirigenti Scolastici nella selezione dei soggetti erogatori del servizio di assistenza educativa per gli alunni con disabilità frequentanti le proprie strutture scolastiche, dando rilevanza alla territorialità e alla continuità educativa; verificare l’adeguatezza del servizio offerto in relazione alle caratteristiche ed alle esigenze degli alunni con disabilità, scegliendo di volta in volta gli enti che potranno meglio assicurare le competenze e gli interventi più mirati ai singoli casi; garantire l’erogazione del servizio privilegiando la dimensione territoriale.

Utilizza i servizi

Riferimenti normativi

Per ulteriori approfondimenti consultare i seguenti riferimenti normativi:

Delibera di Giunta comunale 404/2016 
Circolare del Ministero Università e Ricerca, 30.11.2001
Legge 104/1992