In marcia con il clima

Giovani e autorità locali contro il cambiamento climatico.
Il progetto "In marcia con il clima" ha l’obiettivo di promuovere tra i giovani una cultura di impegno individuale a favore dei diritti umani e dello sviluppo sostenibile, per costruire un futuro più equo, libero da guerre e povertà.

Il Comune di Milano partecipa al progetto collaborando all'incremento delle competenze e del coinvolgimento delle autorità locali nell'educazione alla cittadinanza supportando la campagna territoriale di sensibilizzazione e coinvolgendo altri Enti locali dell’Area metropolitana sugli obiettivi di progetto.

Beneficiari:

I beneficiari diretti dell’azione sono gli studenti delle scuole secondarie superiori (14-19 anni) dei territori coinvolti nel progetto, gli insegnanti delle medesime scuole, le autorità locali e le autorità nazionali competenti in materia di cambiamento climatico.

I beneficiari indiretti sono tutti i cittadini dei Comuni interessati e possibilmente tutti i cittadini italiani.

I partner principali sono:

  • Oxfam Italia (capofila),
  • Regione Toscana,
  • Regione Marche,
  • Regione Lazio,
  • Comune di Milano,
  • Comune di Catania,
  • Comune di Bologna,
  • Comune di Cagliari,
  • Centro per la Cooperazione internazionale di Trento,
  • Coordinamento delle Organizzazioni di cooperazione e solidarietà internazionale delle Marche (Marche solidali),
  • WeWorld onlus,
  • Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli - CISP,
  • Cooperazione Paesi Emergenti - Co.P.E.,
  • Fondazione Acra.

Il progetto è finanziato da AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, tra le iniziative di Educazione alla Cittadinanza Globale; il budget totale è di euro 666.666,00.

Il progetto è stato avviato nel maggio 2019 e terminerà a fine marzo 2021.

Aumento della educazione e consapevolezza dei giovani sui comportamenti individuali che possono essere utili nel contrasto al cambiamento climatico e promozione della loro partecipazione attiva, anche tramite una azione fortemente simbolica (la Marcia per il Clima).

Creazione di dinamiche stabili di ascolto reciproco e relazione tra i giovani e le autorità locali e più in generale, gli stakeholder (associazioni, realtà economiche locali) delle comunità territoriali dove essi risiedono per l’individuazione e l’attuazione di strategie di azione ed educazione da porre in essere a livello locale (Comuni, Province, Regioni) che possano essere utili per contrastare il cambiamento climatico.

  • Progettazione delle risorse e dei percorsi educativi utilizzando la metodologia non formale di ECG
  • Formazione docenti sulle tematiche del cambiamento climatico con metodologie interattive e partecipative proprie dell'ECG, dando un’attenzione particolare all’empowerment dei docenti
  • Percorsi educativi nelle classi focalizzati sul tema dei cambiamenti climatici e strutturato in modo da poter essere inserito nel curriculum scolastico
  • Produzione di datasets, interfacce di consultazione, visualizzazioni di dati su scala regionale o comunale su ambiente e cambiamento climatico
  • InfoDay sul tema del cambiamento climatico, condotti nelle scuole in cui è stato effettuato il percorso formativo, con l’obiettivo di interessare gli studenti formati durante i percorsi educativi e raccogliere adesioni per gli incontri extra scolastici per gli youth leaders
  • Laboratori extrascolastici partecipativi ed esperienziali ai quali parteciperanno studenti, rappresentanti delle associazioni giovanili e decisori politici. Attraverso il citizens journalism, i giovani e le autorità locali potranno investigare il fenomeno del cambiamento climatico attraverso i dati prodotti anche dall'attività di data journalism
  • Azioni di peer education a scuola: gli youth leader precedentemente formati organizzeranno e realizzeranno dei momenti di peer education nella loro scuola per incoraggiare altri studenti a realizzare attività durante la Marcia territoriale
  • In Marcia con il clima! Territori contro il cambiamento climatico: dopo le attività con gli studenti e gli youth leader, sarà organizzata una Marcia in ciascun territorio coinvolto per celebrare l'SDG13 e sensibilizzare la comunità locale sul cambiamento climatico
  • Diffusione dei datasets e delle interfacce di consultazione sul cambiamento climatico
  • Summer school italiana: due giorni durante i quali una rappresentanza di studenti, docenti e rappresentanti delle autorità locali dei diversi territori si troveranno per scambiarsi idee, opinioni e condividere quello che è stato fatto durante la Marcia territoriale
  • La politica non è un alieno: piani di attuazione locali della Strategia nazionale di Educazione alla Cittadinanza globale con particolare attenzione al coinvolgimento efficace e informato dei giovani nei processi decisionali e di elaborazione delle politiche che li riguardano
  • Insieme contro il cambiamento climatico: petizione sul Manifesto nazionale contro il Cambiamento climatico rivolta a tutti i cittadini italiani e promossa tramite una piattaforma online
  • Diritto di essere sentiti: evento di consegna delle firme della petizione al Governo italiano

  1. Aumentata la conoscenza degli studenti sull'SDG 13 e la capacità dei giovani di attivarsi nei propri contesti di riferimento
  2. Incrementate le competenze e il coinvolgimento delle autorità locali nell'educazione alla cittadinanza globale e nella sensibilizzazione nel loro territorio di riferimento
  3. Creati spazi di partecipazione e interlocuzione attiva dei giovani con i decisori politici nazionali.

Breve documentario sulle buone pratiche di Turismo Responsabile che la città di Milano realizza sul proprio territorio e condivide con altre città nel mondo.

Aggiornato il: 31/12/2020