Ex Macello

Programma atteso
Rigenerare un ambito degradato, massimizzando la qualità urbana e ambientale, il mix sociale e funzionale, in sinergia con il contesto.

Tipo di trasferimento
Diritto di superficie

Date della competizione
-    FASE I Dicembre 2019 – Agosto 2020 
-    FASE II Agosto 2020 - Luglio 2021 (aggiudicazione 2 agosto 2021)

Partecipazione al programma
13 manifestazioni, 5 finalisti, 2 proposte finali.

Progetto vincitore
ARIA è un nuovo quartiere, vivo, brulicante di attività capaci di esplorare nuovi modi di imparare, divertirsi, crescere, abitare e lavorare.
Grazie al nuovo Campus internazionale IED al POD, il science district dedicato alla divulgazione delle tecnologie future, e alla gestione degli spazi aperti, ARIA è un quartiere che attrae fin da subito i cittadini con un palinsesto di iniziative e usi temporanei dedicati alla cultura, alla creatività e alla solidarietà.
Studenti e residenti saranno i city makers che renderanno Aria una nuova meta urbana: luoghi di lavoro, di produzione-fruizione di servizi: un abitare sostenibile basato sulle esperienze inclusive e innovative di coabitazione e usi temporanei collaborativi.
Il recupero degli edifici storici va ben oltre le richieste della Sovrintendenza e crea un luogo fondato sull’heritage e sull’economia circolare del costruito.
Aria sarà la prima Area Carbon Negative di Milano grazie al distretto energetico ectogrid™ che, con il fotovoltaico delle Comunità Energetiche Rinnovabili, sottrae CO2eq dal resto della città. Aria certificherà LEED Gold gli edifici, LEED for Cities&Communities il masterplan.
Il ruolo delle piante ridurrà gli impatti ambientali grazie ai parchi, i giardini, gli orti, le facciate e grazie alla Fabbrica dell’Aria, purificherà gli ambienti interni, filtrando i contaminanti atmosferici.

Con deliberazione n. 2141 del 3.12.2019 la Giunta Comunale ha approvato  la partecipazione del Comune di Milano alla nuova edizione del programma internazionale  “Reinventing Cities” indetto da “C40 - Cities Climate Leadership Group”, mettendo a bando per la vendita e per il diritto di superficie i siti  di Nodo d’Interscambio Bovisa (“Nodo Bovisa” - di concerto con Ferrovie nord in quanto il programma coinvolge aree di proprietà di Ferrovie nord  in corrispondenza della stazione Bovisa FNM), Piazzale Loreto (“Loreto”), PA3 viale Molise ex-Macello (“Ex-Macello”), Palazzine Liberty, Area ERS Crescenzago (“Crescenzago”), Comparto A del PII Monti Sabini (“Monti Sabini”), ex-Scalo ferroviario Lambrate (“Lambrate”), di proprietà di Ferrovie dello Stato Italiane SpA (FS) e FS Sistemi Urbani SRL (FSSU), sito individuato nell’ambito del più ampio accordo di programma relativo alla riqualificazione degli Scali ferroviari della città di Milano, sottoscritto in data 23.06.2017. 
La procedura si è conclusa con l’aggiudicazione dei siti di Loreto, Bovisa, Crescenzago, ex Macello e Lambrate; il sito Monti Sabini non ha avuto proposte selezionate per la seconda fase e per il sito di Palazzine in seconda fase non sono pervenute proposte.

Come per la prima edizione, la procedura è strutturata in due fasi. Il lancio del Bando è avvenuto nel dicembre 2019, l'aggiudicazione delle proposte vincitrici si è conclusa a luglio 2021. 

FASE I - Manifestazioni di Interesse 
Complessivamente più di 60 le Manifestazioni di Interesse presentate, di cui 27 ammesse alla II Fase 
Per il sito Monti Sabini non sono state selezionate proposte per la Fase II del programma.

FASE II - Proposte Finali 
Complessivamente 13 le Proposte Finali presentate; 5 le aggiudicazioni: Nodo Bovisa, Loreto, Ex -Macello, Crescenzago, Scalo Lambrate.
Per il sito Palazzine Liberty non sono pervenute proposte da parte dei team finalisti per la Fase II del programma.

Evento di presentazione del progetto vincitore del 23 luglio 2021

Argomenti: 

Aggiornato il: 11/10/2021