Area B: veicoli che non possono entrare

In questa pagina puoi consultare il calendario di entrata in vigore dei divieti per tutte le categorie di veicoli.

Puoi inoltre scaricarli nella sezione Allegati.

Dal 25 febbraio 2019

  • Euro 0 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP       
  • Euro 3 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2

Dal 1° ottobre 2019

  • Euro 4 diesel senza FAP
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
  • Euro 4 diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione  (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018  e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4

Dal 1° ottobre 2020

  • Euro 1 benzina

Dal 1° ottobre 2022

  • Euro 2 benzina
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Euro 5 diesel

Dal 1° ottobre 2025

  • Euro 3 benzina
  • Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati dopo 31.12.2018

Dal 1° ottobre 2028

  • Euro 4 benzina
  • Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati entro il 31.12.2018

Dal 1° ottobre 2030

  • Euro 6 diesel D_TEMP
  • Euro 6 diesel D

Dal 25 febbraio 2019

  • Euro 0 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel leggeri (N1)
  • Euro 0, I, II, III diesel pesanti (N2-N3) senza FAP   
  • Euro 3 diesel leggeri con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro III diesel pesanti (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel leggeri (N1)
  • Euro 0, I, II, III pesanti (N2-N3) con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4 / IV  
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2 e Euro I, II 

Dal 1° ottobre 2020

  • Euro 1 benzina
  • Euro 4 leggeri diesel (N1) e Euro IV pesanti (N2-N3) senza FAP
  • Euro 3, 4 leggeri diesel (N1) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 leggeri (N1) diesel e Euro 0, I, II, III, IV (N2-N3) con FAP after-market installato dopo 30.04.2019 e con classe massa particolato pari  almeno a Euro 4 - IV
  • Euro III, IV pesanti diesel (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
  • Euro 4 leggeri diesel (N1) e Euro IV pesanti (N2-N3) con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)

Dal 1° ottobre 2024

  • Euro 2 benzina
  • Euro 3, 4 leggeri diesel (N1) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 leggeri diesel (N1) e Euro , I, II, III, IV pesanti diesel (N2-N3) con FAP after-market installato entro 30.04.2019 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4 - IV
  • Euro III, IV pesanti diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
  • Euro 5 leggeri diesel (N1)
  • Euro V pesanti diesel (N2-N3) senza FAP
  • Euro V pesanti diesel (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Euro V pesanti diesel (N2-N3) con FAP after-market e con classe massa particolato inferiore a Euro VI

Dal 1° ottobre 2025

  • Euro 3 benzina
  • Euro 6 diesel leggeri A (N1) acquistati dopo 31.12.2018
  • Euro 6 diesel leggeri B-C (N1) acquistati dopo il 30.09.2019

Dal 1° ottobre 2028

  • Euro 4 benzina
  • Euro 6 diesel leggeri A (N1) acquistati entro il 31.12.2018
  • Euro 6 diesel leggeri B-C (N1) acquistati entro il 30.09.2019

Dal 1° ottobre 2030

  • Euro V pesanti diesel (N2-N3) con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
  • Euro V pesanti diesel (N2-N3) con FAP after-market e con classe massa particolato pari a Euro VI
  • Euro 6 diesel leggeri D_TEMP – D (N1)
  • Euro VI pesanti diesel (N2-N3) (I veicoli per trasporti speciali e ad uso specifico di classe Euro 6 / VI nonché gli autoveicoli pesanti N2-N3-M2-M3 ed autobus di classe Euro VI saranno derogati dalle limitazioni fino almeno al 17° anno dalla data di prima immatricolazione,fatte salve le disposizioni regionali in materia)
  • per trasporti specifici e per uso speciale Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6 ed Euro 0, I, II, III, IV , V, VI diesel con FAP o che certifichino l'impossibilità di installare un FAP

Dal 25 febbraio 2019

  • M2, M3 benzina di classe Euro 0
  • M3 TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
  • M2, M3 non TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
  • M2, M3 diesel di classe Euro III senza FAP
  • M2, M3 Euro III diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,02 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • M2, M3 Euro 0, I, II, III diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro IV
  • M2, M3 a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, I, II

Dal 1° ottobre 2020

  • M2, M3 benzina di classe Euro I
  • M2, M3 diesel di classe Euro IV senza FAP
  • M2, M3 Euro III, IV diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
  • M2, M3 Euro IV diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • M2, M3 Euro 0, I, II, III, IV diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV

Dal 1° ottobre 2024

  • M2, M3 benzina di classe Euro II
  • M2, M3  Euro III, IV diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
  • M2, M3 Euro 0, I, II, III, IV diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV
  • M2, M3 diesel di classe Euro V senza FAP
  • M2, M3 Euro V diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • M2, M3 Euro V diesel con FAP after-market e con classe massa particolato inferiore a Euro VI

Dal 1° ottobre 2025

  • M2, M3 benzina di classe Euro III

Dal 1° ottobre 2028

  • M2, M3 benzina di classe Euro IV

Dal 1° ottobre 2030

  • M2, M3 diesel Euro V con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
  • M2, M3 Euro V diesel con FAP after-market e con classe massa pari a Euro VI
  • M2, M3 diesel di classe Euro VI (I veicoli trasporti speciali e ad uso specifico di classe Euro 6 / VI nonché gli autoveicoli pesanti ed autobus N2-N3, M2-M3 di classe Euro VI sono derogati dalle limitazioni fino almeno al 17° anno dalla data di prima immatricolazione (fatte salve le disposizioni regionali in materia)

Dal 25 febbraio 2019

  • a due tempi Euro 0, 1

Dal 1° ottobre 2019

  • a gasolio Euro 0, 1

Dal 1° ottobre 2024

  • a due tempi Euro 2
  • a gasolio Euro 2
  • a benzina  a quattro tempi Euro 0, 1

Dal 1° ottobre 2025

  • a due tempi Euro 3
  • a gasolio Euro 3
  • a benzina  a quattro tempi Euro 2

Dal 1° ottobre 2028

  • a benzina a quattro tempi Euro 3

Dal 1° ottobre 2030

  • a due tempi Euro 4
  • a gasolio di classe Euro 4, 5

Modalità di comunicazione dei dati

In tutti i casi che seguono è possibile inviare i documenti richiesti all'indirizzo email MTA.AreaB@comune.milano.it

Sulla carta di circolazione non è indicato nessun valore nel campo V.5?

In assenza di valore di emissione di particolato nel campo V.5 della carta di circolazione, è facoltà dei proprietari dei veicoli dotati di FAP di serie dimostrare, attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice, che l'emissione di PM10 è conforme alle regole di circolazione della disciplina viabilistica vigente.

Cosa fare?
Inviare il certificato di omologazione prodotto dal costruttore del veicolo.

Come certificare la data di installazione del FAP?

La data di installazione del FAP after-market è reperibile esclusivamente dal tagliando apposto sulla carta di circolazione indicante omologazione, data di installazione e di collaudo.

Cosa fare?
Inviare la carta di circolazione aggiornata.

Come dimostrare la data di acquisto di un veicolo Euro 6?

In caso di veicoli nuovi, il dato è reperibile sulla carta di circolazione e corrisponde al mese e all'anno di immatricolazione.

In caso di veicoli usati, il nome e l'anno di acquisto corrispondono alla data in cui viene effettuato il trasferimento di proprietà.

Cosa fare?
Inviare il certificato di trasferimento di proprietà.

Argomenti: