Distretti Museali

Per migliorare l’offerta pubblica dei suoi Musei, Milano guarda alle più interessanti e avanzate esperienze internazionali e lavora a un piano strategico.

Nasce così il progetto Una città, venti musei: quattro distretti. Si tratta di un concetto innovativo che reinventa la relazione tra i musei civici, la città e il pubblico.

Il progetto individua e promuove quattro distretti museali, tutti con forte identità geografica e spaziale e con una particolare vocazione culturale: un parco, una piazza, un giardino, una fabbrica:

  • il Parco Sempione, con i Musei limitrofi come Castello Sforzesco, Triennale, Acquario, Museo Archeologico e altre Istituzioni culturali
  • Piazza Duomo e le realtà espositive più vicine: Palazzo Reale, Museo del Novecento, Gallerie d'Italia, Poldi Pezzoli
  • i Giardini Pubblici di Porta Venezia, con GAM, Museo di Storia Naturale, PAC, Palazzo Dugnani
  • l'area dell'ex fabbrica Ansaldo, con MUDEC, il futuro Museo del Teatro di Figura, BASE.

Questi luoghi diventano il collante di una rete tra i quattro poli cittadini e gli altri attori dell’offerta culturale, espandendo sensibilmente la funzione e l’impatto dei venti musei civici al centro del progetto.

Un obiettivo non secondario dei distretti è l’ampliamento del raggio d'azione del sistema museale, storicamente concentrato nei quartieri centrali della città. Le connessioni dei Musei con altre infrastrutture culturali (biblioteche, luoghi di spettacolo, associazioni culturali) puntano a fare dei quartieri il sistema nevralgico dei servizi alla città.

Un distretto museale è un modello organizzativo a cui partecipano soggetti diversi in grado di migliorare l’offerta espositiva in una particolare area territoriale, partendo dalla situazione di fatto e dallo studio delle potenzialità.

Il modello funziona se si creano relazioni tra i suoi protagonisti (le istituzioni culturali pubbliche e private) e tra questi e le infrastrutture locali. Il distretto nasce per generare ricadute positive sia sul servizio museale, sia sullo sviluppo urbano, economico e sociale del territorio di appartenenza.

Partner del Comune di Milano sono:

  • Fondazione Cariplo
  • Università Bocconi
  • Fondazione Scuola Beni Attività Culturali
  • ICAMT
  • PTSCLAS.