Dal 3 giugno tour ‘smart’ in 10 lingue a Palazzo Marino: la casa dei milanesi si apre ai turisti e diventa museo
Dal 3 giugno tour ‘smart’ in 10 lingue a Palazzo Marino: la casa dei milanesi si apre ai turisti e diventa museo

Tutte le notizie

Expo

Dal 3 giugno tour ‘smart’ in 10 lingue a Palazzo Marino: la casa dei milanesi si apre ai turisti e diventa museo

A disposizione un’audioguida in 10 lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese mandarino, portoghese, giapponese, arabo moderno standard, oltre naturalmente all’italiano

sala_arazzi

Milano, 2 giugno 2015 – Per tutto il periodo di Expo, Palazzo Marino diventa museo. Parte infatti l’innovativa formula delle visite “smart”, per scoprire in 45 minuti, gratuitamente e senza bisogno di prenotazione, i tesori di arte e cultura conservati nell’edificio cinquecentesco che figura nell’elenco dei monumenti dichiarati nazionali.

Gli itinerari si svolgeranno cinque volte al giorno, tutti i martedì, mercoledì e venerdì, nei seguenti orari: 9.30, 10.30, 11.30, 14.00, 15.00. Oltre a un accompagnatore, milanesi e turisti avranno a disposizione un’audioguida in 10 lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese mandarino, portoghese, giapponese, arabo moderno standard, oltre naturalmente all’italiano.

Ad arricchire il percorso saranno quattro nuove splendide sale al piano terra “rimaste finora nascoste” al pubblico: la Sala delle Tempere con tele del Seicento, la Sala degli Arazzi con opere che illustrano la vita dell’imperatore romano Marco Aurelio, la Sala della Trinità con affreschi attribuiti a Giovan Mauro della Rovere detto il Fiammenghino, la Sala della Resurrezione con affreschi di Giovanni da Lomazzo. Questi spazi prestigiosi e inediti si aggiungeranno all’itinerario di visita che comprende, sempre al piano terra, la Sala Alessi, l’Aula del Consiglio comunale con la sua anticamera – dove per tutto il periodo di Expo è allestita la mostra “Identità Milano” in arrivo dalla Triennale – la Sala dell’Urbanistica, la Sala Gialla, la Sala Verde–Marra, il Cortile d’Onore. E ancora: il Loggiato e la Sala dell’Orologio al primo piano.

Palazzo Marino diventa anche “Palazzo Bambino”. Per la prima volta tra le grandi città italiane, infatti, a Milano i piccoli avranno a disposizione un’app gratuita sulla sede del Comune: si chiama “Scopri Palazzo Marino giocando”, ed è in italiano, inglese e francese, già disponibile sulla piattaforma Apple e, a breve, anche su Android.

Altra novità: sarà aperto lo storico accesso principale di Palazzo Marino da piazza Scala, situato a sinistra dell’attuale portone di ingresso, in modo da facilitare l’accesso alle persone con disabilità. In questo modo i visitatori entreranno direttamente in Sala delle Tempere, dove troveranno un punto accoglienza con brochure in italiano e inglese e, appunto, le audioguide. Sempre in questo spazio si potrà ammirare il ritratto del conte Tommaso Marino, cui si deve la costruzione del palazzo, e assistere alla proiezione di un documentario-video sulla sala più rappresentativa di tutto l’edificio, la Sala Alessi.

I tour “smart”, gratuiti e senza prenotazione, si svolgeranno, come detto, ogni martedì, mercoledì e venerdì. Il lunedì e il giovedì, invece, tradizionalmente dedicati alle sedute di Consiglio comunale, si terranno itinerari guidati di circa due ore, modulati in base alle esigenze delle diverse utenze: bambini, studenti, adulti, persone anziane (MAX. 20 persone per volta). Anche in questo caso le visite sono gratuite, ma è necessaria la prenotazione attraverso i seguenti canali: mail DSCOM.VisitePalazzoMarino@comune.milano.it, telefono n. 02.88456617 con segreteria telefonica, fax n. 02.88450288.

“Palazzo Marino Palazzo Museo” è un’iniziativa del Comune sostenuta da Banca Popolare di Milano, per aprire la “casa” dei milanesi a turisti, famiglie con bambini, ragazzi, singoli visitatori, in aggiunta ai gruppi organizzati di adulti e scolaresche. L’obiettivo è accogliere fino a 10.000 visitatori complessivi nell’anno di Expo.