Una webapp per trovare e prenotare una postazione in città il 18 febbraio
Una webapp per trovare e prenotare una postazione in città il 18 febbraio

Tutte le notizie

Lavoro agile

Una webapp per trovare e prenotare una postazione in città il 18 febbraio

Novità anche per i 15mila dipendenti dell’Amministrazione: potranno scegliere un giorno della settimana in cui aderire e la postazione per loro più comoda

http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/impresa/piano_territoriale_orari/giornata_lavoro_agile

Milano, 31 gennaio 2016 – La terza edizione della giornata del Lavoro agile si fa sempre più smart. A partire da lunedì 1° febbraio, sarà disponibile online una webapp, sviluppata gratuitamente da Smartworking Srl, per consentire ai lavoratori che aderiranno alla Terza giornata del Lavoro agile, in programma il prossimo 18 febbraio, di scoprire in modo semplice e intuitivo gli spazi di coworking disponibili in città e prenotare facilmente la propria postazione.

Sarà sufficiente digitare l’indirizzo web http://giornata.lavoroagile.it per consultare la mappa completa e interattiva dei 49 coworking accreditati presso il Comune di Milano. Una volta individuato lo spazio più adatto alle proprie esigenze basteranno pochi click per procedere alla prenotazione e ricevere in pochi istanti una mail di conferma.
 
Novità importanti anche per i 15mila dipendenti del Comune di Milano che non solo potranno scegliere in quale giornata “lavorare agile” nella settimana dal 15 al 19 febbraio ma avranno anche la possibilità, per quella giornata, di lavorare dalla postazione di un ufficio comunale più comodo.
E’ stata infatti realizzata, ed è in via di perfezionamento, una piattaforma digitale che consentirà di identificare e prenotare una postazione libera presso gli uffici comunali in città; la descrizione della postazione prevede, oltre all’indirizzo e la posizione su Google map, anche la sua dotazione (computer, stampante, telefono…). Il dipendente comunale potrà scegliere la postazione più adatta, prenotare giorno e orario e inviare quindi la richiesta.
Gli uffici comunali in città sono circa 400 (non tutti utilizzabili come postazioni di lavoro) e diffusi capillarmente in tutte le zone. Si può facilmente intuire come questa pratica possa quindi determinare importanti cambiamenti nell’organizzazione del lavoro e nella mobilità cittadina considerando anche che quasi la metà dei dipendenti vive fuori Milano. A regime la piattaforma consentirà inoltre di scegliere tra uffici comunali di comuni dell’hinterland milanese.
 
“Il disegno di legge sul Lavoro agile è stato da pochi giorni approvato dal Consiglio dei Ministri e sarà una legge nazionale - dichiara l’assessora alla Qualità della vita Chiara Bisconti -. Un grande successo per Milano e per questa Amministrazione. Questa terza giornata, con le tante novità in arrivo, promette di riscuotere un successo senza precedenti. Ancora una volta la nostra città è anticipatrice di nuovi modelli di stili di vita e di lavoro”.
 
“Ci avviciniamo alla terza edizione della Giornata del Lavoro agile – afferma l’assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani – sempre più convinti che lo smartworking sia uno degli strumenti più utili per rendere concreta la conciliazione della vita lavorativa e della sfera privata, oltre a rendere lo svolgimento delle proprie mansioni più efficiente e aumentare la competitività delle aziende. Grazie a questa webapp i lavoratori potranno cercare agevolmente uno dei 49 spazi di coworking che fanno parte dell’albo qualificato del Comune e selezionare la postazione più vicina alle loro esigenze, che sarà disponibile gratuitamente per l’intera giornata. Sono a disposizione nelle varie zone della città spazi ad alta vocazione tecnologica e ambienti accoglienti per mamme e papà che vogliono lavorare a pochi passi dai loro bimbi. L’offerta è variegata e permetterà di sperimentare concretamente le possibilità di lavorare in spazi ad alto tasso di condivisione sociale”.
 
Le prenotazioni saranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo di postazioni disponibili nei coworking aderenti. Superato questo numero le richieste entreranno in lista d’attesa. Il 17 febbraio tutti coloro che avranno fatto richiesta di una postazione in spazi con lista d’attesa riceveranno una email per la conferma o meno della presenza per il 18 febbraio. Inoltre Smartworking Srl garantirà un servizio di assistenza per tutta la durata dell’iniziativa, mettendo a disposizione degli utenti un helpdesk raggiungibile attraverso mail, telefono e Whatsapp.

Alcuni dati sul lavoro agile

I dati sino ad ora disponibili indicano una adesione di 160 tra aziende ed enti con circa 10mila lavoratori e lavoratrici che potranno svolgere il lavoro agile.

Per ‘lavoro agile’ si intende una modalità di lavoro che non richiede una postazione fissa in ufficio; consente di svolgere i propri compiti ovunque, da casa, dal bar, dal parco, dalla palestra, da un ufficio decentrato o da una postazione in coworking. 

I numeri testimoniano il successo crescente dell’iniziativa: nel 2014 avevano aderito 104 aziende mentre nel 2015 erano 149. Anche i lavoratori crescono passando dai 5.681 del 2014 agli 8.175 del 2015 a circa 10mila di quest’anno. 

Aumentano addirittura del 67% le sedi delle aziende coinvolte: si è passati dalle 146 sedi del 2014 e dalle 291 attive nel 2015, al sorprendente numero di 486 sedi in questa edizione 2016, segno di un allargamento della pratica del lavoro agile che va diffondendosi nelle aziende che lo vogliono sperimentare e attuare.

Fa registrare il ‘tutto esaurito’ l’iniziativa proposta dall’Assessora Bisconti che ha messo a disposizione i suoi uffici per due ore di lavoro agile con vista piazza Duomo: sono venti le persone che si sono prenotate per domani.