null Riqualificazione di via Gola

Riqualificazione di via Gola

Partono i lavori di riqualificazione di via Gola. L'intervento è diviso in due ambiti:

•           la prima tratta, compresa tra via Segantini e via Pichi, è un intervento nato dal progetto del Bilancio Partecipativo e consiste nel mantenimento del senso unico veicolare con una riqualificazione delle aree pedonali, la loro messa in sicurezza, in particolare in prossimità dell'asilo nido, e la risistemazione delle aree adibite alla sosta (compresa l'area parcheggio tra Segantini e via Gola)

•           la seconda tratta, compresa tra via Pichi e Alzaia Naviglio Pavese, è un intervento richiesto dal Municipio 6 e sostenuto dal Comune di Milano, ottenuto tramite lo scomputo di oneri di urbanizzazione di un intervento di edilizia privata realizzata nei pressi del quartiere Solari. Il progetto consiste all'ufficializzazione dell'area pedonale, attraverso un intervento di ripavimentazione (modello "vecchia Milano" in accordo con la Sovraintendenza), l'inserimento di un filare di alberi centrale alternato da una nuova illuminazione. La via presenterà al suo interno una sorta di "piazza" per permettere di effettuare attività di quartiere e associative. In occasione dell'intervento, verrà rifatto da MM il condotto interrato dell'acquedotto.

Saranno ovviamente garantiti gli accessi ai passi carrai, come già succede nelle vie riqualificate lungo il Naviglio Grande.

Pur essendo due progetti differenti, tempi e materiali sono stati condivisi per garantire una continuità stilistica. L'avvio cantieri è previsto il 15 marzo per la tratta tra Pichi e Segantini e seguirà la tratta tra Pichi e il Naviglio.

Questo intervento, fortemente voluto dal Municipio 6, permetterà di riqualificare l'intera via, incentivando l'insediamento di nuove attività commerciali e una maggior frequentazione dello spazio pubblico da parte dei residenti e dei fruitori. Tale intervento avvia un processo di riqualificazione dell'area di via Gola partendo dagli spazi pubblici di competenza comunale e vedrà il suo completamento una volta che verranno riqualificati i caseggiati di social housing gestiti da ALER Lombardia.

Aggiornato il: 16/03/2021