null Commissione paesaggio. Il Comune apre la selezione dei componenti

Commissione paesaggio. Il Comune apre la selezione dei componenti

Commissione paesaggio. Il Comune apre la selezione dei componenti.

 

In carica per 3 anni, a titolo gratuito. Saranno chiamati ad esprimersi sul corretto inserimento degli interventi edilizi in coerenza con le norme paesaggistiche a tutela del territorio.


Milano, 24 ottobre 2020 – Si apre, lunedì 25 ottobre (per restare aperta fino al 9 novembre), la raccolta delle domande per la selezione degli 11 nuovi componenti della Commissione Comunale per il Paesaggio. 

La Commissione (l’ultima nomina risale al novembre 2018) resta in carica tre anni a titolo gratuito ed è chiamata a esprimere il proprio parere per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche prestando particolare attenzione alla coerenza degli interventi con i principi e le norme vigenti e alla tutela del territorio, e per il corretto inserimento degli interventi edilizi in coerenza con le norme dello strumento urbanistico. 

Ai candidati è richiesta – oltre a una formazione attinente l’uso, la pianificazione e la gestione del territorio e del paesaggio, la progettazione edilizia e urbanistica, la tutela dei beni architettonici e culturali, le scienze geologiche, naturali, forestali geografiche e ambientali – una qualificata esperienza in ambito pubblico o nella libera professione. 

I membri verranno nominati dal Sindaco, dopo la valutazione e la selezione dei profili da parte di un’apposita Commissione interna all’Amministrazione. 
Potranno proporre una o più candidature gli Ordini, i Collegi e le Associazioni Professionali, le Università, le Sovrintendenze, le Associazioni, i Consiglieri Comunali o altri organismi rappresentanti Operatori in materia di Sviluppo del Territorio. 

“Ringrazio la Commissione uscente – dichiara l’assessore alla Rigenerazione Urbana Giancarlo Tancredi – per il lavoro svolto in questi anni e auspico che alla selezione partecipino profili di alta preparazione ed esperienza. La città attrae moltissimi progetti ed è necessario garantire sempre il rispetto della qualità urbana e la tutela del paesaggio, non solo nelle opere di grande impatto sul territorio ma anche in quelle che riguardano piccole porzioni dei quartieri cittadini”.

Vai al sito

Aggiornato il: 25/10/2021