Programmi europei per i giovani

L’Unione europea ha predisposto una serie di strumenti per favorire la cittadinanza attiva dei giovani, la loro futura occupabilità per affrontare le nuove sfide poste da un mercato del lavoro globale e sempre più competitivo, la partecipazione alla società civile.

Per raggiungere questi obiettivi i programmi messi a disposizione dei giovani europei puntano con forza sulla mobilità per l’apprendimento, soprattutto in chiave di “non-formal learning”, vale a dire di crescita formativa e personale attraverso esperienze di lavoro volontario, di volontariato vero e proprio, di partecipazione, di autoimprenditorialità.

Si tratta quindi di una serie di opportunità molto importanti per tutti quei giovani europei di età compresa tra i 13 ed i 30 anni che potranno recarsi all'estero per studiare all'università, fare un tirocinio, uno stage o un assistentato. Potranno inoltre acquisire e/o trasmettere a loro volta competenze professionali in un altro Paese Europeo.

In questa pagina, oltre ad una serie di link utili per avere una panoramica sui siti principali degli organismi dell’Unione europea e sull’offerta ad ampio spettro di programmi nei più vari ambiti, abbiamo cercato di focalizzare l’attenzione sui principiali e più spendibili strumenti comunitari che offrano la possibilità ai giovani di vivere un’arricchente esperienze di mobilità all’estero.

Erasmus+ è il programma dell’Unione europea in materia di istruzione, formazione, mobilità giovanile e sport per il settennato 2014-2020. La finalità principale del programma è di aumentare il livello di mobilità nel settore dell’apprendimento e di creare reti tra soggetti attivi nel settore della formazione, il tutto nell’ottica di un maggiore occupabilità, anche in risposta alle sempre maggiori sfide poste dai mercati globali. Altro obiettivo del programma è di favorire la partecipazione attiva dei giovani alla società sulla base delle linee guida sancite dal Trattato di Lisbona.

La struttura del programma è incentrato su 3 temi [istruzione e formazione, gioventù, sport] a loro volta declinati operativamente in 3 azioni chiave:

  • Azione chiave 1: Mobilità individuale
  • Azione chiave 2: Collaborazione in materia di innovazione e scambio di buone pratiche
  • Azione chiave 3: Sostegno alla riforma delle politiche

In particolare per quanto riguarda il tema della Gioventù gli obiettivi del programma riguardano:

- il miglioramento delle competenze e delle abilità chiave dei giovani

- favorire miglioramenti della qualità nell'ambito dell'animazione socioeducativa

- integrare le riforme politiche a livello locale, regionale e nazionale

- accrescere la dimensione internazionale delle attività nel settore della gioventù e aumentare la capacità degli animatori e delle organizzazioni giovanili quali sostegno per i giovani

Elementi chiave della mobilità individuale sono, nell’ambito dell’Azione 1:

- gli Scambi di giovani, opportunità rivolta ai giovani dai 13 ai 30 anni di partecipare all’incontro tra due o più gruppi di ragazzi di Paesi diversi per affrontare insieme un tema comune. All’interno di un periodo minimo di 5 giorni e massimo di 21, i partecipanti hanno la possibilità di scambiare idee, confrontarsi, acquisire conoscenze e coscienza di realtà socio-culturali diverse tra loro.

- Il Corpo europeo di solidarietà è la nuova iniziativa dell’Unione europea rivolta a tutti quei giovani tra i 18 e i 30 anni che vogliono partecipare a progetti di lavoro o volontariato (all’estero o nel proprio paese) che hanno per obiettivo l’aiuto oggettivo a popolazioni europee in difficoltà.

Le attività svolte nell'ambito dell'azione 1 verranno certificate a fine esperienza mediante la documentazione Youthpass. E' altresì attivo il centro risorse Salto-youth nato con finalità di supporto all'apprendimento avanzato e di rapido accesso alle opportunità di formazione all'interno del programma Gioventù.

Informazioni dettagliate nella Guida al programma e nei siti istituzionali:

Il Corpo europeo di solidarietà è la nuova iniziativa dell’Unione europea rivolta a tutti quei giovani tra i 18 e i 30 anni che vogliono partecipare a progetti di lavoro o volontariato (all’estero o nel proprio paese) che hanno per obiettivo l’aiuto oggettivo a popolazioni europee in difficoltà.

Si tratta dunque di un’importante opportunità per tutti quei giovani che vogliono avere un ruolo effettivo nella società, prestando la propria opera in contesti nei quali possono prestare concretamente la propria opera in aiuto delle persone.

Primi passi

Partecipare è semplice: basterà completare una semplice procedura di registrazione sul sito sulla pagina del Corpo europeo di solidarietà.
Dopo la registrazione il giovane potrà essere selezionato per essere aggregato ad un progetto d’intervento sul territorio. Gli ambiti dei progetti sono vari: dalla prevenzione delle catastrofi naturali o alla ricostruzione a seguito di una calamità, all'assistenza nei centri per richiedenti asilo o a problematiche sociali di vario tipo nelle comunità.
Gli enti accreditati per l'accoglienza e l'invio possono essere consultati nell'apposito database online.

La durata dei progetti sostenuti dal Corpo europeo di solidarietà possono durare fino a dodici mesi e si svolgono di norma sul territorio degli Stati membri dell'Unione europea.

Link utili

L’obiettivo di Your first EURES job è di aiutare giovani di ètà compresa tra 18-35 anni di nazionalità di uno dei 28 Stati UE + Islanda e Norvegia a trovare un impiego (posto di lavoro, tirocinio o apprendistato) in un altro paese dell’UE. Il programma aiuta inoltre le imprese a trovare la forza lavoro da destinare alle posizioni difficili da occupare.

Per partecipare a Your first EURES job è sufficiente registrarsi e compilare contestualmente il proprio curriculum vitae, che andrà all’interno della piattaforma online EUJOB4EU, ovvero il luogo che raduna tutti i curriculum di giovani candidati provenienti dagli 28 Stati UE + i paesi partner  interessati ad una esperienza professionale all’estero e le offerte di lavoro (impiego/tirocinio) di datori di lavoro europei che ricercano giovani lavoratori. Il curriculum andrà redatto in lingua inglese e secondo il protocollo europass.

L’iniziativa fornisce diversi tipi di servizi – informazione, reclutamento, matching, collocamento e finanziamento – sia per i giovani candidati che per i datori di lavoro interessati ad assumere personale proveniente da paesi diversi.

Questi sono nel dettaglio i servizi offerti da Your first EURES job:

Supporto pre-placement: rivolto alle imprese per identificare i loro reali bisogni e definire le offerte di lavoro; rivolto ai giovani in cerca di occupazione per registrarsi sulla piattaforma;
Servizi di reclutamento e matching;
Benefici finanziari: rivolti ai giovani in cerca di occupazione per far fronte alle spese di viaggio e consentire loro di partecipare a colloqui di lavoro e trasferirsi in altri paesi UE per un’opportunità di impiego. Rivolti alle imprese che sottopongono un “integration programme” per i giovani recentemente assunti;
Corsi di lingua o altri tipi di formazione per candidati pre-selezionati;
Supporto per il riconoscimento delle qualifiche dei candidati pre-selezionati; 
Tutoraggio per tirocinanti.

Tutte le informazioni sulla pagina web del programma

Se vuoi saperne di più puoi parlare con noi


Prenota un colloquio

Puoi scegliere di svolgere il colloquio online oppure in sede.
Clicca e prenota

Svolgimento dei colloqui:

  • online e in presenza
    - lunedì, in presenza 14 - 16
    - lunedì, online 16 - 18
    - mercoledì, in presenza 14 - 16
    - mercoledì, in presenza 15 - 17
    - mercoledì, online 16 - 18
    - giovedì, online 12 -13.20
    - giovedì, in presenza 14 - 16
    - venerdì, online 10 - 13.20

Info e contatti