Unione civile: richiesta e celebrazione

I contraenti possono scegliere un cognome comune e anteporlo o posporlo al proprio.

Il cognome scelto NON comparirà nelle certificazioni anagrafiche e di stato civile e pertanto non ci sarà variazione del codice fiscale.

Rapporti patrimoniali
Le parti possono dichiarare, al momento della costituzione dell’unione civile, di scegliere il regime della separazione dei beni nei loro rapporti patrimoniali. In assenza di scelta esplicita il regime patrimoniale è costituito dalla comunione dei beni.

Le parti possono convenire per iscritto che i loro rapporti patrimoniali siano regolati dalla legge dello Stato di cui almeno una di esse è cittadina o nel quale almeno una di esse risiede.

Procedura step by step

1 - Presenta la domanda

Presenta la domanda

La coppia, formata da due persone maggiorenni dello stesso sesso, può scegliere liberamente il Comune a cui rivolgersi per costituire l’unione civile, indipendentemente dal Comune di residenza.

Le parti, con speciale incarico, possono farsi rappresentare da una terza persona per presentare la domanda di costituzione dell’unione civile.

Per costituire l’unione civile in altro Comune diverso da quello in cui è stata presentata la richiesta di costituzione dell’unione civile è necessario presentare formale domanda (in bollo da € 16,00 da pagare direttamente all'Ufficiale di Stato Civile - non saranno accettate marche da bollo presentate dagli interessati) per il rilascio della delega.

L’Ufficiale dello Stato civile eseguirà, entro 30 giorni dalla redazione del processo verbale, tutte le verifiche necessarie per accertare che non sussistano impedimenti. Dalla formale comunicazione alle parti di chiusura delle verifiche da parte dell’Ufficiale dello stato civile e, entro i successivi 180 giorni, potrà essere costituita l’unione civile.

Come si presenta la domanda per costituire un'Unione Civile?
Il servizio di richiesta Unione Civile è accessibile esclusivamente su appuntamento.

Per prenotare l'appuntamento:

  • online tramite il Fascicolo del Cittadino >>
    - per collegarsi è richiesta la registrazione al sito del Comune oppure su SPID
  • tel. 02.02.02 (Selezionare Fascicolo del Cittadino)
    attivo dal lunedì al sabato, dalle 8:00 alle 20:00 (festivi esclusi)

2 - Prenota la celebrazione

Prenota la celebrazione

Le celebrazioni delle unioni civili si svolgono, in attesa dell’operatività delle altre sedi comunali decentrate, presso la “Sala Matrimoni ed Unioni Civili” di Palazzo Reale.

Le celebrazioni si svolgono in date da concordare con le seguenti modalità:

  • martedì/mercoledì/giovedì/venerdì (in orario ordinario: 9.30 - 12.30 e 15.00 - 15.30) 
    • a titolo gratuito se almeno un cittadino è residente o iscritto all'Anagrafe Italiani residenti all'estero (AIRE) Milano; 
    • € 500,00 (Cinquecento/00) per i cittadini non residenti.
  • martedì/mercoledì/giovedì/venerdì (oltre orario ordinario 16.00 - 17.00) sabato (9.30-13.30) 
    • € 96,00 (novantasei/00) se almeno un cittadino è residente o iscritto all'AIRE Milano;
    • € 596,00 (cinquecentonovantasei/00) per cittadini non residenti.

Su richiesta delle parti, viene rilasciato il permesso per poter entrare con l’autovettura in piazza del Duomo (esclusivamente da piazza Fontana) e parcheggiare (per un massimo di un'ora) davanti a Palazzo Reale. Le informazioni circa i tempi e le procedure del rilascio saranno comunicate ai nubendi al momento della prenotazione della data di celebrazione.
Alla celebrazione dovranno essere presenti due testimoni, maggiorenni, con documenti d’identità in corso di validità.

Per la scelta della data di celebrazione rivolgersi a:
Ufficio Matrimoni e Unioni Civili
via Larga, 12 - primo piano
IMPORTANTE: per accedere al servizio è obbligatorio ritirare presso il medesimo piano (Sala Atrio Stato Civile), il numero di chiamata (codice MA)
orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:00; martedì e giovedì anche dalle 14:00 alle 15:00