Tari Casa - utenze domestiche: rimborso quota variabile box

Quando chiedere il rimborso
Le richieste di rimborso devono essere presentate entro cinque anni dalla data del pagamento.

Per chi ha presentato la richiesta
Chi ha già presentato la richiesta dovrà ripresentarla solo nel caso in cui non fosse completa dei dati e documenti richiesti.

Per le istanze già presentate per le quali siano già decorsi 90 giorni dalla data di presentazione, si è concretizzato il silenzio-rifiuto. Il contribuente può presentare ricorso con le modalità specificate nella pagina Reclamo, ricorso tributario>>

Stante l’attuale assetto normativo e regolamentare, il rimborso della quota variabile box non potrà avvenire in modo automatico ma solo in esecuzione di sentenza tributaria divenuta definitiva.

Accedi al servizio

Chi possiede una casella di posta certificata può inviare la documentazione via PEC a:

rimborsotaribox@pec.comune.milano.it

indicando nell’oggetto del messaggio:

  • “istanza rimborso TARI box”
  • il proprio codice fiscale

Invia la documentazione via email a:

rimborsotaribox@comune.milano.it

indicando nell’oggetto del messaggio:

  • “istanza rimborso TARI box”
  • il proprio codice fiscale

È possibile consegnare la documentazione a mano presso:

  • ​Protocollo dell'Area Finanze e Oneri Tributari
    via Silvio Pellico,16
    orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13

oppure

  • Protocollo Generale
    via Larga, 12
    ​orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 15:30

Inviare una raccomandata A/R a:

Comune di Milano - Area Finanze e Oneri Tributari
via S. Pellico, 16 - 20121 Milano

Modulistica e documenti

  • Modulo di richiesta di rimborso >>
  • documentazione attestante il vincolo di pertinenzialità delle autorimesse indicate
  • (ad esempio contratto di compravendita  e/o autocertificazione con la quale il contribuente esprima la sussistenza del rapporto di strumentalità della/e autorimessa, escludendo l’uso di terzi e certifichi che l’unità non è destinata ad altro uso, ad esempio magazzino)
  • copia dei pagamenti effettuati
  • documento di identità

Argomenti: