Piano Aria e Clima

Cos’è il Piano Aria e Clima? 

Il 4 ottobre 2019 la Giunta Comunale (con Deliberazione n. 1653) ha approvato le linee di indirizzo per l'avvio del procedimento di elaborazione del Piano Aria e Clima: uno strumento, a tutela della salute e dell’ambiente, finalizzato a ridurre l’inquinamento atmosferico e a rispondere all’emergenza climatica.

Parte delle attività del Piano Aria e Clima sono state sviluppate all'interno del progetto europeo "Deep Demonstration Milan | EIT Climate - KIC".

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato/a sulle iniziative del Piano Aria e Clima.

L’efficacia del Piano è fortemente legata all’azione individuale di ogni singolo cittadino: solo la collaborazione di tutti potrà portare a cambiamenti di stile di vita finalizzati a ridurre inquinamento, utilizzo delle risorse e produzione di rifiuti.

Per avvantaggiarsi dei contributi che cittadini e comunità possono portare all’elaborazione di strategie pubbliche, il Piano Aria e Clima è accompagnato da un processo partecipativo.

Il Comune di Milano ha avviato un percorso di consultazione pubblica e di ascolto della cittadinanza in merito al Piano Aria e Clima. 

Il processo di consultazione coinvolge cittadini, stakeholders (portatori d’interesse), organizzazioni della società civile, ordini professionali e soggetti economici in previsione dell’adozione finale del PAC da parte del Consiglio Comunale e nella implementazione effettiva delle azioni del Piano, prevista tra il 2021 e il 2030.

Il Comune di Milano promuove una serie di incontri di approfondimento sul PAC, distinti in:

  • 4 Laboratori tematici in cui saranno coinvolti gli stakeholders dell’ambito di riferimento selezionati tramite avviso pubblico; gruppi di lavoro, con diverse rappresentanze cittadine, discuteranno e condivideranno le proprie riflessioni sulle Azioni del Piano.
  • 9 incontri di Municipio, in modalità informativa, finalizzati a presentare il Piano e facilitare la formulazione di osservazioni da parte di cittadini e stakeholder locali.
  • 1 Tavolo di Cittadini in cui un campione di cittadini selezionati in modo casuale ma rappresentativo della popolazione di Milano, potrà confrontarsi, discutere e approfondire le proprie riflessioni sul PAC.

* A causa dell'emergenza Covid-19 e nel rispetto del DPCM del 18/10/2020, il percorso partecipato PAC è stato riformulato con modalità alternative e tramite attività online.

È online, inoltre, la piattaforma Milano Partecipa, che ospita tutte le informazioni e i materiali relativi al percorso di partecipazione e che permetterà di osservare il Piano nella sua interezza, condividendo tutti i documenti testuali che lo compongono, così da poter essere commentati, integrati e discussi dai singoli cittadini, nel periodo fra l’adozione e l’approvazione del PAC.

La prima fase del percorso partecipato “L’ascolto preliminare della città” si è conclusa con la pubblicazione dei risultati del questionario “Cittadini e cambiamenti climatici: un’analisi esplorativa” (consultabile nella sezione allegati). 

La seconda fase, iniziata con la delibera della Giunta Comunale, prevede i seguenti Incontri Territoriali di Municipio, dalle 18:00 alle 20:30:

  • martedì 10/11 - Incontro di Municipio 3
  • mercoledì 11/11 - Incontro di Municipio 2
  • giovedì 12/11 - Incontro di Municipio 8
  • martedì 17/11 - Incontro di Municipio 5
  • giovedì 19/11 - Incontro di Municipio 6
  • martedì 24/11 - Incontro di Municipio 9
  • giovedì 26/11 - Incontro di Municipio 1
  • martedì 1/12 - Incontro di Municipio 4
  • mercoledì 2/12 - Incontro di Municipio 7

Prevede anche i seguenti 4 Laboratori Tematici, dedicati ad approfondire i contenuti delle azioni previste dagli specifici ambiti del Piano Aria e Clima e a sapere cosa ne pensano enti, associazioni e organizzazioni della città, dalle 9:00 alle 13:00:

  • mercoledì 25/11 - Ambito 2: Milano connessa e altamente accessibile   
  • giovedì 3/12 - Ambito 3: Milano a energia positiva 
  • giovedì 10/12 - Ambito 4: Milano più fresca 
  • venerdì 11/12 - Ambito 1: Milano sana e inclusiva

Tutti gli incontri si svolgono online e possono essere seguiti in diretta o rivisti su InComune - la Web Tv Radio del Comune di Milano.

Al termine di ogni incontro i partecipanti sono invitati a compilare il Questionario di gradimento.


 

Il Piano Aria e Clima è accompagnato da un processo ampio e articolato in vari strumenti che hanno l’obiettivo di garantire il coinvolgimento attivo di portatori d’interesse, organizzazioni della società civile e cittadinanza tutta al processo di piano e alla sua attuazione.

Tra gli strumenti individuati per il coinvolgimento attivo dei portatori di interesse, ovvero associazioni riconosciute, non riconosciute, gruppi informali, ordini professionali e soggetti economici, sono stati previsti 4 Laboratori tematici in presenza dedicati agli ambiti prioritari del Piano Aria e Clima  è stata elaborata una mappatura preliminare dei soggetti potenzialmente interessati a partecipare.

In data 30 ottobre si è concluso il procedimento per la ricerca di portatori di interesse organizzazioni della società civile e cittadinanza per la partecipazione ai Laboratori tematici d’Ambito, individuati tramite l'Avviso pubblicato per raccogliere le candidature.

Il Piano si propone di raggiungere 3 obiettivi: 

  • rientrare nei valori limite delle concentrazioni degli inquinanti atmosferici PM10 e NOx (polveri sottili e ossidi di azoto), fissati dalla Direttiva 2008/50/EC (recepita dal D.Lgs 155/2010 e s.m.i.) a tutela della salute pubblica
  • ridurre le emissioni di CO2 (anidride carbonica) del 45% al 2030 e diventare una Città Carbon Neutral al 2050
  • contribuire a contenere l'aumento locale della temperatura al 2050 entro i 2°C, mediante azioni di raffrescamento urbano e riduzione del fenomeno dell'isola di calore in città.

Il Piano si articolerà secondo le seguenti linee: 

  • Promuovere azioni che perseguano l’equità, la salute, la sicurezza e il benessere dei cittadini, mitigando eventuali processi di gentifricazione derivanti dagli investimenti pubblici sulla sostenibilità 
  • Favorire e rendere accessibili a tutti la mobilità pubblica, pedonale e ciclabile per ridurre la dipendenza dal mezzo privato motorizzato; 
  • Stimolare processi di rigenerazione e rinnovamento del patrimonio edilizio e delle reti, per valorizzare la qualità edilizia e urbanistica e accrescere la qualità di vita dei cittadini; 
  •  Promuovere lo sviluppo e l’utilizzo di risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili. 
  •  Incrementare in modo significativo il verde e le aree permeabili in città per prevenire la formazione di isole di calore e per ridurre i rischi di allagamento, nonché per una migliore vivibilità dello spazio pubblico; 
  •  Proteggere e tutelare il suolo e la sua qualità, limitandone il consumo; 
  •  Valorizzare le risorse idriche, limitandone lo spreco a favorendone gli usi sostenibili  
  •  Favorire l’economia circolare e il riuso, riducendo quindi lo spreco di risorse e rendendo i   rifiuti nuova materia ed energia; 
  •  Considerare la sostenibilità elemento fondamentale negli appalti pubblici; 
  •  Accrescere e rafforzare la consapevolezza dei cittadini rispetto al proprio impatto sulle emissioni in atmosfera e sull’aumento della temperatura media urbana, offrendo loro le alternative per stili di vita diversi.

Sana e Inclusiva: una città pulita, equa, aperta e solidale. 

Connessa e altamente accessibile: una città che si muove in modo sostenibile, flessibile, attivo e sicuro. 

A energia positiva: una città che consuma meno e meglio. 

Più fresca: una città più verde, fresca e vivibile che si adatta ai mutamenti climatici migliorando la qualità della vita dei suoi abitanti. 

Consapevole: una città che adotta stili di vita consapevoli.