Piano Aria Clima

Cos’è il Piano Aria Clima? 

Il 4 ottobre 2019 con la Deliberazione n. 1653 la Giunta Comunale ha approvato le linee di indirizzo per l'avvio del procedimento di elaborazione del Piano Aria e Clima, uno strumento volto a ridurre l’inquinamento atmosferico, a tutela della salute e dell’ambiente, e rispondere all’emergenza climatica.

Come partecipare al Piano?

L’efficacia del Piano è fortemente legata all’azione individuale di ogni singolo cittadino.  Solo la collaborazione di tutti potrà portare a cambiamenti di stile di vita atti a ridurre inquinamento, utilizzo delle risorse e produzione di rifiuti. Per avvantaggiarsi dei contributi che cittadini e comunità possono portare all’elaborazione di strategie pubbliche, il Piano Aria e Clima sarà accompagnato da un processo partecipativo.

Guarda il video: Presentazione delle modalità e dei contenuti del questionario
Interviene Lorenzo Lipparini - Assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data

Se sei un cittadino, un’organizzazione o un’azienda e vuoi dare il tuo contributo, registrati per essere coinvolto. Resta aggiornato sulle iniziative del Piano Aria Clima

Avviso per la ricerca di portatori di interesse ai Laboratori tematici d’Ambito

Il Piano Aria Clima è accompagnato da un processo ampio e articolato in vari strumenti che hanno l’obiettivo di garantire il coinvolgimento attivo di portatori d’interesse, organizzazioni della società civile e cittadinanza tutta al processo di piano e alla sua attuazione.

Tra gli strumenti individuati per il coinvolgimento attivo dei portatori di interesse, ovvero associazioni riconosciute, non riconosciute, gruppi informali, ordini professionali e soggetti economici, sono stati previsti 4 Laboratori tematici in presenza dedicati agli ambiti prioritari del Piano Aria Clima  è stata elaborata una mappatura preliminare dei soggetti potenzialmente interessati a partecipare.

Per partecipare all'avviso  che raccoglie le candidature alla partecipazione per favorire l’inclusione e l’espressione più ampia possibile delle posizioni proposte dalla società civile milanese, prorogato al 30 ottobre, segui questo link. Vai all'avviso >>>

Il Piano si propone di raggiungere tre obiettivi: 

1. Rientrare nei valori limite delle concentrazioni degli inquinanti atmosferici PM10 e NOx (polveri sottili e ossidi di azoto) fissati dalla Direttiva 2008/50/EC (recepita dal D.Lgs 155/2010 e s.m.i.) a tutela della salute pubblica; 

2. Ridurre le emissioni di CO2 (anidride carbonica) del 45% al 2030 e diventare una Città Carbon Neutral al 2050; 

3. Limitare l’aumento della temperatura urbana entro i 2°C.

Il Piano si articolerà secondo le seguenti linee: 

  • Promuovere azioni che perseguano l’equità, la salute, la sicurezza e il benessere dei cittadini, mitigando eventuali processi di gentifricazione derivanti dagli investimenti pubblici sulla sostenibilità 
  • Favorire e rendere accessibili a tutti la mobilità pubblica, pedonale e ciclabile per ridurre la dipendenza dal mezzo privato motorizzato; 
  • Stimolare processi di rigenerazione e rinnovamento del patrimonio edilizio e delle reti, per valorizzare la qualità edilizia e urbanistica e accrescere la qualità di vita dei cittadini; 
  •  Promuovere lo sviluppo e l’utilizzo di risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili. 
  •  Incrementare in modo significativo il verde e le aree permeabili in città per prevenire la formazione di isole di calore e per ridurre i rischi di allagamento, nonché per una migliore vivibilità dello spazio pubblico; 
  •  Proteggere e tutelare il suolo e la sua qualità, limitandone il consumo; 
  •  Valorizzare le risorse idriche, limitandone lo spreco a favorendone gli usi sostenibili  
  •  Favorire l’economia circolare e il riuso, riducendo quindi lo spreco di risorse e rendendo i   rifiuti nuova materia ed energia; 
  •  Considerare la sostenibilità elemento fondamentale negli appalti pubblici; 
  •  Accrescere e rafforzare la consapevolezza dei cittadini rispetto al proprio impatto sulle emissioni in atmosfera e sull’aumento della temperatura media urbana, offrendo loro le alternative per stili di vita diversi.

Sana e Inclusiva: una città pulita, equa, aperta e solidale. 

Connessa e altamente accessibile: una città che si muove in modo sostenibile, flessibile, attivo e sicuro. 

Ad energia positiva: una città che consuma meno e meglio. 

Più fresca: una città più verde, fresca e vivibile che si adatta ai mutamenti climatici migliorando la qualità della vita dei suoi abitanti. 

Consapevole: una città che adotta stili di vita consapevoli.