Argomento: Edilizia e territorio

Ricerca argomenti

Filtra per tipologia

Lista dei risultati

  • Contenuto informativo

    FAQ SUE n. 13

    Ai sensi dell’art. 53 del D.P.R. 380/2001 (L. 1086/71, art. 1, primo, secondo e terzo comma), si considerano: a) opere in conglomerato cementizio armato normale, quelle composte da un complesso di strutture in conglomerato cementizio ed armature che assolvono ad una funzione statica; b) opere in conglo[...]

  • Contenuto informativo

    FAQ SUE n. 12

    L’apertura di vani all’interno di setti murari rappresenta una modifica di rigidezza e di resistenza del medesimo elemento che deve essere attentamente valutata. La norma cogente prevede che a valle di tale intervento la variazione di rigidezza sia coerente con quanto previsto dal paragrafo C.8.4.1 della cir[...]

  • Contenuto informativo

    FAQ SUE n. 11

    Nel caso in cui la forometria interessi un elemento strutturale portante, è possibile classificare l’intervento come locale soltanto nel caso in cui ciò non comporti una variazione della risposta dell’elemento principale e non comporti una riduzione della sicurezza. Per verificare tale condizione, è possibil[...]

  • Contenuto informativo

    FAQ SUE n. 10

    Gli “interventi locali” sono gli interventi che non modificano le caratteristiche di peso, tipologia e rigidezza. In particolare, si ricorda come all’interno della circolare 7 del 21 gennaio 2019 possano rientrare nella categoria di interventi locali a condizione che si dimostri che l’insieme degli intervent[...]

  • Contenuto informativo

    FAQ SUE n. 9

    Con una certa frequenza si osserva il deposito di pratiche afferenti i soppalchi. Tali elementi inseriti in un edificio, sia esso in muratura portante o acciaio o calcestruzzo armato, possono indurre sugli elementi verticali delle azioni a taglio anche significative, stante la proporzionalità di queste con l[...]

Nessuno risultato