> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

La Notte dei Ricercatori 2014

Meet me tonight
Venerdì 26 settembre 2014 dalle ore 20:00. Programma della manifestazione

Venerdì 26 settembre - ore 20:00 (ingresso gratuito fino a esaurimento dei 375 posti disponibili - a conferenza iniziata è vietato l'ingresso)
Dal calendario agricolo alla stella di Cesare: l'astronomia a Roma al tempo di Augusto
Giulio Magli, Politecnico di Milano

La conferenza è dedicata all'applicazione al mondo romano dell'Archeoastronomia, cioè della scienza che studia il ruolo dell'astronomia nel progetto e nel significato delle architetture antiche.

Le prime evidenze vengono proprio dal ciclo della produzione agricola, perchè la messa a punto di un calendario è indispensabile per pianificare semina e raccolto. L'astronomia si ritrova di conseguenza nelle centuriazioni, cioè nelle divisioni regolari di migliaia di chilometri quadrati di territorio operate dai Romani in tutto il Mediterraneo.

Nel periodo di Augusto però le stelle iniziano a rivestire un nuovo ruolo, simbolico e legato alla costruzione del potere imperiale. Augusto stesso fa del segno del Capricorno un simbolo di rinnovamento, e di conseguenza moilte città vengono orientate al sorgere del sole al sostizio d'inverno, come ancora oggi possiamo verificare, ad esempio, ad Aosta.

Infine, l'apoteosi del potere imperiale legata al sole raggiunge il massimo della sua espressione nel progetto del Pantheon, iniziato da Augusto e ricostruito da Adriano.

Con l'aiuto prezioso del Planetario, la conferenza ricostruirà il cielo di duemila anni fa alla ricerca di queste informazioni scritte nelle pietre e nelle stelle.

GIULIO MAGLI è professore ordinario al Politecnico di Milano, dove insegna l'unico corso di Archeoastronomia mai istituito in una università italiana. Si occupa da molti anni dei rapporti tra gli antichi monumenti, il paesaggio e il cielo, in particolare in Egitto nell'età delle grandi piramidi. Svolge inoltre una intensa attività di divulgazione scientifica sia sulla stampa che in televisione.

Venerdì 26 settembre - ore 21:30 (ingresso gratuito fino a esaurimento dei 375 posti disponibili - a conferenza iniziata è vietato l'ingresso)
Vivere nello spazio
Amalia Ercoli Finzi, Politecnico di Milano; Angela Rizzo, Università degli studi di Milano; Alberto Enrico Minetti, Università degli Studi di Milano; Paolo Nespoli, astronauta ESA (in videocollegamento)

La Stazione Spaziale Internazionale viaggia a 350 chilometri dalla Terra ed è abitata da oltre dieci anni.

Ma la vita nello Spazio è difficile, soprattutto per l'assenza di gravitè che mette a dura prova gli astronauti.

Come si vive nella Stazione Spaziale? Cosa si mangia? Cosa succede al corpo di un astronauta?

Le altre iniziative della Notte dei Ricercatori sono disponibili sul sito meetmetonight.polimi.it

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina