> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Dalla Sardegna verso l'infinito: i radiotelescopi

Sky-fm: osservare l'universo con le onde radio
Conferenza di Paola Battaglia; martedì 17 giugno 2014 - ore 21:00
In collaborazione con l'Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Fisica

Il 30 settembre dello scorso anno è stato inaugurato il Sardinia Radio Telescope. Situato in provincia di Cagliari, SRT (come già tutti lo chiamano...) è un gigantesco radiotelescopio dallo specchio primario di 64 m di diametro.

Da tempi immemorabili l'uomo è affascinato dal cielo stellato e l'avvento della radioastronomia ha mostrato un Universo ricco e complesso: il "radio Universo".

L'incontro, che chiude il ciclo "SKY-FM: osservare l'Universo con le onde radio", è dedicato ai protagonisti di questa giovanissima branca dell'astronomia. Senza i radiotelescopi, che scrutano il cielo come dei giganteschi occhi elettronici, non saremmo in grado di "vedere" i deboli segnali che il Cosmo ci invia alle radio frequenze.

Paola Battaglia si è laureata in Fisica nel 2002 con la realizzazione di un modello software dei radiometri dello strumento LFI a bordo del satellite PLANCK. A partire dal 2003 ha lavorato presso Thales Alenia Space Italia dove è stata coinvolta nella realizzazione di LFI, ricoprendo il ruolo di responsabile dei test d'integrazione e calibrazione dei radiometri. I compiti svolti, di carattere prettamente tecnico, le hanno permesso di conoscere profondamente lo strumento. Le attività d'integrazione e test l'hanno portata al Centre Spatial de Liège (Belgio) per le attività di validazione a terra e, dopo il lancio, al Centro Europeo di Controllo MIssione (ESOC-ESA) a Darmstadt (Germania).

Durante il suo periodo di attività in azienda è stata coinvolta anche nello sviluppo di altri esperimenti dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e americana (NASA) quali SENTINEL-3 (dedicato al monitoraggio di oceani e atmosfera) e LISA. Quest'ulitmo è un dimostratore tecnologico ESA/NASA per la missione LISA (Laser Interferometer Space Antenna), il cui ambizioso scopo sarà quello di rilevare onde gravitazionali.

Dall'inizio del 2012 è assegnista di ricerca presso il Gruppo di Cosmologia Osservativa del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Milano, dove è coinvolta nello sviluppo di diversi esperimenti dedicati allo studio della polarizzazione della Radiazione di Fondo Cosmico.

La grande passione della sua vita è sempre stata l'Astronomia. Sin da piccola osservava il magnifico spettacolo del cielo stellato, prima con un piccolo rifrattore e oggi con un telescopio di tipo Newton. Si dedica con passione alla fotografia astronomica e alla divulgazione. Dal 2001 è iscritta al Circolo Astrofili di Milano, di cui, dal 2006 è presidente.

In collaborazione con AstrOfficina

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina