> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Principio di incertezza, gravità e temperatura dei buchi neri

Una formulazione del principio di Heisenberg che include la gravitazione cambia le leggi dei buchi neri e potrebbe spiegare l'origine della materia oscura
Conferenza di Fabio Scardigli (Yukawa Institute for Theoretical Physics, Kyoto, Japan); giovedì 21 febbraio 2013 - ore 21:00

Come è ben noto, il principio di indeterminazione di Heisenberg, elaborato intorno al 1927, è alla base della fisica quantistica. La sua formulazione definisce la Meccanica Quantistica stessa, e più in generale le teorie di campo quantistiche. Tuttavia, in particolare negli ultimi 20 anni, molti studi sono stati dedicati ad affrontare possibili generalizzazioni di questo principio fondamentale. In particolare, sono state considerate modifiche dovute all'azione della gravità (una forza trascurata nella formulazione originale del principio).

Non è difficile immaginare che un cambiamento di questo pilastro della fisica quantistica ha conseguenze immediate in una enorme varietà di differenti settori e fenomeni fisici. Presenteremo una semplice deduzione del principio di incertezza, che ricalca gli originali esperimenti ideali di Heisenberg. Inoltre vedremo come la gravitazione obbliga a riformulare la relazione fondamentale di indeterminazione. Illustreremo quindi l'impatto che tale generalizzazione ha sulla fisica dei buchi neri, e come queste conseguenze possano fornire una nuova interpretazione della materia oscura, e di alcune proprieta' dell'universo primordiale.

Fabio Scardigli

Ha ottenuto il dottorato di ricerca in Fisica studiando Relatività Generale presso l'Istituto di Fisica Teorica di Berna (ITP) con Petr Hajicek. E' stato quindi ricercatore post-doc presso il Centro di Astrofisica Relativistica (CENTRA) dell'Istituto Superior Tecnico di Lisbona, nel gruppo di José Lemos. Successivamente il dottor Scardigli, grazie ad un finanziamento della Società Giapponese per la Promozione della Scienza (JSPS), è stato ricercatore presso lo Yukawa Institute for Theoretical Physics di Kyoto (Giappone), dove ha studiato con Misao Sasaki. E' stato poi research fellow al Leung Center for Cosmology and Particle Astrophysics della National Taiwan University, Taipei, nel gruppo di Pisin Chen. Attualmente è docente a contratto presso il Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano.

In collaborazione con AstrOfficina

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina