> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Cara Principessa...

Da Galileo a Eulero, la rivoluzione astronomica spiegata negli scritti dei grandi scienziati
Conferenza di Federica Cislaghi e Anna Maria Lombardi; giovedì 22 ottobre 2015 - ore 21:00

Le novità astronomiche non sono sempre facili da accettare, specialmente quando comportano un vero e proprio stravolgimento nella nostra visione del mondo. E’ il caso della teoria copernicana che, rovesciando completamente la prospettiva del consolidato sistema aristotelico-tolemaico, scatena una reazione a catena che porta alla nascita del pensiero e della scienza moderni.

Protagonista di tale cambiamento è Galileo Galilei (1564-1642) che, nel difendere il sistema eliocentrico, ha dato vita a un nuovo metodo d’indagine sulla natura, che ancora oggi utilizziamo, basato sull'autonomia della ricerca scientifica rispetto alle ingerenze della Chiesa. Ma come è possibile diffondere un pensiero così ardito senza cadere nel pericolo di una condanna per eresia? Si può redigere uno scritto privato, una lettera, e indirizzarla a una persona colta e potente, meglio se è una principessa. Ed è esattamente ciò che fa Galileo quando si rivolge alla mamma del suo mecenate, Madama Cristina di Lorena.

Centocinquanta anni dopo, il grande matematico dell’illuminismo Eulero (1707-1783) è ancora alle prese con le problematiche conseguenze della rivoluzione astronomica, che ha introdotto nuovi modelli per lo spazio e le interazioni fisiche. Ne discute con la nipote di Federico il grande di Prussia, di cui è tutore, nelle “Lettere a una principessa”, un enorme e inatteso successo editoriale. La corrispondenza epistolare rivolta a donne colte e di alto lignaggio, grazie all’utilizzo di un linguaggio e di una epistemologia più semplice e lineare rispetto ai pesanti trattati accademici, diviene un interessante strumento di diffusione del pensiero scientifico e porta alla nascita di un nuovo genere letterario: l’astronomia per dame.

In collaborazione con AstrOfficina

Tariffe

Biglietto intero: 5,00 Euro

Biglietto ridotto: 3,00 Euro; fino a 18 e da 65 anni, MUSEOCARD abbonamento Civici Musei, dipendenti comunali

Biglietto gratuito: portatori di handicap

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina