> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Gravità e onde gravitazionali

Ciclo di conferenze - novembre 2013

Martedì 26 novembre - ore 21:00
Marco Giammarchi - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
La gravità come teoria fondamentale

La moderna comprensione dell'universo fisico è basata su quattro interazioni fondamentali. Di queste, la Gravità è quella che svolge un ruolo decisivo nella dinamica dell'Universo su grande scala. Della Gravità al momento non possediamo una teoria quantistica, bensì una teoria classica, la Relatività Generale. Pur essendo la Relatività Generale una teoria ampiamente verificata in regime di campo debole, una delle sue previsioni più importanti, l'esistenza delle Onde Gravitazionali, non è stata ancora osservata sperimentalmente.

La ricerca delle Onde Gravitazionali, in corso nel mondo, vuole quindi rispondere a uno dei quesiti fondamentali della Fisica Moderna.

Giovedì 28 novembre - ore 21:00
Fulvio Ricci - Università La Sapienza di Roma
La ricerca delle onde gravitazionali

I grandi successi dell'astrofisica moderna sono principalmente legati alla rivelazione di onde elettromagnetiche di origine cosmica. Oggi nuovi tipi di sonde dell'Universo sembrano alla nostra portata E si apre così la prospettiva della nascita di una nuova astrofisica multi-messaggera.

Le onde gravitazionali sono previste dalla teoria della Relatività Generale di Einstein e la loro rivelazione diretta permetterebbe di osservare zone del cielo nascoste, come ad esempio ciò che si ammassa al centro delle galassie, contribuendo in modo del tutto nuovo allo studio dell’origine e dell’evoluzione dell’universo.

In particolare, la rivelazione diretta delle onde gravitazionali è uno sforzo che si protrae ormai da più di 40 anni ed ha visto degli enormi progressi in termini di sensibilità dei rivelatori. La prima rivelazione diretta di un segnale di questo tipo è ancora un problema aperto, che sembra però destinato ad essere risolto dalla rete di rivelatori avanzati che si sta mettendo a punto in tre diversi continenti.

Advanced Virgo è il rivelatore installato in Italia, frutto di uno sforzo internazionale che vede protagoniste diverse nazioni europee. La rete, di cui Virgo è parte integrante, entrerà in funzione a breve, scrutando con continuità il cielo in ogni direzione e accumulando un’enorme quantità di dati alla velocità di 10 Mbyte al secondo.

Ciò permetterà la rivelazione di segnali provenienti da supernovae, stelle di neutroni rotanti, buchi neri, coalescenze di sistemi binari formati da oggetti collassati, distanti milioni di milioni di milioni di chilometri.

In collaborazione con AstrOfficina

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina