Mostra: "Il Mondo Nuovo. Milano 1890/1915": Le fotografie raccontano la Milano dei primi del ?900

Dagli archivi di famiglia il recupero di scatti privati e vicende affascinanti per riscoprire il volto della Milano più vera. Tutti sono invitati a contribuire con la propria storia

Salvatore Carrubba - Cultura e Musei

10/01/2003



Milano, 10 gennaio 2003Domenica 12 gennaio alle ore 11.30 e alle ore 15.30 nella sala cinema allestita all’interno della mostra “Il Mondo Nuovo – Milano 1890/1915” in corso a Palazzo Reale, i volti, le storie, i luoghi della Milano d’inizio ‘900 rivivranno attraverso le fotografie d’epoca recuperate e selezionate da MUVI, Museo Virtuale della Lombardia, che da due anni rende disponibile su Internet (www.url.it/muvi) un patrimonio fotografico di oltre 3000 immagini proveniente dalle collezioni e dagli archivi personali appartenenti alle famiglie della nostra regione. Attività per la quale MUVI è stato inserito dall'UNESCO nella "Millennium Guide to Cultural Resources on the Web" (la Guida del Millennio alle Risorse Culturali in Rete).

Chiunque potrà rovistare tra cassetti e soffitte impolverate e mostrare agli esperti di MUVI e al pubblico presente la propria fotografia ingiallita per ricostruire o scoprire la storia che nasconde. Molti sono infatti i segreti della Lombardia d’altri tempi svelati da MUVI grazie a uno strano intreccio di memorie, fotografie, coincidenze e agli interventi del pubblico nel corso di una trasmissione radiofonica proposta settimanalmente da Radio Popolare, partner del progetto.

Verrà raccontata, ad esempio, la curiosa vicenda della Trattoria California di Niguarda iniziata con la telefonata di una signora in possesso di una fotografia, datata 1904, della nonna e del bisnonno all’uscita dell’Arena al termine dell’esibizione di Buffalo Bill. Arricchita dall’intervento di un altro ascoltatore che ricordava una storia d’amore tra il mitico Buffalo e una ragazza milanese con la quale avrebbe aperto una trattoria, la vicenda termina con la rivelazione di un terzo ascoltatore che la trattoria California, tuttora esistente a Niguarda, fu effettivamente aperta, proprio in quegli anni, da un cow boy del circo americano innamorato di una giovane milanese.

Non è un caso che le foto di quella famosa tappa milanese del grande Buffalo, insieme alle locandine e ad altri documenti, siano presenti anche nella mostra “Il Mondo Nuovo” che, con lo stesso spirito di MUVI, cerca di ricostruire attraverso 300 fotografie e più di 400 tra opere e oggetti, tutti gli aspetti pubblici e privati che hanno caratterizzato Milano tra il 1890 e il 1915.

La partecipazione alla presentazione di MUVI è inclusa nel prezzo d’ingresso della mostra.


Per informazioni:
Ufficio Stampa - Ketchum Ufficio Stampa - Comune di Milano
Daniela Pradella 02/624119.18 - 338/7793512 Maria Grazia Vernuccio 02/88450293



Muvi è stato progettato e realizzato dalla Società TiConUno di Milano che ha trovato nell'emittente lombarda Radio Popolare, fortemente radicata sul territorio, il partner radiofonico per la realizzazione di Muvi.