Morpurgo De Curtis

2015 EXPO come OCCASIONE per la restituzione di uno spazio pubblico. Non essendo ancora stato definito un budget di riferimento, questa prima fase potrebbe iniziare a configurare il futuro spazio pubblico come suolo continuo, senza barriere e dislivelli, con interventi realizzabili con materiali che li rendono eventualmente reversibili o al contrario facilmente consolidabili, come il giardino dell’olfatto dell’udito, del tatto, della vista, con un sistema di sedute che offre diverse modalità della sosta.

Condividi il progetto


Scarica il progetto

Morpurgo De Curtis

Info Studio

Guido Morpurgo e Annalisa de Curtis fondano lo studio a Milano nel 2006. Esplorando proprietà e potenzialità dei contesti, elaborano soluzioni dialoganti con i caratteri fisici e storici dei luoghi, attraverso i temi della Memoria e dell’Ospitalità, quali componenti sensibili dello spazio abitabile, nel riuso di edifici storici, negli allestimenti museali, nel disegno urbano, affrontati con i medesimi principi che portano anche nell’esperienza universitaria.
Per info visita il sito web