> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Elio-3 lunare: un rivoluzionario combustibile nucleare

La Luna sarà il "Golfo Persico" del XXI secolo?
Conferenza di Mauro Arpino; giovedì 11 gennaio 2007 - ore 21:00

Immaginate che esista un combustibile nucleare completamente pulito. Niente scorie radioattive, perché impiegato fondendo nuclei atomici leggeri e non spaccando elementi pesanti come l'Uranio. Niente neutroni come prodotti di reazione, semplificando enormemente la progettazione di un reattore e rendendo impossibile qualunque uso bellico.

Immaginate che la tecnologia per impiegarlo non sia ancora disponibile, ma che sia meno lontana di quanto potrebbe sembrare; in fondo - pensateci - chi avrebbe immaginato negli anni '60 lo sviluppo del personal computer?

Se esistesse anche una remota possibilità che gli eventi possano andare in questo modo, non cerchereste di garantire alla vostra nazione un approvvigionamento sicuro e indipendente per questa straordinaria risorsa? E se questo combustibile, l'Elio-3, si trovasse solamente nella Regolite, la polvere che ricopre i mari lunari, o nell'atmosfera di Giove, e la Terra ne fosse quasi completamente priva, non mettereste una vostra base sulla Luna il più presto possibile?

E' forse questo ipotetico scenario la profonda motivazione geopolitica che ha spinto la Cina e gli USA a competere in una nuova corsa verso la Luna?

150 tonnellate di Elio-3 all'anno potrebbero soddisfare tutti i consumi elettrici mondiali, e tutte le riserve lunari sarebbero sufficienti per circa mille anni. Dopo sarà la volta di Giove.

Certo, qui si è tratteggiato uno scenario del tutto ipotetico, ma acquisterebbe ben altra concretezza se un giorno un laboratorio annunciasse ”significativi progressi” verso un prototipo di reattore a Elio-3.

Una macchina - per intenderci - come il “Levitated Dipole eXperiment (LDX)” in fase di sviluppo al MIT.

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 12:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina