> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

L'Orsa Maggiore

Tutti la conoscono, ma si sa davvero tutto?
Conferenza di Mauro Arpino; martedý 10 marzo 2009 - ore 21:00

E' la prima costellazione che ci insegnano a riconoscere da piccoli. Quando Ŕ stato il nostro turno abbiamo insegnato ai nostri figli a ritrovarla nel cielo. Stiamo ovviamente parlando dell'Orsa Maggiore, di cui le sette stelle del "Grande Carro" costituiscono la parte centrale.

Eppure – a dispetto di questa popolaritÓ – solo recentemente abbiamo cominciato a sollevare il velo sul mistero della sua origine e a decifrare il complesso messaggio da sempre nascosto in quella semplice figura nel cielo.

Le prime societÓ umane di tutta l'Eurasia conoscevano sia le stelle sia il mito dell'Orsa Maggiore e secondo la versione pi¨ diffusa, l'Orsa era disegnata dalle quattro stelle del quadrilatero del Grande Carro ed era inseguita dalle tre stelle dell'attuale "coda", che rappresentavano tre cacciatori. Questa combinazione tra stelle e mito era patrimonio dei Greci, dei Baschi, degli Israeliti, di molte trib¨ siberiane e, in modo sorprendente, aveva preso piede nell'America del Nord. Molte trib¨ del Nuovo Mondo – i Cherokee, gli Algonchini, gli Zuni, i Tlingit e gli Irochesi – condividevano l'interpretazione dell'orsa inseguita da tre cacciatori.

Come Ŕ possibile?

Circa 14.000 anni fa, i cacciatori-raccoglitori del paleolitico diedero origine alla prima migrazione dalla Siberia al continente americano durante l'ultima era glaciale, portandosi dietro nelle nuove terre il racconto dell'orsa e dei tre cacciatori.

In realtÓ la vera origine della costellazione dell'Orsa Maggiore potrebbe risalire a molto tempo prima di questa migrazione. Un'origine forse dieci volte pi¨ arcaica delle piramidi di Giza.

Con ogni probabilitÓ l'Orsa Maggiore Ŕ la pi¨ antica - e persistente - creazione culturale dell'umanitÓ.

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non Ŕ consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario Ŕ poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedý al venerdý, dalle ore 9:00 alle 12:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina