> Chi siamo    > Link utili    > Domande frequenti - Faq     > La nostra storia    >   
 

Il cielo di Dante

Cosmologia e conoscenze astronomiche
Conferenza di Monica Aimone e Mauro Arpino; martedì 18 gennaio 2005 - ore 21:00

"Temp'era dal principio del mattino,
e'l sol montava 'n su con quelle stelle
ch'eran con lui quando l'amor divino
mosse di prima quelle cose belle;”

Quale era il mondo immaginato da Dante? Quali le sue conoscenze astronomiche? L'Alighieri si può definire un "astronomo"?

La visione del cosmo che aveva Dante, e che ci ha lasciato descritta nelle sue opere, risulta essere il prodotto più importante di quella fusione fra la cosmologia tolemaica ed il cielo “teologico” del Medioevo: il grande poeta fu infatti un “contemplatore entusiasta dell'ordine dell'Universo ed un grande ammiratore della Sapienza Divina che lo governa”.

L’Universo dantesco è basato sulla fisica aristotelica o, meglio, sull'interpretazione che ne aveva dato la filosofia scolastica medievale. E’ un mondo fantasioso, creato da una mente geniale che è riuscita a spingersi sino ai limiti più alti dell'immaginazione umana.

Eppure questo mondo può essere apprezzato anche dagli astronomi, perché rappresenta, comunque, lo sforzo di molte generazioni di studiosi ed il risultato di lunghe ed assidue osservazioni celesti compiute con strumenti rudimentali.

Ed il Planetario è un’occasione unica per rivisitare, sotto le stelle, un grande classico in modo più diretto ed originale...

Tariffe

Biglietto intero: 3,00 Euro

Biglietto ridotto: 1,50 Euro (fino a 18 anni e oltre i 60 anni)

Da ricordare

  • A conferenza iniziata non è consentito l'ingresso.
  • Le conferenze hanno generalmente una durata di circa un'ora.



Civico Planetario "Ulrico Hoepli"
c/o Giardini Pubblici "Indro Montanelli"
c.so Venezia, 57 - 20121 Milano
Fermata
Palestro della Metropolitana, Linea 1 (seguire le indicazioni "Museo Storia Naturale"; guardando la facciata del Museo, il Planetario è poche decine di metri a destra); Tram 9, 29, 30; Passante Ferroviario Porta Venezia

Tel. 02-88463340 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 12:00)
Fax 02-88463559
 
   
Note legali e privacy | Credits inizio pagina