Vaccino, al sicuro il 92 per cento dei detenuti

Napoli (fanpage - Simona Buscaglia), 11 settembre 2021

Dichiara l'assessore regionale Moratti al provveditore regionale Buffa

Nelle carceri lombarde il 92 per cento dei detenuti è stato vaccinato, ad annunciare il risultato è stata la vice presidente della Regione Lombardia e assessora al Welfare, Letizia Moratti.
"Oggi ho incontrato il provveditore regionale dell'Amministrazione penitenziaria della Lombardia, Pietro Buffa che ho ringraziato per l'impegno profuso nella campagna vaccinale all'interno delle carceri lombarde - ha scritto in un messaggio su Facebook - pregandolo di estendere il mio plauso al personale penitenziario, perché hanno dimostrato uno spiccato senso civico nell'aderire alla vaccinazione e che oggi rappresentano un esempio per tante altre categorie".
Intanto, anche se l'ultima parola sulle categorie prioritarie e la data di avvio per la terza dose della campagna vaccinale anti-Covid spetta al ministero della Salute e al commissario Figliuolo, la Regione sta proseguendo i colloqui con le Ats e le Asst per individuare i centri dislocati sul territorio per la somministrazione.
Al momento l'Aifa ha espresso il parere favorevole per gli immuno-depressi e tra questi figurano coloro che hanno subìto un trapianto di un organo o hanno patologie gravi: in Lombardia i vulnerabili sono circa mezzo milione.

Aggiornato il: 13/09/2021