Radicali in visita a San Vittore

Milano (Il Giorno), 11 gennaio 2020

"Tanti problemi da risolvere"

È una loro battaglia storica quella di verificare le condizioni di vita dei detenuti nelle carceri italiani e i Radicali non hanno intenzione di accantonarla, anzi oggi è in programma a Milano una delle tappe del loro tour italiano nelle Case circondariali, per controllarne le strutture e parlare con i carcerati.
Oggi alle 15 i Radicali italiani entreranno nella Casa circondariale di San Vittore per una visita di verifica delle condizioni di detenzione all'interno della struttura. Insieme a Michele Usuelli, consigliere della Regione Lombardia e a Barbara Bonvicini, della direzione nazionale, un gruppo di 5 giovani tra i 22 e i 26 anni partecipanti al 'Radical Lab', scuola di politica e di idee, la cui seconda edizione ha avuto luogo a settembre 2019.
"Ricorso eccessivo alla detenzione preventiva, sovraffollamento, inadeguate condizioni di detenzione per gli ospiti e di lavoro per la Polizia penitenziaria - elenca la Bonvicini - noi Radicali continuiamo a essere presenti nelle carceri per verificare e denunciare la presenza di queste e altre criticità, per far uscire dall'ombra situazioni tenute al margine; è una battaglia di civiltà, per questo abbiamo deciso di coinvolgere nella visita a San Vittore le ragazze e i ragazzi del 'Radical Lab': vogliamo dare loro l'opportunità di osservare e ascoltare in prima persona e capire, almeno in parte, cosa può significare la detenzione".