Medici senza frontiere nelle carceri

Milano, Giorno, 10 aprile 2020

Protocollo del Prap per San Vittore

In Italia, in una settimana sono raddoppiati i casi di contagio in cella, la maggior parte in Regione.
Il provveditorato dell'Amministrazione penitenziaria della Lombardia ha attivato un protocollo di collaborazione con l'organizzazione dei 'Medici senza frontiere' per la prevenzione della diffusione del 'Coronavirus' negli Istituti penitenziari del suo distretto.
L'ong ha iniziato da una settimana la sua attività a Milano, nella Casa circondariale di San Vittore. Lo rende noto Mauro Palma, Garante nazionale delle persone private della libertà, che ha avuto una lunga interlocuzione con 'Msf' per un confronto sulla situazione e sull'intervento nelle carceri.
"Sebbene ci si mantenga all'interno di numeri sostanzialmente contenuti - afferma il Garante nazionale - ieri si è avuto un innalzamento dei casi di positività nella popolazione detenuta che ha portato il numero complessivo a quasi due volte quello che l'Amministrazione penitenziaria aveva comunicato la scorsa settimana (20, ndr)".