Giornata delle vittime di errori giudiziari

Roma, Askanews, 8 luglio 2020

Al Senato il voto contrario di Pd e M5s

Approvata in commissione Giustizia al Senato l'istituzione della giornata delle vittime degli errori giudiziari, proposta dal Partito radicale, dalla Fondazione 'Enzo Tortora' e da 'Errorigiudiziari'.
Ne danno notizia i Radicali in una nota, sottolineando che "il voto contrario del Partito democratico e del Movimento 5 stelle è un segnale grave e pericoloso".
"Grazie al presidente della commissione Giustizia, Andrea Ostellari per aver depositato la nostra proposta di legge e ai membri della commissione per averla sostenuta con il loro voto, l'istituzione della Giornata delle vittime degli errori giudiziari è un atto con il quale vogliamo ricordare l'alto numero di coloro che hanno subito la gogna mediatica alla quale è seguita l'ingiusta detenzione o la estraneità ai fatti per i quali sono stati indicati al pubblico ludibrio", dichiarano Maurizio Turco e Irene Testa, segretario e tesoriere del Partito radicale.
"Con l'istituzione della Giornata - proseguono - lo Stato riconosce di aver fatto un torto alle vittime; auspichiamo che con la massima celerità l'aula del Senato e poi la Camera la istituiscano formalmente, perché continua a essere urgente e necessaria la riforma complessiva della giustizia per prevenire nei limiti del possibile e dell'impossibile che il sistema continui a generare errori, cioè a sottoporre liberi e innocenti cittadini a una violenza di Stato inaudita e comunque, se colpevoli, non li getti in quei luoghi che sono la negazione radicale dei princìpi e del dettato costituzionale".