Contenuto di pagina

Ti trovi in:

Home > Ambrogini 2008
Medaglie d'Oro alla Memoria
MILANO RICORDA CON APPREZZAMENTO E GRATITUDINE UNA PERSONA SIMBOLO DELL’IMPEGNO POLITICO E SOCIALE CHE HA CONTRIBUITO ALL’AFFERMAZIONE DEI DIRITTI DELLA DONNA IN CAMPO LEGISLATIVO.SENATRICE SOCIALISTA, È STATA AVVOCATO CIVILISTA, IMPEGNATA IN POLITICA PRIMA COME CONSIGLIERE COMUNALE A MILANO, POI ALLA CAMERA DEI DEPUTATI.DELLA SUA ATTIVITÀ POLITICA SI RICORDA IN PARTICOLARE IL SUO IMPEGNO NELLA LOTTA RIFORMISTA PER I DIRITTI E LA PARITÀ DELLE DONNE, CULMINATA NELLA FONDAZIONE DELLA COMMISSIONE NAZIONALE PARI OPPORTUNITÀ PRESSO LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO.
È STATO DEFINITO UN “EROE PER CASO”, PER AVER SALVATO DUE FRATELLINI DI 8 E 10 ANNI SUL PUNTO DI ANNEGARE NELLE ACQUE DELL’ADRIATICO, A BOCCASETTE, SUL DELTA DEL PO, IL 5 SETTEMBRE SCORSO: IL SUO CUORE HA CEDUTO PROPRIO QUANDO, A FORZA DI BRACCIATE, ERA RIUSCITO A PORTARE A RIVA I BAMBINI. FERROVIERE IN PENSIONE, 56 ANNI, MILANESE ORIGINARIO DI BARICETTA (ROVIGO), PRIMO ROMEO PRIOTTO ERA TORNATO DA POCHI GIORNI NEL SUO PAESE NATALE PER TRASCORRERE LE VACANZE CON LA MOGLIE. UOMO BUONO E CORAGGIOSO, IL SUO SACRIFICIO HA COMMOSSO NON SOLO MILANO MA L’INTERO PAESE, COME ESEMPIO DI UN’UMANITÀ GENEROSA CAPACE DI FARCI GUARDARE AL MONDO CON RINNOVATA FIDUCIA.
Grandi Medaglie d’Oro
HA LEGATO IL SUO NOME A MILANO TANTO NEL CAMPO DELLA RICERCA ARTISTICA QUANTO IN QUELLO DELLA PASSIONE CIVILE. ATTIVO COME SAGGISTA DAGLI ANNI TRENTA, HA FONDATO NELLA NOSTRA CITTÀ LA RIVISTA “CORRENTE”. ARRESTATO NEL 1938 PER LA SUA ATTIVITÀ ANTIFASCISTA, FU LA PRIMA VOCE DI RADIO MILANO DOPO LA LIBERAZIONE. CONSIGLIERE COMUNALE, DEPUTATO E CONSIGLIERE DI ILLUSTRI ENTI CULTURALI MILANESI, DAL TEATRO ALLA SCALA AL MUSEO POLDI PEZZOLI, HA SAPUTO CONIUGARE LA PASSIONE PER L’ARTE CON QUELLA PER LA CITTÀ. DAL 1965 È STATO DOCENTE DI STORIA DELL’ARTE ALL’ACCADEMIA DI BRERA, CON UN IMPEGNO VENTENNALE DI MAESTRO E DI RICERCATORE. ANCORA OGGI NELLA COLLABORAZIONE CON IL “CORRIERE DELLA SERA” E CON I MAGGIORI EDITORI D’ARTE CONTRIBUISCE ALLA COMPRENSIONE E ALLA LETTURA DELLA TRADIZIONE ARTISTICA ITALIANA DELL’ETÀ MODERNA.
CENTO ANNI FA, IN UN PICCOLO CENTRO RURALE LOMBARDO, ARNOLDO MONDADORI, IL GARZONE TIPOGRAFO, DAVA INIZIO ALL’ATTIVITÀ EDITORIALE CON IL PERIODICO “LUCE!” E LA COLLANA PER RAGAZZI “LA LAMPADA”. DA ALLORA LA CASA EDITRICE HA ACCOMPAGNATO GLI ITALIANI ALLA SCOPERTA DELLA LETTURA, DIFFONDENDO IL LIBRO IN OGNI LUOGO DEL PAESE, RAGGIUNGENDO OGNI GRUPPO SOCIALE, TRA I BAMBINI, I RAGAZZI, GLI ADULTI. HA RINNOVATO NEL NOVECENTO LA GRANDE TRADIZIONE EDITORIALE ITALIANA. OPERE COME “L’ENCICLOPEDIA DEI RAGAZZI” O COLLANE COME “I GIALLI”, “MEDUSA” E “LO SPECCHIO” HANNO DIFFUSO IL MEGLIO DELLA LETTERATURA MONDIALE.L’ATTENZIONE COSTANTE AD INNOVARE I PRODOTTI CON LE PRIME RIVISTE ILLUSTRATE E I PRIMI TASCABILI È VIVA ANCORA OGGI E LE CONSENTE DI ESSERE TRA I MAGGIORI GRUPPI EDITORIALI, IN ITALIA E IN EUROPA, E DI RAPPRESENTARE AL MEGLIO MILANO E IL SUO DINAMISMO IMPRENDITORIALE E CULTURALE.HA SEMPRE AVUTO LA VOCAZIONE DI ESSERE LA CASA EDITRICE DI TUTTI GLI ITALIANI, CON GLI AUTORI PIÙ AMATI, PIÙ CONOSCIUTI, PIÙ AUTOREVOLI, SPOSTANDO OGNI GIORNO IN AVANTI I CONFINI DELLA LETTURA ED ALIMENTANDONE L’AMORE. LE TAPPE PRINCIPALI DELLA STORIA DELL’AZIENDA COINCIDONO SPESSO CON QUELLE DELLA CRESCITA DELL’EDITORIA IN ITALIA E DELLO SVILUPPO DEL PAESE.
ISTITUITO NEL 1807 NEL CUORE DI MILANO, IN UN EDIFICIO ANCORA PIÙ ANTICO E DESTINATO AD ATTIVITÀ SOCIALI, HA LEGATO PER DUE SECOLI IL SUO NOME ALLA CITTÀ, CONTRIBUENDO A FARNE UNA DELLE CAPITALI MONDIALI DELLA MUSICA.IL VOLTO DEL CONSERVATORIO È QUELLO DEI MAESTRI CHE VI HANNO STUDIATO E INSEGNATO: TRA GLI ALTRI È IL VOLTO DI CATALANI, DI PONCHIELLI, DI PUCCINI. OGGI È IL VOLTO DELLE CENTINAIA DI STUDENTI CHE FREQUENTANO I SUOI CORSI ACCADEMICI E IL SUO LICEO, FACENDONE IL MAGGIORE ISTITUTO DI FORMAZIONE MUSICALE IN ITALIA.È UNA REALTÀ COSTANTEMENTE APERTA ALLA CITTÀ, CONOSCIUTA ED AMATA DAI MILANESI DI OGNI ETÀ ED È UN RIFERIMENTO AUTOREVOLE E AL CONTEMPO POPOLARE NELLE ATTIVITÀ CULTURALI CHE CI ILLUMINANO.LA CONTINUA ATTENZIONE ALLO SVILUPPO DELLA DIDATTICA RENDE IL CONSERVATORIO UN CENTRO DI AGGIORNAMENTO E DIFFUSIONE DELLA CULTURA MUSICALE NEL PAESE E NEL MONDO E CONTRIBUISCE A MANTENERE VIVA L’ECCELLENZA MUSICALE ITALIANA.
Medaglie d’Oro
HA CONTRIBUITO COME IMPRENDITORE EDILE ALLE TRASFORMAZIONI INFRASTRUTTURALI DELLA NOSTRA CITTÀ. MILANESE DA GENERAZIONI, SI È AFFERMATO GRAZIE ALLA TENACIA E ALLO SPIRITO D’INIZIATIVA PROPRI DELL’IMPRENDITORIA LOMBARDA. LA SUA IMPRESA HA PARTECIPATO DAL DOPOGUERRA AD OGGI ALLA REALIZZAZIONE DI ALCUNE OPERE STORICHE COME LA LINEA 1 DELLA METROPOLITANA E IL NUOVO TEATRO ALLA SCALA. L’ENTUSIASMO E L’OTTIMISMO CON CUI, ANCORA OGGI A 76 ANNI, SVOLGE LA SUA ATTIVITÀ NE FANNO UNA SINCERA ESPRESSIONE DI QUELLA ENERGIA CHE FA DI MILANO IL PRIMO CENTRO IMPRENDITORIALE DEL PAESE.
UN MEDICO AL SERVIZIO DELL’UOMO. RICERCATORE DI LIVELLO ASSOLUTO, CON I SUOI STUDI HA CONTRIBUITO AL RAGGIUNGIMENTO DI TRAGUARDI IMPORTANTI NELL’EMATOLOGIA CLINICA E DI LABORATORIO. FIN DAI PRIMI ANNI DI ATTIVITÀ HA FOCALIZZATO I SUOI STUDI SUGLI ASPETTI SOCIALI DELLA MEDICINA E, IN PARTICOLARE, SUI RISCHI PER LA SALUTE DERIVANTI DAGLI AMBIENTI DI LAVORO, SULLE DIPENDENZE E SULL’ALCOLISMO. LA SUA ATTIVITÀ MEDICA E SCIENTIFICA È DA SEMPRE CARATTERIZZATA DA UNA PROFONDA ATTENZIONE AI VALORI DELLA PERSONA. UN RIGORE PROFESSIONALE E UNA COERENZA ETICA CHE NE FANNO UN ESEMPIO PER LE NUOVE GENERAZIONI DI MEDICI E RICERCATORI.
UNA DONNA CHE HA VISSUTO A FIANCO DEI PIÙ BISOGNOSI, SOSTENENDOLI SIA DIRETTAMENTE SIA ATTRAVERSO LE ORGANIZZAZIONI BENEFICHE CHE HA PROMOSSO E DIRETTO. GIÀ VICE PRESIDENTE REGIONALE DELLA LOMBARDIA E DEL RAMO FEMMINILE DEL CONSIGLIO MONDIALE DELL’OPERA SAN VINCENZO, È DAL 2003 PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE VISITATRICI PER LA MATERNITÀ: LA PRIMA ASSOCIAZIONE FEMMINILE LAICA IN ITALIA CHE DA OLTRE 80 ANNI AIUTA MAMME E BAMBINI IN DIFFICOLTÀ. INSIEME AL MARITO HA RESO POSSIBILE LA COSTRUZIONE DELLA CHIESA DEL SACRO CUORE, NELL’ESTREMA PERIFERIA DI MILANO. OGGI, A 93 ANNI, È UN ESEMPIO CONCRETO DI SENSIBILITÀ E DI SOLIDARIETÀ PER I PIÙ BISOGNOSI.
UNA VOCE POETICA INCONFONDIBILE, UNA PENNA SEMPRE AGGRAZIATA E SAGACE CHE EMOZIONA E COINVOLGE IL LETTORE. POLIEDRICA ED ECLETTICA, DALLA POESIA ALLE FIABE PER BAMBINI, È UNA DELLE SCRITTRICI PIÙ RAPPRESENTATIVE DELLA CULTURA MILANESE. LE SUE LIRICHE, COSÌ COME I RACCONTI PER L’INFANZIA O GLI ARTICOLI DI COSTUME SULLE PAGINE DEL "CORRIERE DELLA SERA" SONO UN PREZIOSO ESEMPIO DI POETICA DELLA PAROLA. LA SUA FRESCHEZZA DI LINGUAGGIO, LA SUA GENUINA QUANTO RAFFINATA SEMPLICITÀ HANNO SAPUTO AVVICINARE ALLA POESIA UN PUBBLICO ETEROGENEO, SENZA DISTINZIONE DI ETÀ E DI APPARTENENZA CULTURALE.
HA CONTRIBUITO A FARE DI MILANO LA CAPITALE DELL’EDITORIA ITALIANA E DEL FUMETTO E ATTRAVERSO LA SUA OPERA HA AVVICINATO ALLA LETTURA GENERAZIONI DI RAGAZZI, CARATTERIZZANDO LE SUE PUBBLICAZIONI CON UNO STILE SOBRIO ED ELEGANTE. HA CREATO PERSONAGGI COME ZAGOR E MISTER NO. HA PUBBLICATO IL FUMETTO WESTERN PIÙ AMATO IN ITALIA, TEX WILLER, CHE QUEST’ANNO COMPIE 60 ANNI ED È IN VETTA ALLE CLASSIFICHE DI VENDITA E DI GRADIMENTO NEL SETTORE. HA DATO FIDUCIA AL PRIMO HORROR DEL FUMETTO ITALIANO: DYLAN DOG. LA SUA CASA EDITRICE È OGGI LA MAGGIORE IMPRESA EDITORIALE ITALIANA NEL CAMPO DEL FUMETTO.
AGENTE DELLA POLIZIA DI STATO, HA RISCHIATO LA PROPRIA VITA PER SALVARE DAL SUICIDIO UNA GIOVANE DONNA CHE SI ERA GETTATA NEL VUOTO, FACENDO SCUDO CON IL PROPRIO CORPO PER IMPEDIRNE L’IMPATTO CON IL TERRENO. DA ANNI IN SERVIZIO A MILANO SI È SEMPRE DISTINTO PER L’ALTRUISMO, LA SENSIBILITÀ CON CUI SVOLGE IL PROPRIO LAVORO E LA DEDIZIONE CHE RAPPRESENTA LO SPIRITO DI SERVIZIO DI TUTTI GLI AGENTI DI POLIZIA E DELLE ALTRE FORZE DELL’ORDINE.
UNA VITA DEDICATA AL CALCIO. GIOCATORE DI SQUADRE COME MILAN E FIORENTINA HA INDOSSATO ANCHE LA MAGLIA AZZURRA E HA ALLENATO DIVERSE FORMAZIONI GIOVANILI. OGGI LOTTA PER LA SUA PARTITA PIÙ IMPORTANTE: LA VITA. COLPITO DA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA HA DECISO DI SPENDERE IL SUO NOME A FAVORE DELLA RICERCA E PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA DEI MALATI DI SLA. CONTRIBUISCE CON LA SUA TESTIMONIANZA DIRETTA A INFONDERE SPERANZA E VOGLIA DI VIVERE A COLORO CHE SI TROVANO NELLA SUA SITUAZIONE, ALIMENTANDO L’ATTENZIONE DELL’OPINIONE PUBBLICA SULLA MALATTIA.
DIRETTORE DELL’UNITÀ OPERATIVA DI DAY HOSPITAL ONCOLOGICO DELLA FONDAZIONE MAUGERI IRCCS DI PAVIA, MARIO MELAZZINI È AFFETTO DA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA, UN MALE INCURABILE CHE LO HA COMPLETAMENTE PARALIZZATO E LO COSTRINGE A UNA TOTALE DIPENDENZA DAGLI ALTRI. PRESIDENTE DELL’AISLA, ASSOCIAZIONE ATTIVA DAL 1983, CON SEDE NAZIONALE A MILANO, AFFRONTA LA MALATTIA CON CORAGGIO, OFFRENDO UNA GRANDE TESTIMONIANZA D’AMORE PER LA VITA.INSIEME ALL’AISLA PROMUOVE LA TUTELA, L’ASSISTENZA E LE CURE AI MALATI DI SLA, GARANTENDO UNA MIGLIORE QUALITÀ DELLA VITA AI PAZIENTI E ALLE LORO FAMIGLIE. DALL’ESPERIENZA DEL CENTRO NEMO, DA LUI FONDATO ALL’OSPEDALE NIGUARDA, SI RAFFORZA LA RICERCA PER DONARE LA CONCRETA SPERANZA DI UN FUTURO MIGLIORE A CHI È STATO COLPITO DALLA SLA.
MOGLIE DELL’UNICO SUPERSTITE DELLA TRAGEDIA DI LINATE DELL’8 OTTOBRE 2001, IN CUI PERSERO LA VITA 118 PERSONE, TERESA BRUNI PADOVANO È UNA DELLE FIGURE FEMMINILI CHE FANNO GRANDE MILANO.CON LA SUA DISCREZIONE È DIVENTATA SIMBOLO DI FORZA: QUELLA DI UNA MADRE E DI UNA MOGLIE CHE LOTTA PER LA VITA SOSTENUTA DALL’AMORE FAMILIARE. DA SETTE ANNI SI PRENDE CURA DEL MARITO PASQUALE PADOVANO CHE, PER LE FERITE RIPORTATE IN QUEL TRAGICO INCIDENTE, HA SUBITO DECINE DI INTERVENTI.HA SAPUTO TRASFORMARE LA RABBIA IN DETERMINAZIONE, LA DISPERAZIONE IN ENERGIA E LE RINUNCE IN UN DONO. IL SUO ESEMPIO DI POSITIVITÀ E DIGNITÀ È RICCO DI VALORE DI CIVILE E MORALE E COSTITUISCE PER SE STESSO UN MONITO ALLA COLLETTIVITÀ A RINNOVARE LA MEMORIA DELLA TRAGEDIA, A RICERCARE LA VERITÀ, A IMPEDIRE CHE FATTI SIMILI POSSANO RIPETERSI.
HA IMPARATO L'ARTE DELLA CUCINA ATTINGENDO DALL'ESPERIENZA DI GRANDI MAESTRI COME GUALTIERO MARCHESI. GRAZIE ALLA SUA CAPACITÀ DI INTERPRETARE AL MEGLIO LA CUCINA CONTEMPORANEA È DIVENTATO UN PUNTO DI RIFERIMENTO NELLA RISTORAZIONE MILANESE E UN ESEMPIO PER I GIOVANI CUOCHI ITALIANI. NEL SUO RISTORANTE, APERTO NEL 2003, ESALTA LA CUCINA DEL TERRITORIO MILANESE, PROPONENDO PIATTI CARATTERIZZATI DA UNA COSTANTE RICERCA E DALL'USO DI INGREDIENTI DI ALTA QUALITÀ.
PRESIEDE DA 20 ANNI ASSOMOBILITÀ, ASSOCIAZIONE DEL COMMERCIO AUTOMOBILISTICO ADERENTE ALL’UNIONE DEL COMMERCIO, DEL TURISMO, DEI SERVIZI E DELLE PROFESSIONI DELLA PROVINCIA DI MILANO. LA SUA CARRIERA TRENTENNALE È UN ESEMPIO DI IMPEGNO A FAVORE DEL COMMERCIO, DELLA VITA ASSOCIATIVA E DELLE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI REALIZZATE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE DELLA CITTÀ DI MILANO, CON PARTICOLARE IMPEGNO NEL CAMPO DELLA SANITÀ. LA SUA ESPERIENZA COMPRENDE POSIZIONI DI RESPONSABILITÀ NELLA GESTIONE DI AZIENDE, ORGANISMI FIERISTICI E NELLA RAPPRESENTANZA DEL SISTEMA ECONOMICO LOMBARDO. NEL 2006 È STATO INSIGNITO DEL TITOLO DI GRANDE UFFICIALE DELL’ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA PER LA SIGNIFICATIVA ATTIVITÀ COMMERCIALE SVOLTA IN DIVERSI SETTORI ECONOMICI.
PADRE DI LORENZO, UNA DELLE 118 VITTIME DELLA TRAGEDIA DI LINATE, È ANIMA E PRESIDENTE DEL COMITATO 8 OTTOBRE E DELL’OMONIMA FONDAZIONE. SUBITO DOPO L’INCIDENTE AEREO DEL 2001, IL PIÙ GRAVE DELLA NOSTRA STORIA, HA SAPUTO UNIRE E SOSTENERE LE FAMIGLIE ITALIANE E SCANDINAVE NELLA LUNGA VICENDA PROCESSUALE, LAVORANDO ACCANTO ALLE ISTITUZIONI, NON TUTTE DISPONIBILI AD UNA DOVEROSA COLLABORAZIONE PER ‘TRASFORMARE IL DOLORE IN SPERANZA’. IMPEGNATO NELLA RICERCA DI VERITÀ E GIUSTIZIA E NELLA TESTIMONIANZA DI UNA FERITA CHE HA SEGNATO PER SEMPRE MILANO E IL PAESE, SI È DEDICATO CON ESEMPLARE GENEROSITÀ A UNA CAUSA DI IMPORTANZA ASSOLUTA PER L’INTERA COMUNITÀ INTERNAZIONALE: LA SICUREZZA DEI VOLI E DEGLI SCALI, A BENEFICIO DEI PASSEGGERI E DEI LAVORATORI.
GIORNALISTA PROFESSIONISTA DAL 1989, “MICHELINO”, È UNA DELLE VOCI STORICHE DI RADIO POPOLARE.È STATO DEFINITO “62° CONSIGLIERE DI PALAZZO MARINO” PER L’ASSIDUITÀ E L’ATTENZIONE CON LE QUALI DA PIÙ DI 20 ANNI SEGUE COME CRONISTA LE ATTIVITÀ POLITICHE E AMMINISTRATIVE DELL’AULA. DA SEMPRE CARATTERIZZA L’INFORMAZIONE CON UN PUNTO DI VISTA RISPETTOSO DEI FATTI E DELLE OPINIONI FINO A DIVENTARE UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER TUTTI.
ESPERTO DI DIRITTO FAMILIARE E MINORILE, È TRA I PIÙ NOTI AVVOCATI MATRIMONIALISTI D’ITALIA. ATTENTO AL RAPPORTO TRA LEGGE E SENTIMENTO E ALLE PRIORITÀ DELLA TUTELA DEI FIGLI NELLE CAUSE DI DIVORZIO, AFFIANCA L’ATTIVITÀ DI GIORNALISTA E SCRITTORE ALL’IMPEGNO FORENSE, DANDO PROVA DI CAPACITÀ DIVULGATIVA. SAGGISTA, AUTORE DI UN LIBRO DI FILASTROCCHE PER BAMBINI, HA DEDICATO “LE STORIE DI PIERO” ALLA GUERRA IN VALSESIA E RACCOLTO NELL’OPERA “UNA CARTA IN PIÙ” LE MEMORIE DELLA PROPRIA FAMIGLIA DI ORIGINE EBRAICA IN FUGA DURANTE LE PERSECUZIONI RAZZIALI. INSIGNITO NEL 2007 DELLA MEDAGLIA DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI PER I 50 ANNI DI PROFESSIONE, DAL 2005 È PRESIDENTE DELLA FILARMONICA DELLA SCALA.
INSIGNE CIVILISTA, È FRA I PIÙ NOTI SPECIALISTI ITALIANI DI DIRITTO PRIVATO. PROFESSORE ORDINARIO ALL’UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO, È AUTORE DI NUMEROSE PUBBLICAZIONI. A UNA CULTURA GIURIDICA ENCICLOPEDICA, ASSOCIA L’ATTIVITÀ FORENSE NELLA QUALE SI DISTINGUE PER IL PRESTIGIOSO RUOLO SVOLTO IN PROCEDURE ARBITRALI A LIVELLO INTERNAZIONALE. APPASSIONATO STUDIOSO, DAL 1978 CURA OGNI ANNO L’EDIZIONE ANNOTATA DEL CODICE CIVILE E DELLE LEGGI COLLEGATE, UNO STRUMENTO PREZIOSO PER TUTTI GLI OPERATORI DEL DIRITTO CHE AD ESSO FANNO RIFERIMENTO PER TROVATE STIMOLO E SOSTEGNO ALLA PROPRIA ATTIVITÀ.
DIRETTORE DEL SETTIMANALE CATTOLICO "FAMIGLIA CRISTIANA", UNA DELLE VOCI PIÙ DIFFUSE DELL’EDITORIA MILANESE, SACERDOTE PAOLINO, SI È LAUREATO IN FILOSOFIA ALLA PONTIFICIA FACOLTÀ “SAN BONAVENTURA” E IN TEOLOGIA MORALE ALLA PONTIFICIA UNIVERSITÀ GREGORIANA. HA STUDIATO GIORNALISMO ALL’UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO.È UN PROFESSIONISTA ATTENTO E CORAGGIOSO. CURATORE DELLA RUBRICA “COLLOQUI COL PADRE” RISPONDE OGNI SETTIMANA ALLE LETTERE DEI LETTORI, AFFRONTANDO I TEMI DI MAGGIORE RILIEVO NAZIONALE CON PROFONDITÀ E COMPETENZA.
EDUCATORE CARISMATICO, SI DEDICA CON SLANCIO E TENACIA AI GIOVANI DEL GALLARATESE. NEL LONTANO 1969, ASSIEME AD ALTRI VOLONTARI, FONDA IL GRUPPO SPORTIVO SAN ROMANO, DI CUI È PRESIDENTE DAL 1984 AL 2007. SOTTO LA SUA GUIDA LA SOCIETÀ SI SVILUPPA, DIMOSTRANDO UN DINAMISMO STRAORDINARIO: PRIMA L’IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE, POI L’AREA BAR E, INFINE, UNA NUOVA TRIBUNA PER IL PUBBLICO. CON GLI ANNI CRESCE ANCHE IL NUMERO DELLE SQUADRE CHE PARTECIPANO AI CAMPIONATI DI CALCIO DELLA FIGC. CON GRANDE SENSIBILITÀ È RIUSCITO A COINVOLGERE I RAGAZZI DEL CENTRO E I LORO GENITORI IN ATTIVITÀ DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DEI BAMBINI ERITREI.
PRESTIGIOSO ENTE STORICO MILANESE, FONDATO NEL 1893 DAL MECENATE MANTOVANO DI ORIGINI EBRAICHE PROSPERO MOISÈ LORIA, FILANTROPO MASSONE. IN QUESTI DECENNI HA CONTRIBUITO ALLA FORMAZIONE DEI MILANESI ED È SEMPRE STATO UN PUNTO DI RIFERIMENTO NELLA VITA CULTURALE E SOCIALE DELLA CITTÀ E DEL PAESE. DALLA SCUOLA DEL LIBRO ALLE INIZIATIVE NEI QUARTIERI POPOLARI, DALLA CASA DEGLI EMIGRANTI ALLE SCUOLE PROFESSIONALI MASCHILI E FEMMINILI, DALLE CASE DEI BAMBINI AGLI ISTITUTI DI PERFEZIONAMENTO PER LE ARTI E L’INDUSTRIA, HA OFFERTO UN ESEMPIO DI STRAORDINARIA MODERNITÀ, ANTICIPANDO IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETÀ NEL CAMPO DELL’ISTRUZIONE. UNA ISTITUZIONE LAICA SEMPRE VISTA CON GRANDE FIDUCIA DA CHI A MILANO HA A CUORE IL PROSSIMO, LA SUA FORMAZIONE EDUCATIVA, LA SUA CRESCITA SOCIALE, IL SUO ARRICCHIMENTO INTERIORE.
PROTAGONISTA E TESTIMONE ATTIVO DELLA PIÙ GRANDE TRAGEDIA DEL NOVECENTO, LA SHOAH. DEPORTATO AD AUSCHWITZ NEL 1944, PUR AVENDO SUBITO GLI ORRORI DELLA PERSECUZIONE NAZISTA E LA PERDITA DI TUTTA LA FAMIGLIA NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO, NON HA MAI SMESSO DI CREDERE NELLA VITA E NELL’UOMO, DEDICANDO LA SUA OPERA E IL SUO IMPEGNO CIVILE AL DOVERE DEL RICORDO E ALL’IRRINUNCIABILE DIFESA DELLA DIGNITÀ UMANA E DEL DIALOGO FRA I POPOLI. LA SUA È UNA MEMORIA CHE DIVENTA STORIA E MONITO PER LE NUOVE GENERAZIONI AFFINCHÉ L’OBLIO E IL SILENZIO NON PREVALGANO, E IL RICORDO DI QUEI FATTI ATROCI SIA DI SOSTEGNO AD UNA CONVIVENZA CIVIILE RISPETTOSA DI OGNI UOMO.
HA AVUTO LA FORZA DI RACCONTARE LA SUA STORIA IN UN LIBRO A CUI HA DATO UN TITOLO DI GRANDE IMPATTO: “ERO IN GUERRA MA NON LO SAPEVO”.ORFANO DI ENTRAMBI I GENITORI, INSIEME ALLE SORELLE VIENE ADOTTATO DALLA FAMIGLIA DELL’OREFICE MILANESE PIERLUIGI TORREGIANI.LA FOLLIA OMICIDA DEL TERRORISMO LO HA PRIVATO, ALL’ETÀ DI 15 ANNI, DEL NUOVO GENITORE: IL COMMERCIANTE, DOPO UNA LUNGA CAMPAGNA DI ODIO, VIENE UCCISO DAI PAC (PROLETARI ARMATI PER IL COMUNISMO) E, PER UN DESTINO CRUDELE, NELLE ULTIME CONCITATE FASI DELL’ATTACCO, L’UNICO PROIETTILE SPARATO DAL PADRE HA RAGGIUNTO ALBERTO ALLA SPINA DORSALE E LO HA PARALIZZATO ALLE GAMBE.DOPO LA TRAGEDIA, ALBERTO TORREGIANI HA CONTINUATO GLI STUDI, CONSEGUENDO UN DOTTORATO IN INFORMATICA. È MEMBRO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA VITTIME DEL TERRORISMO, CON CUI COMBATTE LA BATTAGLIA VOLTA AD ASSICURARE ALLA GIUSTIZIA ITALIANA I TERRORISTI LATITANTI ALL’ESTERO.
CARDIOCHIRURGO DI FAMA MONDIALE, ESERCITA AL CENTRO EDMONDO MALAN DEL POLICLINICO DI SAN DONATO. CRESCIUTO ALLA SCUOLA DEL PROFESSOR PARENZAN, NELLA SUA CARRIERA HA ESEGUITO CON GRANDE MAESTRIA E SUCCESSO DECINE DI INTERVENTI AL LIMITE DELLE POSSIBILITÀ SU BAMBINI AFFETTI DA GRAVI FORME DI CARDIOPATIA CONGENITA. NEL 1994 HA DATO VITA ALL’ASSOCIAZIONE BAMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO A CUI SI DEDICA CON GRANDE PASSIONE E SPIRITO DI ABNEGAZIONE. I VOLONTARI DELL’ASSOCIAZIONE OPERANO, SPESSO IN CONDIZIONI DI FORTUNA, I BAMBINI DEI PAESI PIÙ POVERI DEL MONDO. AL SUO ATTIVO PIÙ DI 167 MISSIONI UMANITARIE E 3000 BPICCOLI PAZIENTI. LA ONLUS DEL PROFESSOR FRIGIOLA SI OCCUPA ANCHE DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE LOCALE, OFFRENDO BORSE DI STUDIO A MEDICI, TECNICI E INFERMIERI.
È UNO DEGLI ULTIMI RAPPRESENTANTI DELLA TRADIZIONE SICILIANA DI CANTASTORIE, MA ANCHE DI QUELLO CHE LUI STESSO DEFINISCE ‘IL GIORNALISMO CANTATO’.DAL 1992 SI È ESIBITO NELLA ZONA DEL DUOMO E DI PIAZZA SAN BABILA CANTANDO LE VICENDE DI MANI PULITE ED IN SEGUITO LE STORIE DI PERSONAGGI POLITICI DELL’EPOCA.NEL GENNAIO DEL 2008 HA OTTENUTO, QUALE ARTISTA, DA PARTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI LA CONCESSIONE DEL VITALIZIO DELLA LEGGE BACCHELLI ‘PER AVER SAPUTO UTILIZZARE SIGNIFICATIVI ELEMENTI DI CULTURA POPOLARE LEGANDO IL PROPRIO LAVORO ARTISTICO CON LA STORIA DEI MOVIMENTI SOCIALI’.
STORICA DELL’ARTE E GALLERISTA, HA DONATO A MILANO LA SUA PREZIOSA COLLEZIONE DI OPERE DEL NOVECENTO. QUARANTAQUATTRO PEZZI, TRA SCULTURE E DIPINTI DI BOCCIONI, CARRÀ, SIRONI, MORANDI E DE PISIS SONO ORA ESPOSTI AL PUBBLICO A VILLA NECCHI CAMPIGLIO. LA CASA MUSEO DI VIA MOZART, CON L’ARRIVO DEI CAPOLAVORI DELLA COLLEZIONE GIAN FERRARI, È OGGI UNA VERA ‘PERMANENTÈ DEL NOVECENTO ITALIANO. LA SUA SENSIBILITÀ HA FATTO RIFIORIRE LA TRADIZIONE DI MECENATISMO CHE DA SEMPRE CONTRADDISTINGUE LA BORGHESIA ILLUMINATA DI MILANO. CON IL SUO GESTO AMOROSO HA CORONATO UN SOGNO CHE CONDIVIDEVA CON SUO PADRE ETTORE, LO STORICO GALLERISTA MILANESE, DA CUI HA EREDITATO LA PASSIONE PER L’ARTE.
VINCITRICE PER DUE VOLTE DEL PRESTIGIOSO PREMIO COMPASSO D'ORO, SI È AFFERMATA NEL CAMPO DEL DESIGN GRAZIE ALLA SUA INTENSA E POLIEDRICA ATTIVITÀ PROGETTUALE RIVOLTA A DIVERSI SETTORI TRA CUI LO STILISMO E L’ARCHITETTURA. CON IL SUO STUDIO PROFESSIONALE MILANESE, APERTO NEL 1975, HA CONTRIBUITO A RENDERE IL CAPOLUOGO LOMBARDO UNO DEI LUOGHI DI PUNTA DELL’ITALIAN DESIGN. DOPO LA SCOMPARSA DEL MARITO, HA CREATO LA FONDAZIONE EUROPEA GUIDO VENOSTA: NEL RICORDO DELL’IMPEGNO CIVILE E SOCIALE CHE NE HA CARATTERIZZATO L’ATTIVITÀ PER 30 ANNI ALLA GUIDA DELL’ASSOCIAIRC, ASSEGNA IL PREMIO BIENNALE “IL PONTE” A PERSONALITÀ DEL MONDO DELL’ECONOMIA SOLIDALE E A DESIGNER DI PARTICOLARE PROFESSIONALITÀ.
MANAGER DI LIVELLO INTERNAZIONALE E BRILLANTE ESPONENTE DELLA SOCIETÀ CIVILE MILANESE, HA UNITO NELLA SUA ATTIVITÀ E NELLA SUA VITA L’IMPEGNO PROFESSIONALE E L’ATTENZIONE PER IL PROSSIMO. AI VERTICI DELLA PIRELLI, FINO A DIVENTARE PRESIDENTE DELLA PIRELLI PNEUMATICI HOLDING, È STATO PER OLTRE UN DECENNIO PRESIDENTE DELL’AUTOMOBIL CLUB MILANESE E POI VICE PRESIDENTE NAZIONALE, PROMUOVENDO CON COMPETENZA E PASSIONE LO SVILUPPO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE. HA ANCHE IL MERITO DI ESSERE UNO DEI FONDATORI DELL’ASSOCIAZIONE EUROPEA “FRATELLI DELL’UOMO” E DI AVER AVVIATO NUMEROSI PROGETTI DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE E AI BAMBINI MILANESI MENO FORTUNATI.
PROFESSORE DI BIOLOGIA CELLULARE ALL’UNIVERSITÀ BICOCCA E DIRETTORE DEL CENTRO DI INGEGNERIA DEI TESSUTI DI NIGUARDA, CON IL SUO IMPEGNO, DI DOCENTE E DI SCIENZIATO RENDE ONORE AL PAESE E CONTRIBUISCE A FARE DI MILANO UNA DELLE CAPITALI EUROPEE DELLA RICERCA E DELL’INNOVAZIONE. IL SUO GRUPPO DI LAVORO E’ STATO TRA I PRIMI AD APPROFONDIRE LO STUDIO DELLA BIOLOGIA DELLE CELLULE STAMINALI NERVOSE. NEL 1999 HA CONTRIBUITO AL LAVORO DI ISOLAMENTO, ESPANSIONE E TRAPIANTO DI LINEE CELLULARI STAMINALI NERVOSE EPIGENETICHE PROVENIENTI DA FETI UMANI. LA SUA ESPERIENZA INTERNAZIONALE, CON IL RAGGIUNGIMENTO DI STRAORDINARI RISULTATI, SI È ARRICCHITA CON LA DIREZIONE DEL LABORATORIO IN VITRO DEL DIPARTIMENTO DI PATOLOGIA ALL’UNIVERSITÀ DI CALGARY IN CANADA. I NUMEROSI RICONOSCIMENTI ITALIANI ED ESTERI, DAL WORLD ECONOMIC FORUM ALLA ACCADEMIA DEI LINCEI, ALL’ATTIVITÀ DI ADVISOR PER LA CAMERA DEI LORD, ATTESTANO L’UNICITÀ E IL VALORE DEL SUO CONTRIBUTO ALLO SVILUPPO DELLE SCIENZE DELLA VITA E QUINDI AL FUTURO DELL’UOMO. NEL 1968, A 6 ANNI, È STATO PREMIATO DAL SINDACO DI MILANO PER UNA PROPRIA LETTERINA DI ‘IMPEGNO CIVICO’ CHE SEGNALAVA ALL’AMMINISTRAZIONE ALCUNE NECESSITÀ PER GLI ALLIEVI DELLA SCUOLA ELEMENTARE DA LUI FREQUENTATA.
FONDATO NEL 1934 CON L’INTENTO DI DOTARE ANCHE MILANO, ALLA STREGUA DELLE GRANDI CAPITALI EUROPEE, DI UN CENTRO DI RICERCA SULLA POLITICA INTERNAZIONALE, È UN PUNTO DI RIFERIMENTO NEL PANORAMA CULTURALE E SCIENTIFICO DELLA LOMBARDIA E DEL PAESE. AL SERVIZIO DELLA CITTÀ PIÙ INTERNAZIONALE D’ITALIA, L’ISTITUTO CHE HA SEDE NEL PRESTIGIOSO PALAZZO CLERICI METTE A DISPOSIZIONE DI OPERATORI POLITICI ED ECONOMICI UN SIGNIFICATIVO PATRIMONIO DI CONOSCENZE, STIMOLANDO LA CRESCITA DELLE IMPRESE, DEL MANAGEMENT REGIONALE E NAZIONALE, DELLA SOCIETÀ CIVILE MILANESE. IN 75 ANNI DI ATTIVITÀ, IN SINERGIA CON I PRINCIPALI ATENEI, HA AFFIANCATO ALLA RICERCA L’IMPEGNO NELLA FORMAZIONE, GARANTENDO ANCHE UN SOSTEGNO CONCRETO ALLE AZIONI DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE ITALIANE.
IMPEGNATO DA OLTRE 40 ANNI NELLA PRATICA E NELL’INSEGNAMENTO DEL JUDO, HA SAPUTO FARE DELLA SUA PASSIONE UN’OCCASIONE DI IMPEGNO SOCIALE E CIVILE. DAL 1973, DOPO LA DECISIONE DI ACCANTONARE LA SUA CARRIERA DI ATLETA CHE LO AVEVA PORTATO A RAGGIUNGERE I PIÙ IMPORTANTI TRAGUARDI DI QUESTA DISCIPLINA, SI È DEDICATO ALL’INSEGNAMENTO DEL JUDO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE AI GIOVANI MENO FORTUNATI, E AL SOSTEGNO DELLA CRESCITA FISICA, MORALE E INTELLETTUALE DEI RAGAZZI. HA PRODIGATO IL PROPRIO IMPEGNO SIA A MILANO, FONDANDO UN CENTRO PER LE ARTI MARZIALI A BAGGIO, CHE IN AFRICA, CON UN PROGETTO PER SOSTENERE LO SVILUPPO EDUCATIVO DEI GIOVANI DELLA COMUNITÀ DI MALINDI.
Attestati di Civica Benemerenza
L’ASSOCIAZIONE VALORIZZA IL PATRIMONIO DI TRADIZIONI DEI MACELLAI MILANESI, AIUTANDO I CITTADINI A CONOSCERE LE VIRTÙ DI UN PRODOTTO ESSENZIALE NELLA NOSTRA ALIMENTAZIONE. GRAZIE ALL'OPERA DEI MAESTRI DI QUEST’ARTE ANTICA, L'ASSOCIAZIONE AGISCE SUL TERRITORIO CONIUGANDO L'ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE A QUELLA BENEFICA PER RACCOGLIERE FONDI ANCHE FAVORE DI ALTRE REALTÀ OPERANTI NEL SOCIALE
FONDATA A MILANO NEL 1993, È PRESENTE CON 10 SEDI PERIFERICHE IN SETTE REGIONI ITALIANE, RIUNENDO IL MAGGIOR NUMERO DI CITTADINI ITALIANI DI RELIGIONE MUSULMANA. LA STORICA SEDE NAZIONALE DI VIA MEDA, DOVE DAL 2000 NASCE LA SECONDA MOSCHEA UFFICIALE D'ITALIA E L’UNICA DI MILANO, HA OSPITATO NUMEROSE INIZIATIVE PER IL DIALOGO INTERRELIGIOSO E INTERCULTURALE, DANDO UN ALTO E PROFICUO CONTRIBUTO ALLA COMPRENSIONE RECIPROCA. HA COSTANTEMENTE PROMOSSO ATTIVITÀ CON LA COMUNITÀ EBRAICA ITALIANA E CON ESPONENTI DI AMMINISTRAZIONI LOCALI E DEL GOVERNO. L'IMAM ITALIANO YAHYA PALLAVICINI, RAPPRESENTANTE MILANESE DELLA CONSULTA PER L'ISLAM, HA INCONTRATO IL PAPA BENEDETTO XVI A CONCLUSIONE DEL PRIMO FORUM CATTOLICO-MUSULMANO IN VATICANO.L'ACCORDO BILATERALE SOTTOSCRITTO DA OLTRE UN DECENNIO CON L'ISESCO, LA PIÙ PRESTIGIOSA ORGANIZZAZIONE DEL MONDO ISLAMICO PER LA SCIENZA, L'EDUCAZIONE E LA CULTURA, EVIDENZIA IL VALORE CHE LE ATTIVITÀ DELLA COREIS ASSUMONO ANCHE NEGLI SCAMBI TRA ORIENTE E OCCIDENTE.
40 ANNI AL SERVIZIO DELL’ARTE. NATO NEL 1969, ANIMATO DA ESPERIENZE ETEROGENEE E SOSTENUTO DALLA PARTECIPAZIONE DI PITTORI, SCULTORI E POETI, IL “GRUPPO SIRIO” HA SAPUTO DIVENTARE PARTE ATTIVA E PROPOSITIVA DEL QUARTIERE GALLARATESE. ALL’ESPERIENZA DI ARTISTI AFFERMATI, CHE SI DEDICANO CON ENTUSIASMO ALL’ASSOCIAZIONE, SI È AFFIANCATA IN QUESTI ANNI LA CREATIVITÀ DEI NUOVI ISCRITTI. GRAZIE A UN FITTO PROGRAMMA DI MOSTRE, SEMINARI, CORSI DIDATTICI, COSÌ COME AD INIZIATIVE BENEFICHE E DI SOLIDARIETÀ, OFFRE AI MILANESI DELLA ZONA 8 UN’IMPORTANTE OCCASIONE DI CRESCITA CULTURALE.
NATO 60 ANNI FA CON L’OBIETTIVO DI PROMUOVERE LA PRATICA E LA DIFFUSIONE DELL’EDUCAZIONE FISICA E DELL’ATTIVITÀ SPORTIVA UNIVERSITARIA, IL CENTRO È OGGI UN IMPORTANTE PUNTO DI INCONTRO PER GLI OLTRE 200.000 STUDENTI CHE POPOLANO LA NOSTRA CITTÀ, CONNETTENDO GLI ATENEI MILANESI. NEGLI ANNI, IL CUS CONTINUA A OFFRIRCI LA TESTIMONIANZA DI COME LE DIVERSE IDENTITÀ POSSANO INTERAGIRE NEL CONFRONTO E NEL RISPETTO RECIPROCO, ATTRAVERSO LA FORZA AGGREGANTE DELLO SPORT E L’AFFERMAZIONE DEI SUOI VALORI UNIVERSALI. ACCANTO ALL’ATTIVITÀ NON AGONISTICA ESISTE UNA SPECIFICA AZIONE RIVOLTA AI MIGLIORI ATLETI, CHE COMPETONO A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE.
UNA REALTÀ ESPRESSIONE DELL’IMPEGNO DEI CITTADINI CHE AMANO IL LUOGO IN CUI VIVONO, CHE VOGLIONO PRENDERSI CURA DEL PROPRIO QUARTIERE, IN UNO SPIRITO COSTRUTTIVO DI COSTANTE COLLABORAZIONE CON LE ISTITUZIONI. NATA NEL 1995 L’ASSOCIAZIONE “CITTADINI DI CERTOSA GAREGNANO” HA CONTRIBUITO A RIVITALIZZARE UN TRIANGOLO DI PERIFERIA MILANESE INSERITO TRA LA FERROVIA E LE AUTOSTRADE NELLA ZONA DI INSEDIAMENTO DELLA ANTICA CERTOSA. L’IMPEGNO E LA PASSIONE DEGLI ASSOCIATI HA FAVORITO IL RAGGIUNGIMENTO DI OBIETTIVI IMPORTANTI PER IL TERRITORIO COME L’ELIMINAZIONE DELLA SOSTA SELVAGGIA DEI TIR O LA CREAZIONE DEL CAMPO REGOLARE “TRIBONIANO/ BARZAGHI”. L’ASSOCIAZIONE HA PROMOSSO E FATTO CONOSCERE LA CERTOSA DI GAREGNANO, UN GIOIELLO DELL’ARCHITETTURA MILANESE.
DA ANNI OPERA NEL CAMPO DEL SOCIALE, RAPPRESENTANDO UN INSOSTITUIBILE PUNTO DI RIFERIMENTO PER ANZIANI, PERSONE SOLE E DISABILI CHE VIVONO NEL QUARTIERE GALLARATESE DELLA NOSTRA CITTÀ.ATTRAVERSO IL PREZIOSO LAVORO DEI PROPRI VOLONTARI, L’ASSOCIAZIONE È RIUSCITA, NEGLI ANNI, AD AMPLIARE E MIGLIORARE L’ASSISTENZA IN UNA DELLE PERIFERIE PIÙ POPOLOSE DI MILANO. SOSTEGNO MORALE A CHI È PIÙ FRAGILE, MA ANCHE ATTIVITÀ DI AGGREGAZIONE E AIUTO NELL’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE BUROCRATICHE NE FANNO UNA REALTÀ SIGNIFICATIVA NEL SOSTEGNO SOCIALE AI BISOGNOSI.
DA 10 ANNI L’ASSOCIAZIONE PROMUOVE E ORGANIZZA ATTIVITÀ CULTURALI SUL TERRITORIO MILANESE E LOMBARDO A PARTIRE DALLA ZONA 4 DELLA NOSTRA CITTÀ: PROGETTI TEATRALI E MUSICALI, MOSTRE, CONVEGNI, DIBATTITI. LA DOMENICA PARTECIPA, INSIEME AD ALTRE REALTÀ SOCIALI, ALLA REALIZZAZIONE DI MOMENTI RICREATIVI IN ALCUNE CASE DI RIPOSO DI MILANO. NATA DALLA VOLONTÀ DI UN GRUPPO DI AMICI, OGGI PUÒ CONTARE SULL’IMPEGNO DI 250 PERSONE DI OGNI FASCIA ANAGRAFICA. L’ASSOCIAZIONE SI È POSTA COME OBIETTIVO LA COMUNICAZIONE DEI VALORI ISPIRATI ALLA VITA E ALL’ESPERIENZA CRISTIANA DI MASSIMILIANO KOLBE, SACERDOTE POLACCO MORTO AD AUSCHWITZ DOVE SI OFFRÌ COME VITTIMA AL POSTO DI UN PADRE DI FAMIGLIA.
TRA I PRIMI A PREVEDERE LA PRESENZA DELLA FAMIGLIA ACCANTO AL PAZIENTE, IL REPARTO È ORMAI DA DECENNI UN FIORE ALL’OCCHIELLO IN LOMBARDIA E NEL PAESE. DA QUARANT’ANNI MEDICI, INFERMIERI E PSICOLOGI, INSIEME A EDUCATORI, A VOLONTARI, AD ASSISTENTI SOCIALI E AL PERSONALE AMMINISTRATIVO PORTANO AVANTI LA LORO BATTAGLIA CONTRO I TUMORI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA, INTEGRANDO LE CURE MEDICHE CON L’ATTENZIONE AI NUMEROSI BISOGNI DEI PAZIENTI E DELLE LORO FAMIGLIE. UN LUOGO DOVE IL RISPETTO PER LA SOFFERENZA E LO SLANCIO VITALE DEI PIÙ PICCOLI TROVANO LA GIUSTA SINTESI IN UN PROGETTO DI CRESCITA PER TUTTI. LA COLLABORAZIONE CON LE ASSOCIAZIONI E CON LE ISTITUZIONI MILANESI QUALIFICA IL CENTRO COME STRUTTURA APERTA AL TERRITORIO. LA SUA AZIONE A FAVORE DEI PICCOLI PAZIENTI RENDE ONORE ALLA CITTÀ, AL PAESE E ALLA COSTRUZIONE DEL FUTURO.
LE PAROLE DEL CARDINAL MARTINI CHE NEL DICEMBRE 1980 INVITAVA A VIVERE ATTIVAMENTE L’ “ANNO DEL DISABILE”, HANNO OFFERTO LO STIMOLO PER LA NASCITA NEL 1981 DELL’ASSOCIAZIONE. UN GRUPPO DI PERSONE DELLA PARROCCHIA DI SAN LORENZO IN MONLUÈ HA DATO VITA A UNA REALTÀ CHE NEGLI ANNI È SEMPRE CRESCIUTA FINO A SEGUIRE OGGI 68 UTENTI DISABILI CON L’AIUTO DI 35 VOLONTARI E DI 21 COLLABORATORI PROFESSIONISTI TRA EDUCATORI, PSICOLOGI, ASSISTENTI SOCIALI.DAL 1994 HA AVVIATO IL SERVIZIO DI FORMAZIONE ALL’AUTONOMIA IN CONVENZIONE CON IL COMUNE DI MILANO. DISPONE DI UNA MICROCOMUNITÀ, E OFFRE UNA SERIE DI LABORATORI E ATTIVITÀ CHE VANNO A COLMARE I BISOGNI DEI DISABILI NELLA LORO VITA QUOTIDIANA.NEGLI ANNI HA CREATO UNA FITTA RETE DI LAVORO CON LE SCUOLE DELLA ZONA 4, I SERVIZI COMUNALI, IL CONSIGLIO DI ZONA, LE PARROCCHIE E LA CARITAS DECANALE.
63 ANNI, GHANESE CON 7 FIGLI, VIVE IN ITALIA DAL 1982. È STATO DEFINITO IL “PREDICATORE ANTI-DROGA” PERCHÉ HA COME MISSIONE QUELLA DI CONVINCERE I GIOVANI A SMETTERE IL CONSUMO DI STUPEFACENTI E A NON INTRAPRENDERNE UTILIZZO. DA ANNI LA SERA PERCORRE I PARCHI CITTADINI E PARLA CON I TOSSICOMANI PER LIBERARLI DALLA SCHIAVITÙ DELLA DROGA. LO SCORSO 8 LUGLIO È STATO AGGREDITO, AI GIARDINI MUCCIOLI, DA TRE SPACCIATORI CHE LO HANNO RIDOTTO IN FIN DI VITA. L’ASSOCIAZIONE CITY ANGELS, DI CUI STA FREQUENTANDO IL CORSO DI FORMAZIONE, LO HA NOMINATO SUO COMPONENTE AD HONOREM.
L’ASSOCIAZIONE SAN CARLO, PRESIEDUTA DA DON ALDO GERENZANI, SI È DISTINTA PER L’IMPEGNO PROFUSO NELLA FORMAZIONE DEI GIOVANI STUDENTI MILANESI ATTRAVERSO UN’INTENSA ATTIVITÀ CULTURALE CHE HA COINVOLTO ANCHE LE FAMIGLIE. INSIEME ALL’ISTITUTO GONZAGA, ALL’ISTITUTO LEONE XIII E ALL’ISTITUTO ZACCARIA, È PROMOTRICE DELL’INIZIATIVA “GIOVANI DI SANA E ROBUSTA COSTITUZIONE”, RIVOLTA AGLI STUDENTI PER CONOSCERE E APPROFONDIRE LA COSTITUZIONE ITALIANA: VENGONO STUDIATI I PIÙ PROFONDI VALORI CIVICI ATTRAVERSO LA DIREZIONE SCIENTIFICA DEL PROFESSOR VALERIO ONIDA, PRESIDENTE EMERITO DELLA CORTE COSTITUZIONALE, ED IL COORDINAMENTO DEL DOTTOR ENRICO MARCORA. NEGLI ULTIMI ANNI, OLTRE 1000 GIOVANI PROVENIENTI DALL’ULTIMO CORSO DI DIVERSI LICEI MILANESI HANNO POTUTO PARTECIPARE AGLI INCONTRI ORGANIZZATI DALL’ASSOCIAZIONE E TENUTI DA PRESTIGIOSI RELATORI ITALIANI E STRANIERI.
SONO 102 I PAESI CHE ADERISCONO ALL’UNICA FEDERAZIONE SPORTIVA CON SEDE A MILANO RICONOSCIUTA DAL COMITATO INTERNAZIONALE OLIMPICO. NELLA NOSTRA CITTÀ ORGANIZZA ANNUALMENTE ‘SPORT MOVIES & TV’, IL PIÙ IMPORTANTE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEDICATO ALLO SPORT NEL CINEMA E NELLA TELEVISIONE: ASSEGNA I TROFEI ‘GUIRLANDE D'HONNEUR’ ALLE MIGLIORI PRODUZIONI PROVENIENTI DA TUTTO IL MONDO. DAL 1996 È PRESIEDUTA DAL PROFESSOR FRANCO ASCANI ED OPERA CON L'OBIETTIVO DI SVILUPPARE E PROMUOVERE LA CULTURA DELLO SPORT, RENDENDOLO “UN MOVIMENTO GLOBALE AL SERVIZIO DELL'UMANITÀ”, BASATO SUI VALORI DELL'UNIVERSALITÀ, DELL’ETICA, DELLA TOLLERANZA, E DELL’INTEGRAZIONE DELLE PERSONE DISABILI.
L’ASSOCIAZIONE PROMUOVE L' ATTIVITÀ DI SOLIDARIETÀ PER I MENO FORTUNATI UTILIZZANDO L’ARTE COME VETTORE, CREANDO QUINDI UN SALDO LEGAME TRA LE DUE REALTÀ. “QUELLO CHE PUOI FARE È SOLO UNA GOCCIA NELL’OCEANO MA È QUELLO CHE DÀ SENSO ALLA TUA VITA”. LA FRASE DI ALBERT SCHWEITZER ESPRIME LO SPIRITO DELLE INIZIATIVE REALIZZATE, TRA CUI ‘L’ANGELO DELL’ANNO’: UN PREMIO, IDEATO DAL MAESTRO STEFANO FESTA E GIUNTO ALLA SUA 10° EDIZIONE, DEDICATO A CHI È ANGELO VERSO IL PROSSIMO. SI RICONOSCE COSÌ L’IMPEGNO DI CHI SI DISTINGUE ATTRAVERSO IL CONNUBIO TRA ARTE E SOLIDARIETÀ, NUOVI TALENTI E NOMI DI SUCCESSO, TUTTI UNITI NELLA VALORIZZAZIONE DI CHI HA OFFERTO UN CONTRIBUTO SIGNIFICATIVO ALLA CRESCITA CULTURALE, SOCIALE E CIVILE DI MILANO.
NATA A MILANO NEL 1993, L’ASSOCIAZIONE PROMUOVE IL CONSUMO ETICO E ALTERNATIVO. ATTRAVERSO LA PROPRIA AGENZIA DI STAMPA, INFORMA QUOTIDIANAMENTE OLTRE 3.000 ASSOCIATI E 450 OPERATORI DEI MASS MEDIA SULLE TENDENZE E SULLE NOVITÀ DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE. È ATTIVA NELLA DENUNCIA DI PRATICHE DI COMMERCIO SCORRETTE E NELLA REALIZZAZIONE DI PROGETTI INNOVATIVI A DIFESA DEI CONSUMATORI. CON LA SUA ATTIVITÀ CONTRIBUISCE A CREARE UNA CORRETTA CULTURA SU TEMI DI PARTICOLARE RILEVANZA ANCHE PER IL FUTURO DEL PIANETA. FONDATA E PRESIEDUTA PER ANNI DAL PROFESSOR FEDERICO CERATTI, APPENA SCOMPARSO, È CAPACE DI PARLARE AGLI ADDETTI AI LAVORI E AL GRANDE PUBBLICO.
L’ASSOCIAZIONE HA RIPORTATO ALLA LUCE L’ANTICO TEATRINO DELL’OSPEDALE MACEDONIO MELLONI, SORTO NEL 1912 NELL’EX BREFOTROFIO DI MILANO E INUTILIZZATO DAL DOPOGUERRA, REGALANDO IL SORRISO A TANTI PICCOLI PAZIENTI. “LA SCALA DELLA VITA”: È QUESTO IL NOME DEL RINATO “TEATRO DEI BAMBINI PER I BAMBINI”: UN LUOGO DI GIOCO, DIVERTIMENTO E SOCIALIZZAZIONE, DOVE L’ARTE È MEDICINA DEL CORPO, DELLO SPIRITO E DELLA MENTE. INSIEME AD ALTRI COETANEI NON RICOVERATI, I GIOVANI PAZIENTI DELL’OSPEDALE DIVENTANO SUL PALCOSCENICO PROTAGONISTI DEI LORO SOGNI E DELLE LORO FANTASIE, COME AUTORI, ATTORI E SPETTATORI. OGGI IL TEATRO È ANCHE UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL QUARTIERE, CON ATTIVITÀ CULTURALI COME IL CINEFORUM, APERTO GRATUITAMENTE A TUTTI.
DA SEDICI ANNI CON PROFESSIONALITÀ E PASSIONE ACCOGLIE E FORNISCE OGNI MESE ASSISTENZA DOMICILIARE A PIÙ DI 700 PERSONE MALATE. GRAZIE ALL’ESPERIENZA MATURATA SUL CAMPO SI IMPEGNA ANCHE NELL’ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PROFESSIONALE IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ E AZIENDE OSPEDALIERE. OGNI GIORNO OLTRE 150 PERSONE SONO IMPEGNATE AD AIUTARE ANZIANI, BAMBINI, PORTATORI DI HANDICAP E MALATI ONCOLOGICI. HA REALIZZATO E GESTISCE STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA E CURA PER PERSONE AFFETTE DA PATOLOGIE SPECIFICHE COME AIDS, MALATTIE PSICHIATRICHE E NEUROVEGETATIVE. DA QUEST’ANNO COLLABORA CON UNA STRUTTURA PER MALATI TERMINALI AD ASUNCION, IN PARAGUAY.
HA FATTO CONOSCERE E APPREZZARE A MILANO E AL MONDO LA BELLEZZA E LA PARTICOLARITÀ DEL CANTO AMBROSIANO. COSTITUITA NEL 1978 PER SOSTENERE L’UFFICIO LITURGICO DOMENICALE DELLA BASILICA, HA TROVATO SOSTEGNO IN PAPA PAOLO VI, PROFONDO CONOSCITORE DELL’ANTICO RITO AMBROSIANO. È UNA PRESENZA COSTANTE DURANTE LE MESSE CAPITOLARI E I PONTIFICALI. IN 30 ANNI DI ATTIVITÀ LA SUA STORIA È RICCA DI ESIBIZIONI IN MOLTE DELLE PIÙ BELLE E AFFASCINANTI CHIESE E BASILICHE, IN ITALIA E NEL MONDO. È DIRETTA DAL MAESTRO GIOVANNI SCOMPARIN, NOMINATO MAGISTER DELLA CAPPELLA NEL 2004.
LA FONDAZIONE LAVORA DA 10 ANNI PERCHÉ NON VADA DISPERSO L’IMMENSO PATRIMONIO DI IDEALI, DI VALORI E DI TESTIMONIANZE DEI MUTILATI E DEGLI INVALIDI DI GUERRA. UNA REALTÀ CHE TIENE VIVA LA MEMORIA DEL SACRIFICIO DI MIGLIAIA DI PERSONE CHE HANNO CONTRIBUITO ALLO SVILUPPO DELLA NAZIONE. LA FONDAZIONE PROTEGGE, ASSISTE E COMPIE OPERE DI SOLIDARIETÀ PER I MUTILATI E GLI INVALIDI DI GUERRA E PER LE LORO FAMIGLIE. COLLABORA CON LE ISTITUZIONI ITALIANE ED ESTERE, RAFFORZANDO I SENTIMENTI DI FRATELLANZA FRA I POPOLI, ORGANIZZA CORSI DI EDUCAZIONE CIVICA E PROMUOVE LA RICERCA STORICA. UNA FONDAZIONE CHE VALORIZZA LA MEMORIA DEL PASSATO BELLICO PER COSTRUIRE UN FUTURO DI PACE.
“FARSI PROSSIMO”: SU IMPULSO DELL’INVITO CONTENUTO NELLA LETTERA PASTORALE DEL 1986 DEL CARDINALE MARTINI, NASCE LA CASA FAMIGLIA GERICO. SUOR CARMEN E LE PARROCCHIE DEL DECANATO GALLARATESE SONO L’ANIMA DELL’INIZIATIVA. L’OBIETTIVO È FIN DA SUBITO UNO: AIUTARE CHI SOFFRE.DA ALLORA UN GRUPPO DI VOLONTARI LAVORA INTENSAMENTE NELL’ACCOGLIENZA DIURNA DEGLI ADULTI IN DIFFICOLTÀ, COLLABORA CON LE FAMIGLIE DEL TERRITORIO, COINVOLGE LA CITTÀ SUI TEMI DEL DISAGIO E DEL VOLONTARIATO. È ORMAI UN LUOGO DI CONFRONTO E DI SCAMBIO, UN LUOGO IN CUI CRESCERE. LA SUA AZIONE POSITIVA SI ESTENDE AL QUARTIERE, ATTRAVERSO I CONTATTI CON LE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI E IL CONTRIBUTO FATTIVO ALLA PROMOZIONE UMANA E SOCIALE NELLE SITUAZIONI DI DISAGIO. UN ESEMPIO DI ATTIVISMO SOCIALE NELLA MIGLIORE TRADIZIONE MILANESE.
IN 50 ANNI DI ATTIVITÀ, ATTRAVERSO I 13 COLLEGI UNIVERSITARI NEL PAESE, I CENTRI CULTURALI E LE INIZIATIVE DI POLITICA UNIVERSITARIA, ACCOGLIE OGNI ANNO MIGLIAIA DI STUDENTI ITALIANI E STRANIERI A MILANO E IN ALTRE CINQUE CITTÀ UNIVERSITARIE.NEI COLLEGI, GLI ANNI DI VITA ACCADEMICA SONO INTESI COME UN’OCCASIONE PER AMPLIARE LA PREPARAZIONE CULTURALE E PROFESSIONALE DEGLI STUDENTI, NELL’AMBITO DELLA LORO FORMAZIONE PERSONALE COMPLETA CHE NE SVILUPPI LA COSCIENZA ETICA E CIVILE, LI EDUCHI ALLA LIBERTÀ, LI INFORMI ALLA RESPONSABILITÀ E AI VALORI PERENNI, ORIENTANDONE L’AZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE.IL PROGETTO FORMATIVO SI PROPONE COSÌ DI INTEGRARE GLI INSEGNAMENTI OFFERTI DALLE FACOLTÀ UNIVERSITARIE, CONTRIBUENDO ALLA MATURAZIONE EQUILIBRATA DI OGNI SINGOLA PERSONALITÀ NELLE SUE DIVERSE DIMENSIONI: UMANA, CULTURALE, PROFESSIONALE E RELIGIOSA.
LAVORA PER GLI UOMINI, LE DONNE E I BAMBINI CHE VIVONO NELLE ZONE POVERE DEL MONDO: È MEMBRO DI "CBM INTERNAZIONALE" UN'ORGANIZZAZIONE INDIPENDENTE, SENZA SCOPO DI LUCRO CHE COMPIE QUEST’ANNO 100 ANNI. L’OBIETTIVO È REALIZZARE PROGETTI DI PREVENZIONE E CURA DELLA CECITÀ E DI ALTRE FORME DI DISABILITÀ FISICA E MENTALE IN TUTTO IL MONDO IN PARTNERSHIP CON L’ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ. CON OLTRE 550 MILA SOSTENITORI, NEL CORSO DI QUESTI ANNI È CRESCIUTA ARRIVANDO A COLLOCARSI TRA LE PIÙ IMPORTANTI ORGANIZZAZIONI NO PROFIT DEL PAESE. ATTRAVERSO PERSONALE QUALIFICATO, SI OCCUPA DELLA PREVENZIONE DELLA CECITÀ E DI ALTRE FORME DI DISABILITÀ, DELLA DISTRIBUZIONE DI MEDICINALI E DELLA FORMAZIONE SCOLASTICA E PROFESSIONALE DEI PAZIENTI. È UN ESEMPIO DELL’ATTENZIONE CHE MILANO RISERVA ALLA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE, ATTRAVERSO IL LAVORO CONCRETO E GENEROSO DI TANTI VOLONTARI E PROFESSIONISTI.
FESTEGGIA QUEST’ANNO IL CENTENARIO DELLA NASCITA: UN SECOLO DI IMPEGNO, ATTRAVERSO LO SPORT, CONTRO IL DISAGIO SOCIALE E PER IL SOSTEGNO AI GIOVANI DEL QUARTIERE. NEI PRIMI ANNI ’50 IL CAMPO DI CALCIO IN TERRA BATTUTA DIVENTA TEATRO DI APPASSIONATE SFIDE CALCISTICHE. ALLA FINE DEGLI ANNI ’70 IL GRUPPO SPORTIVO ESTENDE LE ATTIVITÀ ANCHE ALLA PALLACANESTRO E ALLA PALLAVOLO. NELL’OTTOBRE 2003 ALLA PRESENZA DEL CARDINALE TETTAMANZI VIENE INAUGURATO IL NUOVO CAMPO SPORTIVO IN ERBA SINTETICA. NEL 2006 IL “GRUPPO SPORTIVO VIRTUS” SI TRASFORMA IN “SOCIETÀ SPORTIVA VIRTUS”. UN ESEMPIO DI ASSOCIAZIONISMO SANO, DI SPORT PROMOSSO E VISSUTO COME STRUMENTO DI CRESCITA E COSTRUZIONE DELLA PERSONALITÀ DEI GIOVANI.
TRASFORMARE IN UN GIOCO BELLISSIMO QUELLO CHE POTREBBE ESSERE UN GRAVOSO IMPEGNO.CON QUESTO SPIRITO, DAL 1981, OPERA CON PAZIENTI AFFETTI DA DISABILITÀ MOTORIE, PSICHICHE E COGNITIVE. PRIMO CENTRO IN ITALIA, UTILIZZA DA 25 ANNI I BENEFICI DELLA RIABILITAZIONE EQUESTRE NELLA CURA DI SVARIATE PATOLOGIE, CON UNA PARTICOLARE ATTENZIONE ALL’ETÀ COMPRESA TRA I 2 E I 16 ANNI.LUOGO DI INTEGRAZIONE E SOCIALIZZAZIONE, IL CENTRO SI AVVALE DELLA PREZIOSA COLLABORAZIONE DI VOLONTARI E PARENTI DI PAZIENTI CURATI NEL CORSO DEGLI ANNI. PROMUOVE UN APPROCCIO TERAPEUTICO VOLTO AL BENESSERE INTEGRALE DELLA PERSONA: ANCHE IN QUESTO È UNA DELLE ECCELLENZE DELLA SANITÀ MILANESE.
UNA DELLE PIÙ APPREZZATE COMPAGNIE TEATRALI ITALIANE, CHE DAL 1949 PORTA IN SCENA CON IMPAREGGIABILE IRONIA LE EVOLUZIONI SOCIALI E DEL COSTUME DELLA NOSTRA REGIONE. ATTRAVERSO L’USO SCENICO DEL DIALETTO LOMBARDO OCCIDENTALE HA CONTRIBUITO ALLA DIFFUSIONE DI UN PATRIMONIO CULTURALE UNICO, CHE FONDA L’IDENTITÀ DI UNA PARTE COSPICUA DEL NOSTRO TERRITORIO. IN SESSANT’ANNI DI TEATRO LA COMPAGNIA HA PROPOSTO IL TEATRO COMICO POPOLARE LOMBARDO, NEL PAESE E NEL MONDO, CON ASSOLUTO RIGORE SCENICO E FILOLOGICO. SONO OGGI UNA PARTE VIVA DELL’IDENTITÀ CULTURALE LOMBARDA: LA LORO PASSIONE FA ONORE AD UNA IDEA DI CULTURA DIFFUSA E COINVOLGENTE, ED È PREMIATA DA UN SUCCESSO CHE NON CONOSCE INTERRUZIONI.
IL CLUB ALPINO ITALIANO È LA PIÙ ANTICA E IMPORTANTE ASSOCIAZIONE DI ALPINISTI. INDIPENDENTE, LAICA E SENZA SCOPO DI LUCRO, È PUNTO DI RIFERIMENTO FONDAMENTALE PER TUTTI GLI APPASSIONATI DI MONTAGNA E PER QUANTI VOGLIANO APPROFONDIRNE LA CONOSCENZA. LA SEZIONE DI MILANO, FONDATA NEL 1873, VANTA UNA STORIA GLORIOSA, AVENDO ANNOVERATO TRA I PROPRI SOCI NOMI DI PRESTIGIO, COME ACHILLE RATTI, FUTURO PAPA PIO XI. CONTA 8000 ISCRITTI E ORGANIZZA NUMEROSI CORSI, SPEDIZIONI, GITE E RICERCHE. HA INSEGNATO A MOLTISSIMI MILANESI L’AMORE E IL RISPETTO PER LA NATURA, DIVENENDO UNA VERA E PROPRIA ‘ISTITUZIONE’ DELLA NOSTRA CITTÀ.
UNO DEI RIFERIMENTI COMMERCIALI MILANESI PER LA PELLETTERIA DI LUSSO, IL MARCHIO PELLUX È STATO CREATO ALLA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE. GESTITO CON PASSIONE DAI CONIUGI DI RIENZO, IL NEGOZIO È OGGI UN VERO ATELIER PER LA CLIENTELA MENEGHINA E INTERNAZIONALE. VINCITORE DEL PREMIO “MILANO PRODUTTIVA” DELLA CAMERA DI COMMERCIO NEL 2005 E NEL 2007 DEL PREMIO DELLA REGIONE “LA LOMBARDIA PER IL LAVORO” È SPECIALIZZATO IN ARTICOLI DI PRODUZIONE PROPRIA E IN ALTO ARTIGIANATO PELLETTIERO. RAPPRESENTA UNA TESTIMONIANZA DELL’ARTE MANIFATTURIERA CHE CONTRADDISTINGUE IL MADE IN ITALY.
NASCE NEL 1993 CON LO SPIRITO DI VOLER CONTRIBUIRE, CON LE PROPRIA ATTIVITÀ A MIGLIORARE LA QUALITÀ SOCIALE E ABITATIVA DEL QUARTIERE.IMPEGNATO SU DIVERSI FRONTI, SI ADOPERA PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE, FAVORENDO L’INSERIMENTO DEI PORTATORI DI HANDICAP, ORGANIZZA SERVIZI DI PULIZIA DEL QUARTIERE, SI PRENDE CURA DELLE AREE VERDI E PREVEDE SERVIZI TEMPESTIVI DI RIPARAZIONE GUASTI.IL COMITATO OFFRE ALL’INTERNO DEL QUARTIERE UNO SPAZIO INFORMATIVO PER I CITTADINI E REALIZZA UNA SCUOLA POPOLARE DOVE VENGONO TENUTE LEZIONI DI APPROFONDIMENTO, LABORATORI E FESTE.UN’ESPERIENZA POSITIVA CHE DIMOSTRA COME SIA POSSIBILE METTERE A FRUTTO FORZA DI VOLONTÀ, COMPETENZE E IDEE PER CREARE CONTESTI POSITIVI ANCHE IN CONTESTI DIFFICILI.
DOPO UN SECOLO VIVONO ANCORA, RINNOVATI DAL LAVORO DEI VOLONTARI, I NOBILI INTENTI CHE ISPIRARONO MARGHERITA TONOLI, FONDATRICE DELL’OPERA: LA SENSIBILIZZAZIONE ALLE TEMATICHE EDUCATIVE, LA PROMOZIONE DI LEGGI CHE FAVORISCANO L’INFANZIA E L’ACCOGLIENZA DEI MINORI ALLONTANATI DALLA FAMIGLIA. I NUMEROSI PROGETTI EDUCATIVI DESTINATI A BAMBINI ITALIANI E STRANIERI, SPESSO IN COLLABORAZIONE CON GLI ENTI LOCALI, SONO L’ESPRESSIONE PIÙ EFFICACE DELLO SPIRITO DELL’OPERA, AFFIDATA NEL 1957 DAL CARDINALE MONTINI ALLE MINIME OBLATE DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA. IL SIMBOLO DELL’OPERA È UNA MANO CHE AVVOLGE IN UN GESTO PREMUROSO UN BAMBINO CHE DORME SERENO: L’ IMMAGINE DELLA CURA E DELL’AMORE.
FONDATA A MILANO, NELLA PARROCCHIA DEI SANTI QUATTRO EVANGELISTI, È GIUNTA QUEST’ANNO ALLA CINQUANTESIMA STAGIONE. IN TUTTI QUESTI ANNI CENTINAIA DI ATTORI E NUMEROSI REGISTI VI HANNO OFFERTO UN SIGNIFICATIVO CONTRIBUTO ARTISTICO. GLI ALLESTIMENTI SONO STATI 130 E MOLTISSIMI I PREMI CONSEGUITI IN RASSEGNE, FESTIVAL E CONCORSI. LA COMPAGNIA HA SVOLTO UN’IMPORTANTE OPERA CULTURALE E BENEFICA, SPAZIANDO DALLA COMMEDIA MENEGHINA AI GRANDI CLASSICI E DEVOLVENDO I SUOI PROVENTI ALLE MISSIONI O AD OPERE ASSISTENZIALI LOCALI.
UNA TRASMISSIONE CHE DAGLI STUDI DI TELELOMBARDIA HA APERTO LA STRADA AD UN LINGUAGGIO NUOVO PER LA RAPPRESENTAZIONE DEI SENTIMENTI, DELLA PASSIONE E ANCHE DELLE CONTRADDIZIONI DEL CALCIO. UN PROGRAMMA CAPACE DI INVENTARE UNO STILE INCONFONDIBILE DI CONDUZIONE CHE AFFIANCA AL COMMENTO DEL GESTO TECNICO E SPORTIVO, LA VOCE E IL PUNTO DI VISTA DELL'APPASSIONATO E DEL TIFOSO. 21 ANNI DI EMOZIONI MEMORABILI, DI TRISTI SCONFITTE E ENTUSIASMANTI VITTORIE CALCISTICHE RACCONTATE DALLE TRIBUNE DI UNO STADIO O DALLE POSTAZIONI DI UNO STUDIO, COMMENTATE SEMPRE CON LA PARTICECIPAZIONE DI CHI VIVE IL CALCIO NELLA SUA DIMENSIONE, SEMPLICE O COMPLESSA, MA SEMPRE PURA.
È UNO DEI LUOGHI DI MAGGIORE VITALITÀ CREATIVA E CULTURALE DELLA CITTÀ, DOVE CHIUNQUE PUÒ ESPRIMERE LIBERAMENTE IL PROPRIO TALENTO. CROCEVIA DI PERCORSI INTERNAZIONALI DI PITTURA, DI TEATRO E DEI PIÙ DIVERSI LINGUAGGI ESPRESSIVI, È DA OLTRE 40 ANNI UN CENTRO CULTURALE INDIPENDENTE: NATO A BUENOS AIRES, APPRODA A MILANO A METÀ DEGLI ANNI SETTANTA. SI AUTOFINANZIA GRAZIE ALLA PROPRIA ATTIVITÀ E ALLA SOLIDARIETÀ DI MIGLIAIA DI CITTADINI ASSICURANDOSI COSÌ LA PIU ASSOLUTA AUTONOMIA.
STORICA EMITTENTE RADIOFONICA, VIENE FONDATA A MILANO NEL 1982 DA CLAUDIO CECCHETTO, VALERIO GALLORINI, MASSIMO CARPANI E PIPPO INGROSSO. NEL 1988, DATI GLI ASCOLTI, I PROGRAMMI VENGONO ESTESI A TUTTA ITALIA: NASCONO DEEJAY NETWORK E SUCCESSIVAMENTE LA TRASMISSIONE DEEJAY TELEVISION NEL PICCOLO SCHERMO. PROGRAMMI COME ‘DEEJAY 10 E LODE’, ‘RADIOLINUS’ E ‘W RADIO DEEJAY’, CON FIORELLO E BALDINI HANNO RIVOLUZIONATO IL LINGUAGGIO RADIOFONICO IN ITALIA. DA 12 ANNI IL SUO DIRETTORE ARTISTICO È LINUS. E’ UNA DELLE EMITTENTI PIÙ ASCOLTATE, AVENDO SUPERATO DAL 2000 I 5 MILIONI DI ASCOLTATORI, SECONDO I DATI DI AUDIRADIO.
NATO NEL 1998 DALLA CARITAS AMBROSIANA, IN QUESTI 10 ANNI HA OFFERTO UN AIUTO CONCRETO ED EFFICACE A MIGLIAIA DI PERSONE IN DIFFICOLTÀ. CON IMPEGNO E GRANDE PROFESSIONALITÀ QUASI 800 OPERATORI E OLTRE 300 VOLONTARI SONO RIUSCITI AD ALLEVIARE LE SOFFERENZE DI MIGLIAIA DI PERSONE BISOGNOSE TRA CUI ANZIANI, EMARGINATI, STRANIERI, SENZA FISSA DIMORA E DETENUTI, NON SOLO A MILANO MA IN TUTTA LA PROVINCIA.LA COSTANTE ATTENZIONE DEL CONSORZIO AI PROBLEMI DI COLORO CHE VIVONO SITUAZIONI DI DISAGIO DEFINISCE UN MODELLO D’INTERVENTO SOCIALE EFFICACE, INNOVATIVO, FONDATO SUL RISPETTO DELLA DIGNITÀ UMANA.
CON GRANDE SENSIBILITÀ LA SCUOLA EBRAICA DEL MERKOS HA SAPUTO TROVARE IL GIUSTO EQUILIBRIO TRA L'INSEGNAMENTO DELLE MATERIE LAICHE, RELIGIOSE E DELL’IDENTITÀ EBRAICA. LA SCUOLA GARANTISCE ALLE FAMIGLIE UNA FORMAZIONE DI QUALITÀ, RISPETTOSA DELLE TRADIZIONI, MA CAPACE DI OFFRIRE UNA PIENA INTEGRAZIONE NELLA SOCIETÀ. IDENTITÀ E INTEGRAZIONE, PER UN POSITIVO E PROFICUO RAPPORTO CON MILANO E CON IL MONDO. LA REALTÀ FORMATIVA FU ISTITUITA NEL 1958, QUANDO CON LA MOGLIE ARRIVÒ A MILANO RAV. GARELIK, PRIMO RAPPRESENTANTE INVIATO IN ITALIA DAL REBBE DI LUBAVITCH. DA 50 ANNI LA SCUOLA ACCOGLIE QUINDI BAMBINI DI DIVERSA NAZIONALITÀ, PROPONENDO LORO UN PERCORSO DIDATTICO ED EDUCATIVO CHE FAVORISCE L’INCONTRO DELLA CULTURA EBRAICA CON QUELLA ITALIANA. I SUOI DIPLOMATI TRADIZIONALMENTE SONO QUELLI CHE RAGGIUNGONO I MASSIMI RISULTATI, DISTINGUENDOSI NELLE PRINCIPALI UNIVERSITÀ DEL MONDO, IN PARTICOLARE IN EUROPA, NEGLI USA E IN ISRAELE. DALL’ASILO NIDO FINO ALLA SCUOLA MEDIA GLI ALUNNI DELLA MERKOS APPRENDONO I VALORI DELLA CULTURA EBRAICA PREPARANDOSI AD ESSERE PROTAGONISTI NEL CONTESTO CITTADINO, NAZIONALE ED INTERNAZIONALE.
È STATA FONDATA A BAGGIO NEL 1907 PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE ABITATIVE DEI SUOI SOCI ATTRAVERSO L’ACQUISTO O L’EDIFICAZIONE DI NUOVE CASE. DALLA COSTRUZIONE DEL PRIMO EDIFICIO, NEL 1908, HA SVOLTO UNA MERITEVOLE OPERA DI CARATTERE ASSISTENZIALE E SOCIALE, SOPRATTUTTO DURANTE LA GUERRA, PER DIVENIRE OGGI UN IMPORTANTE CENTRO DI AGGREGAZIONE NELLA REALTÀ DELLA ZONA. CON OLTRE 1100 SOCI E 420 UNITÀ ABITATIVE PER GIOVANI, ANZIANI E FAMIGLIE, LA COOPERATIVA È UN CENTRO DI ASCOLTO E DI INCONTRO PRIVILEGIATO PER TUTTI GLI ABITANTI DEL QUARTIERE.
È DAL 1879 UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER LA STORIA, LA TOPONOMASTICA E LA GEOGRAFIA CITTADINA. LE SUE PUBBLICAZIONI SONO ESPRESSIONE DI RIGORE SCIENTIFICO, COMPETENZA EDITORIALE E AMORE PER MILANO. LA STORICA “GUIDA” SAVALLO È UN INVITO ALLA SCOPERTA DELLA COMPLESSA STORIA DELLA CITTÀ E DELLA SUA RICCA TRADIZIONE CULTURALE.I SUOI PRODOTTI OFFRONO AI MILANESI E AI VISITATORI UN VERO E PROPRIO RACCONTO GEOGRAFICO SULLE VIE, SUI VICOLI E SULLE PIAZZE DELLA CITTÀ CHE ILLUMINA ATTRAVERSO LE VICENDE REALI, I MITI E GLI ANEDDOTI CHE DANNO VITA ALL’IDENTITÀ MILANESE.UNA TESTIMONIANZA IMPRENDITORIALE FATTA DI LABORIOSITÀ, IMPEGNO CULTURALE E PASSIONE PER IL TERRITORIO.
L’IDEA NACQUE IN UN BAR DI PIAZZA PIEMONTE NEL 1905, QUANDO UN GRUPPO DI AMICI, IMPIEGATI, OPERAI E COMMERCIANTI, FONDARONO LA MUTUA ALLEANZA MILANESE: UN’INTERPRETE STORICA DEL SOLIDARISMO COOPERATIVO MENEGHINO. TRA LE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO CHE ANDAVANO SVILUPPANDOSI PROPRIO IN QUEGLI ANNI DI INDUSTRIALIZZAZIONE, INDIRIZZÒ LA PROPRIA AZIONE ALLA SOLIDARIETÀ E AL RECIPROCO AIUTO, SOSTENENDO LE PERSONE PIÙ BISOGNOSE CON L’ASSISTENZA FINANZIARIA, MORALE E SANITARIA. OGGI PIÙ DI 400 SOCI DELLA COOPERATIVA GARANTISCONO BILANCI SANI E CONTINUITÀ DI UNA CULTURA SOLIDARISTICA CHE APPARTIENE ALLE TRADIZIONI PIÙ PROFONDE DELLA NOSTRA CITTÀ.
DA 5 ANNI, SIN DAL PRIMO GIORNO DI LAVORO AL COMUNE DI MILANO, UTILIZZA PARTE DELLA PAUSA PRANZO PER PORTARE PASTI AI POVERI E AI SENZA TETTO DELLA CITTÀ. È UN UOMO DISCRETO E GENTILE, UN METICOLOSO E SENSIBILE IMPIEGATO DELLA POLIZIA MUNICIPALE CHE TUTTI I GIORNI NEL CENTRO DELLA CITTÀ COMPIE UN GESTO QUOTIDIANO DI ANONIMA SOLIDARIETÀ. GRAZIE ALLA SENSIBILITÀ DEI GESTORI DELLE MENSE ED ALLA SEMPRE CRESCENTE DISPONIBILITÀ DEI COLLEGHI, È RIUSCITO A CREARE UNA VERA RETE DI AIUTI. L’INSEGNAMENTO CHE OFFRE AGLI AMICI È SINTETIZZATO NELLA SUA DICHIARAZIONE: “AIUTANDO GLI ALTRI AIUTO ME STESSO”. È AUTORE DI ROMANZI, UNO DEI QUALI, "LA FIGLIA DELL’ONOREVOLE", È ISPIRATO PROPRIO ALLE VICENDE DEL CLOCHARD CHE HA INCONTRATO NEL CORSO DELLA SUA AZIONE BENEFICA.
LA COOPERATIVA SOCIALE NASCE NEL 1989 SU INIZIATIVA DI UN GRUPPO DI AMICI E PROFESSIONISTI IMPEGNATI NEL CAMPO DEI SERVIZI ALLA PERSONA. DA ALLORA, GRAZIE ALLE ENERGIE E ALL’IMPEGNO DI SOCI E VOLONTARI, L’ATTIVITÀ SI È AMPLIATA RIVOLGENDOSI IN PARTICOLAR MODO AL SOSTEGNO DELLE PERSONE DISABILI. POLO FONDAMENTALE NEL PANORAMA DELLA SOLIDARIETÀ MILANESE, HA DELINEATO UN METODO PER L’INTEGRAZIONE SOCIALE E LAVORATIVA DEGLI ASSISTITI CHE CONIUGA UMANITÀ E PROFESSIONALITÀ. LA COOPERATIVA BASA LA PROPRIA POLITICA DI SVILUPPO SULLA QUALITÀ DEGLI INTERVENTI, OFFRENDO UN AIUTO CONCRETO A CHI HA PIÙ BISOGNO.
Nodo: 537fcab6bb2d:8080