Guardie ecologiche volontarie (Gev): cosa sono, attività

Le Guardie ecologiche volontarie (Gev) sono costituite da cittadini che volontariamente scelgono di mettere a disposizione parte del proprio tempo libero per la tutela ambientale.

Le Gev sono operative su tutto il territorio cittadino, anche in quegli spazi non verdi della città in cui è maggiormente avvertita l’esigenza di tutela dal degrado.

Oltre alla vigilanza e al controllo del territorio, svolgono attività di informazione, educazione e sensibilizzazione alle tematiche ambientali attraverso visite guidate rivolte a tutta la cittadinanza e interventi didattici nelle scuole.

 

Ogni GEV è formata per intervenire in due grandi aree:

  1. informazione, educazione e sensibilizzazione della popolazione milanese alle tematiche ambientali (guarda i progetti attivi);
  2. vigilanza e controllo del territorio.

I compiti principali relativi al controllo del territorio si possono così riassumere:

  • informazione sulla legislazione vigente in materia di tutela ambientale nonché sui criteri, mezzi e comportamenti atti a realizzarla;
  • vigilanza sui fattori e componenti ambientali e sull'ambiente unitariamente considerato, al fine di prevenire, segnalare o accertare fatti e comportamenti sanzionati dalla normativa;
  • collaborazione con le autorità competenti
    - per la raccolta di dati e informazioni relativi all'ambiente e per il monitoraggio ambientale;
    - per le operazioni di pronto intervento e di soccorso in caso di emergenza o di disastri di carattere ecologico.

Durante l’espletamento del servizio, le Gev sono Pubblici ufficiali con funzioni di Polizia amministrativa. Possono accertare e sanzionare abusi di loro diretta competenza.

Il servizio volontario di vigilanza ecologica si svolge in forma personale e gratuita e non dà luogo alla costituzione di rapporto di lavoro.

Per diventare Guardia ecologica volontaria è necessario frequentare un corso di formazione, organizzato periodicamente dal Comune di Milano quale ente gestore del servizio. Il corso include anche fasi di addestramento pratico.

Al termine del corso le aspiranti Gev devono sostenere un esame davanti alla commissione regionale.

L'aspirante Guardia ecologica volontaria deve avere le seguenti caratteristiche:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell'Unione Europea;
  • età compresa tra i 18 e i 70 anni alla data di iscrizione al corso di formazione;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali definitive;
  • possesso dei requisiti fisici, tecnici e morali che la rendono idonea al servizio;
  • garantire un impegno di almeno 168 ore annue, da distribuire negli orari previsti dall’ordine di servizio secondo le esigenze ravvisate dall'ente organizzatore e le disponibilità della Guardia.

I corsi hanno una durata di circa 60 ore suddivise tra:

  • lezioni in aula e su piattaforma online;
  • uscite sul campo, in genere il sabato mattina.

Gli argomenti trattati includono:

  • aspetti giuridici e normativi relativi alla figura delle Gev;
  • organizzazione del servizio;
  • tutela ambientale;
  • aspetti naturalistici e di conoscenza del territorio.

Esame
Al termine del corso le aspiranti Gev devono sostenere un esame teorico-pratico davanti alla commissione regionale nominata con decreto del presidente della Giunta regionale.

Conferimento dell’incarico
In seguito al superamento dell'esame, il Prefetto approva la nomina a Guardia particolare giurata.

Un decreto del Comune di Milano conferisce l'incarico di Guardia ecologica volontaria, definendo l’ambito territoriale e le norme di competenza.

I volontari ricevono dal Prefetto la qualifica di Guardie particolari giurate. Successsivamente il Comune di Milano conferisce loro l'incarico di Guardia ecologica volontaria, organizzandone compiti e attività.

Nell’ambito dell’Amministrazione cittadina, attualmente le Gev fanno capo ad una specifica Unità nell’ambito dell’Assessorato alla Sicurezza.

Il decreto di incarico individua l'ambito territoriale di competenza e le norme oggetto del potere di accertamento della Gev, in conformità a quanto previsto dal decreto del presidente della Giunta regionale.

In presenza di particolari intese, il potere di accertamento può essere esteso alle norme contenute nei regolamenti di parchi regionali, province, comunità montane e comuni capoluogo di provincia.

Ogni anno, da maggio a ottobre, le Guardie ecologiche volontarie propongono itinerari gratuiti nei parchi cittadini per aiutare i cittadini a scoprire e valorizzare il patrimonio ambientale.

L’iniziativa è denominata "Meraviglie e tesori nascosti nei parchi di Milano."
 

Per educare e sensibilizzare gli adulti di domani alle tematiche ambientali, le GEV si rivolgono agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Gli argomenti al centro del progetto educativo (aria, acqua, verde, rifiuti, energia e risparmio energetico) vengono trattati con l’aiuto di supporti didattici che offrono chiarezza espositiva e incentivano il coinvolgimento dei partecipanti.

Al termine del ciclo di incontri si organizza una festa alla quale partecipano anche insegnanti e genitori. In questa occasione i ragazzi ricevono la tessera di GEV Junior.

Le attività sono totalmente gratuite.

Per informazioni
email: GEV@comune.milano.it
tel: 02 884.64458
orario per le telefonate: dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 16:30

Utilizza i servizi

Aggiornato il: 14/12/2023