Parco Cascina Caimera

A sud di Milano, confinante con l’area dell’ex cartiera Binda, un’area verde omogenea progettata agli inizi del 2000.

Superficie: 70.800 m²

Anno di realizzazione: 2003

Progettisti: Elena Balsari Berrone, Chiara Curami Balsari

 

Indirizzo: via Don Rodrigo, via Pescarenico, Alzaia Naviglio Pavese, via S. Paolino

Il parco - che prende il nome da un’antica cascina della zona, La Caimera - costituisce una recente realizzazione collocata tra l’Alzaia Naviglio Pavese e gli svincoli dell’Autostrada dei Fiori in un’ampia area urbana trasformata in un complesso residenziale.

L’idea progettuale che ha ispirato le due paesaggiste è stata quella di creare uno spazio dotato di una precisa identità in un contesto molto frammentato.

Il disegno del parco è formato da una “cintura verde” di circa 350 carpini, che abbraccia i nuovi edifici abbellendo il percorso pedonale. Ai confini dell’area verde sono stati realizzati dei boschetti monospecie di alberi ad alto fusto, distinti per colorazione del fogliame e per portamento, mentre tre filari di pioppi cipressini (Populus nigra ‘Italica’), scelti per rievocare il carattere agricolo del luogo, segnano i confini del parco in direzione di Pavia lungo l’Alzaia del Naviglio.

Una pista ciclabile e un percorso pedonale attraversano tutto il parco costituendo un tassello di quello che diventerà un unico percorso verde nella città dalla Darsena al Parco Sud.

Principali specie arboree: albero di Giuda (Cercis siliquastrum), albero dei tulipani (Liriodendron tulipifera), pero corvino (Amelanchier canadensis), carpino bianco (Carpinus betulus), corniolo (Cornus controversa), frassini (Fraxinus excelsa, Fraxinus angustifolia), meli da fiore (Malus floribunda), pioppo bianco (Populus alba), pioppo cipressino (Populus nigra ‘Italica’) ciliegio tardivo (Prunus subhirtella ‘Autumnalis’), querce (Quercus palustris e Quercus rubra), tiglio ibrido (Tilia europaea).

Coltura e Cultura

  • Alberi protagonisti: albero di Giuda bianco (Cercis siliquastrum ‘Alba’), parrozia (Parrotia persica).

Benessere e sport

  • Area giochi: 2 campi da gioco
  • Correre nel parco: è possibile fare jogging lungo i percorsi del parco
  • Andare in bicicletta: una pista ciclabile percorre tutto il parco
  • Campi sportivi: un campo da basket

Pausa e caffè

  • Area pic-nic: un’area parzialmente attrezzata con tavoli
  • Chioschi e bar: non sono presenti strutture fisse, ma saltuariamente chioschi mobili

Utilità e Servizi

  • Area cani: 2 per una superficie di 2.800 m², lungo il tratto ovest del sentiero ad anello
  • Sicurezza: è periodicamente prevista una sorveglianza a cura delle GEV
  • Pavimentazione: asfalto e lastre di calcestruzzo

Info e gestione
Orario: il parco è sempre accessibile

Indirizzo: via Don Rodrigo, via Pescarenico, Alzaia Naviglio Pavese, via S. Paolino

Come arrivare: in bus con le linee 71-59; in metro con la linea M2 (Famagosta)